Hatebreeder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hatebreeder
ArtistaChildren of Bodom
Tipo albumStudio
Pubblicazione26 aprile 1999
Durata38:06
Dischi1
Tracce9
GenereSymphonic black metal
Melodic death metal
Neoclassical metal
Power metal
EtichettaSpinefarm Records
ProduttoreAnssi Kippo
Children of Bodom - cronologia
Album precedente
(1997)

Hatebreeder è il secondo album della band melodic death metal finlandese Children of Bodom, pubblicato nel 1999.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

È l'album più neoclassico dei Children of Bodom, e generalmente considerato il loro capolavoro, dove le sonorità che caratterizzavano l'ottimo debutto Something Wild vengono ulteriormente perfezionate. Come già successo nel precedente album, anche qui le canzoni Hatebreeder e Black Widow mostrano come la musica classica e in particolare Mozart influenzino molto il loro stile.

L'intro della traccia Warheart è un frammento audio tratto dal film Amadeus, uno dei preferiti del cantante/chitarrista Alexi Laiho (la frase: From now on, we are enemies, you and I!).
L'intro di tastiera della traccia Black Widow è un frammento audio tratto dalla serie televisiva Miami Vice.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Warheart – 4:08
  2. Silent Night, Bodom Night – 3:12
  3. Hatebreeder – 4:19
  4. Bed of Razors – 3:57
  5. Towards Dead End – 4:54
  6. Black Widow – 3:58
  7. Wrath Within – 3:52
  8. Children of Bodom – 5:13
  9. Downfall – 4:33

Bonus Tracks[modifica | modifica wikitesto]

  1. No Commands (Stone cover, trovabile su varie versioni Deluxe) – 4:46
  2. Aces High (Iron Maiden cover, solo Deluxe Edition) – 4:27

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

La traccia Bed of Razors inizialmente avrebbe dovuto intitolarsi Red Light in My Eyes Pt. 3.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal