Heinkel HE 1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Caspar S I
Heinkel HE 1
Descrizione
Tipoidroricognitore
Equipaggio2
ProgettistaErnst Heinkel
CostruttoreGermania Caspar-Werke
Germania Heinkel Flugzeugwerke
Svezia Svenska Aero
Data primo volo1922
Esemplari1
Sviluppato dalHansa-Brandenburg W 37
Dimensioni e pesi
Lunghezza12,6 m
Apertura alare18 m
Superficie alare52,3
Peso a vuoto1 800 kg
Peso carico2 475 kg
Propulsione
Motoreun Rolls-Royce Eagle IX
Potenza360 hp
Prestazioni
Velocità max180 km/h
Velocità di salita3,3 m/s
Tangenza3 800 m

i dati sono estratti da 1000aircraftphotos.com

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

L'Heinkel HE 1, precedentemente indicato come Caspar S I, era un idrovolante monoplano biposto, ad ala bassa, progettato nel 1921 da Ernst Heinkel, l'allora direttore tecnico della Caspar-Werke. Il velivolo venne inizialmente prodotto su licenza in Svezia per la Marina Militare nel 1922. L'HE 1 era alimentato da un motore Maybach Mb.IVa da 179 kW; su un velivolo di prova venne installato un motore Siddeley Puma.

Volò per la prima volta nel 1922. Caspar disegnò l'aereo come S.I e registrato come D-292. In Svezia venne designato come tipo 31. Rivenduto al signor L. Lier di Oslo (Norvegia) nel 1923 venne denominato nel registro civile N-23. Si distrusse il 15 agosto 1924

Una versione migliorata fu l'Heinkel HE 2 costruito su licenza negli anni 1920 in 5 esemplari.

Nel 1926, una versione completamente in metallo venne denominata HE 4 (designazione svedese S 4). Tale esemplare venne testato estensivamente ma non vennero costruiti ulteriori esemplari.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Svezia Svezia

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) H. Dieter Köhler, Ernst Heinkel – Pionier der Schnellflugzeuge, Koblenz, Bernard & Gräfe, 1983, ISBN 3-7637-5281-1.
  • Bruno Lange, Typenhandbuch der deutschen Luftfahrttechnik, Koblenz, Bernard & Gräfe, 1986, ISBN 3-7637-5284-6.
  • (DE) Karl Ries, Recherchen zur Deutschen Luftfahrzeugrolle, Teil 1=1919-1934, Verlag Dieter Hoffmann, 1977, ISBN 3-87341-022-2.
  • (DE) Helmut Stützer, Die deutschen Militärflugzeuge 1919-1934, Herford, Verlag E.S. Mittler & Sohn, ISBN 3-8132-0184-8.
  • (EN) Michael John H. Taylor, Jane's encyclopedia of aviation, 2nd Edition, London, Studio Editions, 1989, ISBN 0-517-10316-8.

Riviste[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Lennart Andersson, Secret Luftwaffe, in AIR Enthusiast, Vol. 41, ISSN 0143-5450 (WC · ACNP).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]