Heinz Stuy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Heinz Stuy
Ajax keeper Heinz Stuy, Bestanddeelnr 928-0503.jpg
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 1978
Carriera
Squadre di club1
1963-1967Telstar115 (-?)
1967-1976Ajax139 (-?)
1976-1978FC Amsterdam17 (-?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Heinz Stuy (Wanne-Eickel, 6 febbraio 1945) è un ex calciatore olandese, di ruolo portiere.

È maggiormente ricordato per essere stato il portiere dell'Ajax campione d'Europa nel 1971, nel 1972 e nel 1973.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato nel Telstar arriva all'Ajax nel 1967, vincendo tutti i trofei che i Lancieri conquistano tra la fine degli anni sessanta e la prima metà degli anni settanta, senza subire alcun gol nelle tre finali di Coppa dei Campioni disputate. Stabilisce inoltre, tra il 1971 e il 1972, il record assoluto di imbattibilità nella Eredivisie, ben 1082 minuti senza subire gol[1]. Nonostante questo non viene mai convocato nella Nazionale olandese. Nel 1976, ormai riserva di Piet Schrijvers, si trasferisce all'FC Amsterdam, ritirandosi due anni dopo.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Ajax: 1967-1968, 1969-1970, 1971-1972, 1972-1973
Ajax: 1969-1970, 1970-1971, 1971-1972

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Ajax: 1970-1971, 1971-1972, 1972-1973
Ajax: 1972
Ajax: 1973

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L’Ajax dimenticata: Stuy e Blankenburg, in lechampions.it. URL consultato il 05 aprile 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEENIT) Heinz Stuy, su transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG. Modifica su Wikidata