Hathloul bin Abd al-Aziz Al Saud

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hathlūl bin Abd al-Aziz Al Saud
Principe dell'Arabia Saudita
Stemma
Nome completo Hathlūl bin Abd al-Aziz bin Abdul Rahman Al Saud
Nascita Riad, 1942
Morte Svizzera, 29 settembre 2012
Sepoltura Cimitero al-Adl di La Mecca, 30 settembre 2012
Dinastia Dinastia Saudita
Padre Abd al-Aziz dell'Arabia Saudita
Madre Saida al Yamaniyah
Figli Principessa Rima
Principessa Lamiya
Principessa Nuf
Principessa al-Bandari
Principessa Fahda
Principe Abd al-Aziz
Principessa Najud
Principessa Sara
Principessa Tarfa
Principe Turki
Principe Sa'ud
Principessa al-Anud
Religione Musulmano sunnita
Hathlūl bin Abd al-Aziz Al Saud

Presidente dell'Al-Hilal Club
Durata mandato 1982 –
1983
Predecessore Abd Allah bin Nasser Al Sa'ud
Successore Abd Allah Bin Sa'd Al Sa'ud

Durata mandato 1976 –
1978
Predecessore Abd Allah bin Nasser Al Sa'ud
Successore Abd Allah bin Nasser Al Sa'ud

Hathlūl bin Abd al-Aziz Al Saud (Riyad, 1942Svizzera, 29 settembre 2012) è stato un principe e dirigente sportivo saudita, membro della famiglia reale Al Saʿūd. È stato membro del Consiglio di Fedeltà.[1]

Primi anni di vita[modifica | modifica wikitesto]

Il principe Hathloul [2] è nato nel 1942 figlio di re Abd al-Aziz[3] e di Saida al Yamaniyah, donna yemenita.[3]

Successioni e attività[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto 2009, il Washington Institute for Near East Policy lo ha identificato come potenziale successore di re Abd Allah dell'Arabia Saudita.[3] Nel 2012, Foreign Policy lo ha identificato come uno dei quattro potenziali eredi dopo il principe ereditario Salman bin Abd al-Aziz. Tuttavia, ha aggiunto che era molto meno conosciuto rispetto agli altri tre candidati.[4]

Ha servito come presidente dell'Al-Hilal Club per due volte.[5]

Vita personale[modifica | modifica wikitesto]

Il principe era sposato e aveva dodici figli, tre maschi e nove femmine.

Morte e funerale[modifica | modifica wikitesto]

In una dichiarazione da parte della Corte Reale, è stato annunciato che il principe Hathloul era morto all'estero il 29 settembre 2012.[6] Il suo corpo è stato trasportato a Jeddah il 30 settembre 2012.[7] Le preghiere funebri si sono tenute il giorno stesso nella Grande Moschea di La Mecca.[6] La salma è stata poi sepolta nel cimitero al-Adl della città.

Re Hamad bin Isa Al Khalifa e il Primo Ministro del Bahrein il principe Khalifa bin Salman Al Khalifa hanno inviato un messaggio di condoglianze al re Abd Allah bin Abdulaziz Al Saud e al principe ereditario Salman.[8][9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ King Abdullah names members of the Allegiance Council, Embassy of Saudi Arabia in Washington, D.C., 10 dicembre 2007. URL consultato il giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 1º giugno 2012).
  2. ^ Hathloul that I had known, in Alriyadh, 3 ottobre 2012. URL consultato l'8 agosto 2013.
  3. ^ a b c After King Abdullah (PDF), Washington Institute for Near East Policy, agosto 2009. URL consultato il 7 giugno 2012.
  4. ^ Michael Stephens, The Underestimated Prince Nayef, su Foreign Policy, 18 giugno 2012. URL consultato il 19 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2014).
  5. ^ Presidents of Al Hilal, Al-Hilal FC. URL consultato il 7 giugno 2012 (archiviato dall'url originale l'8 giugno 2012).
  6. ^ a b Prince Hadhloul Bin Abdulaziz passes away, in Saudi Gazette, 30 settembre 2012. URL consultato il 30 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 15 maggio 2014).
  7. ^ Body of Prince Hazlul bin Abdulaziz Arrives in Jeddah, in Saudi Press Agency, 30 settembre 2012. URL consultato il 2 aprile 2013.
  8. ^ HRH the Prime Minister sends cables of condolences to Saudi leadership, in Bahrain News Agency, 30 settembre 2012. URL consultato il 30 settembre 2012.
  9. ^ HM King Hamad Sends Condolences to Saudi Leaders, in Bahrain News Agency, 30 settembre 2012. URL consultato il 30 settembre 2012.
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie