Harry Hardt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Harry Hardt, nato Hermann Karl Viktor Klimbacher Edler von Reichswahr, (Pola, 4 agosto 1899Vienna, 14 novembre 1980), è stato un attore austriaco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Pola, in Istria quando la regione apparteneva all'Impero austro-ungarico, Harry Hardt, figlio di un ufficiale, studiò storia dell'arte e fu allievo ufficiale all'Accademia Militare. A Graz, seguì dei corsi di recitazione e debuttò a teatro a Olmütz nel 1919. L'anno seguente, recitò a Berlino, al teatro Trianon.

Debuttò come attore cinematografico nello stesso anno, il 1920, in Frauen vom Gnadenstein di Robert Dinesen e Joe May. Fu il primo di una carriera che conta oltre duecento film e che terminò nei primi anni ottanta, tra pellicole e film televisivi girati negli ultimi anni. I personaggi che impersonava sullo schermo erano spesso quelli di gentiluomini raffinati ed eleganti. All'inizio di carriera, gli erano stati affidati ruoli di giovani amanti galanti.

Durante la guerra, nel 1941, diresse un cortometraggio, Ins Grab kann man nichts mitnehmen (3. Fassung), prodotto dalla Tobis.

Ritornò poi a lavorare in teatro, intensificando la sua presenza sulle scene.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN24408776 · ISNI (EN0000 0000 5092 8289 · LCCN (ENno2008063447 · GND (DE1062254384