Harry's Law

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Harry's Law
Harry's Law.png
Titolo originaleHarry's Law
PaeseStati Uniti d'America
Anno2011-2012
Formatoserie TV
Generegiudiziario, drammatico
Stagioni2
Episodi34
Durata41 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreDavid E. Kelley
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
ProduttoreDavid E. Kelley
Prima visione
Prima TV originale
Dal17 gennaio 2011
Al27 maggio 2012
Rete televisivaNBC
Prima TV in italiano
Dal15 settembre 2011
Al13 luglio 2012
Rete televisivaMya

Harry's Law è una serie televisiva statunitense trasmessa dal 2011 al 2012 sulla rete NBC per un totale di due stagioni.

In Italia è stata trasmessa in prima visione dal 15 settembre 2011 su Mya[1], mentre in chiaro è andata in onda nel 2013 nel preserale dei fine settimana sul canale del digitale terrestre TOP Crime.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 maggio 2011 la NBC ha rinnovato la serie per una seconda stagione[2], mentre l'11 maggio 2012 la serie non viene rinnovata per una terza stagione, venendo ufficialmente cancellata.[3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'avvocato brevettista Harriet Korn, dopo essere stata licenziata, decide di ricominciare tutto da capo. Con l'aiuto della sua assistente Jenna, apre uno studio in un negozio di scarpe abbandonato, situato in un quartiere malfamato di Cincinnati.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 12 2011 2011
Seconda stagione 22 2011-2012 2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Harry' s Law - Stagione 1 - First look
  2. ^ (EN) UPDATE: NBC Renews 'Parenthood' & 'Harry's Law', Deadline. URL consultato il 19 maggio 2011.
  3. ^ La NBC cancella Awake, Harry’s Law e altre tre serie, in badtaste.it. URL consultato il 12 maggio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione