Harpadon nehereus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bumalo
Harpadon nehereus (by Hamid Badar Osmany).jpg
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Ordine Aulopiformes
Famiglia Synodontidae
Genere Harpadon
Specie H. nehereus
Nomenclatura binomiale
Harpadon nehereus
Cuvier, 1816
Sinonimi

Osmerus nehereus

Frittura di H. nehereus in vendita a Calcutta, India.

Il bumalo[1] (Harpadon nehereus (Cuvier, 1816)), noto comunemente in inglese come bombay duck o in francese come scopelidé, è un pesce osseo marino della famiglia Synodontidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Harpadon nehereus è presente nelle regioni tropicali e subtropicali dell'Indo-Pacifico a nord fino al Giappone. Il suo habitat è costituito prevalentemente da fondali fangosi profondi e al largo ma ha l'abitudine, nella stagione dei monsoni, di penetrare in banchi anche molto grandi negli estuari per cacciare[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo pesce, come avviene anche nel pesce lucertola mediterraneo, ha bocca molto ampia armata di denti acuti e occhio piccolo spostato molto in avanti, nei pressi dell'apice della mascella superiore. Il corpo è piuttosto allungato, coperto di scaglie solo nella metà posteriore. Le pinne pettorali e le pinne ventrali sono molto ampie e lunghe. È presente una pinna adiposa. Si tratta di una specie bioluminescente che emette un'intensa fosforescenza. Raggiunge eccezionalmente i 40 cm di lunghezza, una lunghezza più comune è sui 25 cm[2].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Predatore vorace ed aggressivo[2], si nutre principalmente di pesci tra cui la specie Apogon lineatus[3].

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Depone le uova 6 volte all'anno[2].

Pesca[modifica | modifica wikitesto]

Le carni di questo pesce sono considerate ottime ed hanno un'importanza notevole per la pesca commerciale soprattutto nello stato indiano del Maharashtra dove avviene la maggior parte delle catture. Viene pescato esclusivamente quando penetra nelle foci fluviali dove vengono utilizzate delle apposite reti a sacco che vengono calate quando inizia la marea montante e i banchi di pesci vengono convogliati nell'attrezzo dalle forti correnti di marea. La rete viene poi salpata prima che la marea si inverta. Viene consumato fresco (perlopiù fritto) oppure essiccato[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Harpadon nehereus, su FishBase. URL consultato il 26.10.2014.

Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci