He Ain't Heavy, He's My Brother

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
He Ain't Heavy, He's My Brother
ArtistaThe Hollies
Tipo albumSingolo
Pubblicazione26 settembre 1969[1]
Durata4:20[2]
GenereRock sinfonico
Soft rock
EtichettaParlophone, Epic
ProduttoreRon Richards
Registrazione25 giugno e 7 agosto 1969 agli Abbey Road Studios[1]
Formati45 giri
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[3]
(vendite: 200 000+)
The Hollies - cronologia
Singolo precedente
Sorry Suzanne
(1969)
Singolo successivo
I Can't Tell the Bottom From the Top
(1970)

He Ain't Heavy, He's My Brother è una canzone scritta da Bobby Scott e Bob Russell. Originariamente registrato da Kelly Gordon nel 1969, il brano è diventato un successo mondiale grazie alla versione registrata dagli Hollies quello stesso anno. Negli anni successivi è stata reinterpretata da diversi altri artisti, tra cui Neil Diamond (1970),[4] Olivia Newton-John (1976)[5] e Bill Medley (1988). La versione degli Hollies è stata utilizzata per il film Zoolander nel 2001.

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Bobby Scott e Bob Russell si conobbero grazie a Johnny Mercer in un nightclub della California. La coppia riuscì a collaborare assieme per scrivere la canzone, nonostante i due si incontrarono solamente altre tre volte e Russell fosse in punto di morte per via di un linfoma.

La versione degli Hollies si caratterizza per la presenza di un giovane Elton John al pianoforte.[6]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

La versione degli Hollies è stata pubblicata come singolo il 1º settembre 1969 nel Regno Unito e il 1º dicembre 1969 negli Stati Uniti. He Ain't Heavy ha raggiunto il terzo posto della Official Singles Chart[7] e la settima posizione della Billboard Hot 100. La canzone è divenuta nuovamente popolare nel tardo 1988, dopo essere stata inserita nel film Rambo III cantata da Bill Medley. È quindi rientrata in classifica nel settembre di quell'anno, raggiungendo per due settimane consecutive la vetta della Official Singles Chart e rivelandosi tra i singoli più venduti del 1988.[8] In Irlanda, la versione degli Hollies è entrata in classifica per due volte: la prima nell'ottobre del 1969 (al terzo posto) e la seconda nel settembre del 1988 (al secondo posto) in seguito all'utilizzo in Rambo III.

La cover registrata da Neil Diamond per il suo album Tap Root Manuscript ha raggiunto la posizione numero 20 della Billboard Hot 100 nel tardo 1970,[4] mentre la versione eseguita da Olivia Newton-John è arrivata al primo posto della Hot Adult Contemporary Tracks nel 1976.[5]

Classifica (1969–1988) Posizione
massima
Australia[9] 8
Austria[10] 16
Belgio (Fiandre)[11] 18
Canada[12] 11
Finlandia[13] 18
Germania[14] 9
Irlanda[15] 2
Norvegia[16] 7
Paesi Bassi[17] 15
Regno Unito[18] 1
Stati Uniti[19] 7
Stati Uniti (Cash Box)[20] 8
Svizzera[21] 5

Versione dei Gotthard[modifica | modifica wikitesto]

He Ain't Heavy He's My Brother
ArtistaGotthard
Tipo albumSingolo
Pubblicazionesettembre 1996
Durata4:35
Album di provenienzaG.
GenereSoft rock
EtichettaBMG/Ariola
ProduttoreChris von Rohr
Registrazione1995
FormatiCD
Gotthard - cronologia
Singolo precedente
(1996)
Singolo successivo
(1997)

La rock band svizzera Gotthard ha registrato una propria versione della canzone per il suo terzo album in studio G. nel 1996. È stata pubblicata come terzo e ultimo singolo estratto dall'album,[22] raggiungendo la posizione numero 10 della classifica svizzera.[23] La canzone è stata accompagnata da un video musicale ed appare esclusivamente nella versione europea dell'album.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD-Maxi Ariola 74321-40965-2

  1. He Ain't Heavy, He's My Brother – 4:35 (Bobby Scott, Bob Russell)
  2. All I Care For – 3:09 (Steve Lee, Leo Leoni)
  3. One Life, One Soul – 3:58 (Lee, Leoni, Chris von Rohr)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1996) Posizione
massima
Svizzera[23] 10

Versione The Justice Collective[modifica | modifica wikitesto]

He Ain't Heavy, He's My Brother
ArtistaThe Justice Collective
Tipo albumSingolo
Pubblicazione17 dicembre 2012
Durata4:33
GenerePop rock
EtichettaMetropolis
5065001566387
ProduttoreGuy Chambers, Richard Flack
Registrazioneottobre–novembre 2012
Sleeper Studios, Metropolis Studios, Abbey Road Studios
(Londra)
Parr Street Studios, Liverpool Institute for Performing Arts
(Liverpool)
FormatiCD, download digitale, 45 giri

Nel 2012, è stata registrata una nuova versione da un gruppo di musicisti e celebrità sotto il nome di The Justice Collective, che includeva Melanie C, Robbie Williams, Paul Heaton, Paloma Faith, Paul McCartney, Kenny Dalglish, Alan Hansen, Rebecca Ferguson, e due membri originali degli Hollies: Bobby Elliott e Tony Hicks.[24] Si trattava di un progetto benefico associato alla Strage di Hillsborough.[25]

Il singolo è stato pubblicato il 17 dicembre 2012 e ha raggiunto l'ambito primo posto della Official Singles Chart nella settimana di Natale.[26]

Qui di seguito la lista completa dei musicisti che hanno partecipato al progetto:[27]

Cantanti
Musicisti
Produzione
  • Guy Chambers – produzione
  • Richard Flack – produzione, ingegneria del suono
  • Oliver Som – ingegneria del suono
  • Liam Nolan – ingegneria del suono
  • Chris Taylor – ingegneria del suono
  • Jon Withnall – ingegneria del suono
  • Tony Draper – ingegneria del suono
  • Alec Brits – ingegneria del suono

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2012) Posizione
massima
Irlanda[15] 4
Norvegia[28] 17
Paesi Bassi[29] 36
Regno Unito[30] 1
Regno Unito (download)[31] 1
Regno Unito (independent)[32] 1
Scozia[33] 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b The Hollies—Epic Anthology: From the Original Master Tapes Epic Records EGK 46161 – crediti di nota
  2. ^ Epic Records 5-10532 45 RPM
  3. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. Digitare "The Hollies" in "Keywords", dunque premere "Search".
  4. ^ a b (EN) All Media Network, Neil Diamond – Awards, su allmusic.com. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  5. ^ a b (EN) All Media Network, Olivia Newton-John – Awards, su allmusic.com. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  6. ^ The Hollies: All the Hits & More: The Definitive Collection - booklet dell'album (LP: EM 1301)
  7. ^ (EN) UK Top 40 Chart Archive, British Singles and Album Charts, EveryHit.com, 16 marzo 2000. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  8. ^ (EN) Chart Archive - 1980s Singles, su everyHit.com. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  9. ^ David Kent, Australian Chart Book 1970–1992, Australian Chart Book, St Ives, N.S.W, 1993, ISBN 0-646-11917-6.
  10. ^ (DE) Austrian Charts – The Hollies – He Ain't Heavy, He's My Brother, ultratop.be. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  11. ^ (DE) Ultratop – The Hollies – He Ain't Heavy, He's My Brother, ultratop.be. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  12. ^ (EN) Top Singles - Volume 13, No. 5, March 21 1970, su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato il 26 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2014).
  13. ^ (FI) Timo Pennanen, Sisältää hitin - levyt ja esittäjät Suomen musiikkilistoilla vuodesta 1972, 1ª ed., Helsinki, Kustannusosakeyhtiö Otava, 2006, ISBN 978-951-1-21053-5.
  14. ^ (DE) German Charts – The Hollies – He Ain't Heavy, He's My Brother, GfK Entertainment. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  15. ^ a b (EN) Irish Singles Chart, database, Irish Recorded Music Association. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  16. ^ (EN) Norwegian Charts – The Hollies – He Ain't Heavy, He's My Brother, norwegiancharts.com. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  17. ^ (NL) Dutch Charts –The Hollies – He Ain't Heavy, He's My Brother, dutchcharts.nl. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  18. ^ (EN) Chart Archive – The Hollies – He Ain't Heavy, He's My Brother, Chart Stats. URL consultato il 26 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2015).
  19. ^ (EN) The Hollies – Chart History, Billboard. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  20. ^ CASH BOX Top 100 Singles – Week ending MARCH 14, 1970, Cash Box. URL consultato il 2 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2012).
  21. ^ (DE) Swiss Charts – The Hollies – He Ain' Heavy, He's My Brother, hitparade.ch. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  22. ^ (EN) He Ain't Heavy, He's My Brother, su Discogs, Zink Media.
  23. ^ a b (DE) Swiss Charts – Gotthard – He Ain't Heavy, He's My Brother, hitparade.ch. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  24. ^ (EN) Gritt Emma, The Justice Collective secure Christmas number one slot, outselling X Factor winner James Arthur by 45,000 copies | Mail Online, Londra, Daily Mail, 24 dicembre 2012. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  25. ^ (EN) Sean Michaels, Paul McCartney guests on Hillsborough charity single with Robbie Williams, in Guardian UK, London, 23 novembre 2012. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  26. ^ (EN) Hillsborough single is Christmas number one, in Daily Telegraph UK, 23 novembre 2012. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  27. ^ (EN) Listen To ….. & Order ‘He Ain’t Heavy, He’s My Brother’ By The Justice Collective | great red north (LiverpoolFC.ca), Greatrednorth.wordpress.com, 22 novembre 2012. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  28. ^ (EN) Norwegian Charts – The Justice Collective – He Ain't Heavy, He's My Brother, norwegiancharts.com. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  29. ^ (NL) Dutch Charts –The Justice Collective – He Ain't Heavy, He's My Brother, dutchcharts.nl. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  30. ^ (EN) Archive Chart: 2012-12-29, Official Charts Company. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  31. ^ (EN) Archive Chart: 2012-12-29, Official Charts Company. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  32. ^ (EN) Archive Chart: 2012-12-29, Official Charts Company. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  33. ^ (EN) Archive Chart: 2012-12-29, Official Charts Company. URL consultato il 26 dicembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]