Hawker P.1052

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hawker P.1052
Il P.1052 (XV272) in fase di appontaggio sulla portaerei HMS Eagle durante delle prove di volo sul canale della Manica nel 1952
Il P.1052 (XV272) in fase di appontaggio sulla portaerei HMS Eagle durante delle prove di volo sul canale della Manica nel 1952
Descrizione
Tipo Aereo sperimentale turbojet.
Equipaggio 1
Costruttore Regno Unito Hawker Aircraft
Data primo volo 19 novembre 1948
Matricola VX272, VX279
Data ritiro dal servizio settembre 1953
Proprietario Regno Unito RAE
Esemplari 2
Sviluppato dal Hawker Sea Hawk
Altre varianti Hawker P.1078
Hawker P.1081
Dimensioni e pesi
Lunghezza 12,07 m (39 ft 7 in)
Apertura alare 9,60 m (31 ft 6 in)
Altezza 3,20 m (10 ft 6 in)
Superficie alare 23,97 (258 ft²)
Peso a vuoto 4 286 kg (9 450 lb)
Peso carico 6 118 kg (13 488 lb)
Propulsione
Motore Un turbogetto Rolls-Royce Nene R.N. 2
Potenza 22,2 kN (5 000 lbf)
Prestazioni
Velocità max 1 098 km/h (682.mph, 593 kt) al livello del mare
Velocità di salita 19,6 m/s (3 864 ft/min)
Quota di servizio 13 870 m (45 500 ft)

i dati sono estratti da Hawker Aircraft since 1920[1]

voci di aeroplani sperimentali presenti su Wikipedia

L'Hawker P.1052 fu un monomotore a getto sperimentale realizzato dall'azienda britannica Hawker Aircraft verso la fine degli anni quaranta del XX secolo per testare il volo con ala a freccia positiva.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Progettato per andare incontro alle specifiche tecniche della direttiva E.38/46 emanata dall'Air Ministry, il P.1052 fu molto simile all'Hawker P.1040 (Hawker Sea Hawk); differenza sostanziale tra i due velivoli furono le ali, che nel P.1052 avevano una conformazione a freccia positiva, inclinate verso la coda di 35°.[2] Il primo prototipo del mezzo, siglato VX272, volò la prima volta il 19 novembre del 1948 mentre il secondo prototipo realizzato e siglato VX279 volò il 13 aprile 1949.[2] Il P.1052 divenne la base per la progettazione di un altro velivolo sperimentale, propulso a razzo e con ali a freccia positiva: l'Hawker P.1078. Tuttavia questo mezzo non venne mai realizzato perché la realizzazione dell'Hawker P.1072, altro aereo sperimentale, era più avanzata e si decise di continuare a sviluppare l'1072 a scapito del 1078.[2]

Il secondo prototipo di P.1052 fu riprogettato sulla base dell'Hawker P.1081, ed ebbe un singolo ugello di scarico per il motore e anche gli impennaggi di coda ebbero un assetto alare a freccia positiva; tale versione del P.1052 venne ribattezzata dall'Hawker Australian Fighter. Tuttavia tale velivolo andò distrutto durante un volo di prova, causando la morte del pilota T. S. Wade. Non furono realizzati altri velivoli e l'azienda si impegnò nella produzione dell'Hawker Hunter.

Il P.1052 fu comunque un aereo importante, che permise il passaggio ad una nuova conformazione alare che divenne poi lo standard costruttivo dei velivoli della serie Hunter.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Regno Unito Regno Unito

Esemplari attualmente esistenti[modifica | modifica wikitesto]

Il primo prototipo di P.1052, siglato VX272, è tuttora conservato nel Fleet Air Arm Museum, presso la Royal Naval Air Station Yeovilton, Yeovil.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mason 1971, p. 330
  2. ^ a b c Mason 1971, pp. 328-330

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) William Green, Roy Cross, The jet aircraft of the world, London, Macdonald and Company, 1955.
  • (EN) Donald Hannah, Hawker FlyPast Reference Library, Stamford, Lincolnshire, UK, Key Publishing Ltd., 1982, ISBN 0-946219-01-X.
  • (EN) Derek N. James, Hawker, an Aircraft Album No. 5, New York, Arco Publishing Company, 1973, ISBN 0-668-02699-5.
  • (EN) Francis K. Mason, Hawker Aircraft since 1920, London, Putnam Aeronautical Books, 1991, ISBN 0-85177-839-9.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]