Happy Wheels

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Happy Wheels
videogioco
Happy Wheels Logo.png
PiattaformaBrowser, iOS
Data di pubblicazioneBrowser:
Mondo/non specificato 4 giugno 2010
iOS:
Mondo/non specificato 19 agosto 2015
GenerePiattaforme
TemaFisica Ragdoll, Umorismo nero
SviluppoJim Bonacci
PubblicazioneFancy Force
IdeazioneAlec Cove
Modalità di giocoGiocatore singolo
Motore graficoBox2D

Happy Wheels è un videogioco per browser in 2D del 2010, sviluppato e pubblicato da Fancy Force. Creato dal designer di videogiochi Jim Bonacci, il gioco è famoso per i contenuti grotteschi e violenti presenti nei suoi livelli.

La prima versione pubblica e giocabile di Happy Wheels è stata la 1.1.0 del 4 giugno 2010, una versione demo che includeva solo 3 personaggi. Con il passare del tempo il gioco è stato aggiornato continuamente aggiungendo sempre più nuovi oggetti e personaggi, fino ad arrivare alla versione 1.87, che include un totale di 11 personaggi.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Lo sviluppatore di videogiochi Jim Bonacci, programmatore e artista di Happy Wheels[1], ha iniziato a lavorare sul gioco già nel 2006[2]. Bonacci ha affermato che la sua ispirazione per il gioco è venuto guardando altri videogiochi per browser basati sulla fisica ragdoll[1]. Anche il suo amico ed ex capo Alec Cove, lavorava per i motori fisici basati su flash[2]. Bonacci ha voluto spiegare la natura violenta del gioco come una sua frustrazione nel vedere le conseguenze di certe azioni che non vengono trattate in modo realistico in altri titoli videoludici. Poiché il gameplay prevede spesso la morte ripetuta del personaggio, Bonacci ha fatto notare che ha fatto un grande sforzo per rendere più piacevole questa parte del gioco[1].

La versione completa di Happy Wheels è disponibile solo sul sito web originale di Bonacci[2][3], mentre le versioni demo del gioco sono concesse in licenza ad altri siti web. Queste versioni demo includono solo mappe in primo piano e personaggi selezionati.

Ci sono un totale di circa 5 milioni di livelli generati dagli utenti. Il numero totale di livelli giocati invece è di oltre 13 miliardi.

Jason Schymick ha aiutato Bonacci a lavorare sulla programmazione del gioco, anche se diverse persone hanno contribuito. Alec Cove è entrato nella casa sviluppatrice Fancy Force nel 2013 e si occupa di tutte le architetture e dello sviluppo dei server[4].

Il 30 settembre 2014, Schymick ha annunciato che sono in sviluppo anche delle versioni iOS e Android del gioco e che la data di rilascio per la versione Android non è al momento disponibile[5]. Il 19 agosto 2015, Happy Wheels è stato rilasciato gratuitamente sull'App Store[6].

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore seleziona un livello e lo gioca scegliendo un personaggio a scelta tra una rosa che comprende fino a undici individui, ciascuno dei quali governa un piccolo mezzo di trasporto, per completare il livello scelto (non tutti i personaggi sono utilizzabili in qualsiasi livello). Normalmente si deve comandare il personaggio usando la tastiera in modo da fargli raggiungere la fine di un percorso ad ostacoli o fargli raccogliere un certo numero di gettoni, mentre alcuni livelli prevedono obiettivi alternativi o non prevedono un vero e proprio finale. Si può anche utilizzare il mouse cliccando su aree predefinite ottenendo così potenziamenti, trappole o addirittura la vittoria diretta. Il giocatore può anche creare e giocare livelli da sé (i livelli creati vengono pubblicati e resi giocabili dal pubblico).

Il gioco è noto per la sua violenza e il suo carattere grottesco: il personaggio, a causa delle acrobazie o degli ostacoli che incontra, spesso si procura ferite, viene schiacciato o perde parti del corpo, perdendo molto sangue. Nonostante le ferite, spesso gravi, può comunque procedere senza difficoltà fino a quando non si ritrovi con una ferita alla testa o completamente disintegrato. Se il personaggio viene completamente disintegrato può succedere che il suo cuore arrivi al traguardo e la vittoria venga considerata valida.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Ogni personaggio è al comando di un mezzo di trasporto. Ognuno di questi veicoli è dotato di una particolare "abilità", attivabile premendo particolari tasti. Nonostante i giocatori spesso chiamino i personaggi con nomi di loro invenzione (ad esempio, Wheelchair Guy viene chiamato "Nonno Chuck" oppure "The Hobo", oppure il bambino in maglietta arancione "Billy", "Timmy" o "Luke"[7]), i loro nomi ufficiali in realtà non sono nomi propri, ma soprannomi che li identificano in base a caratteristiche o ai mezzi di trasporto che essi controllano.

I personaggi selezionabili sono:

  • Wheelchair Guy: un anziano signore su una sedia a rotelle motorizzata.
  • Segway Guy: un uomo in giacca e cravatta su un segway.
  • Irresponsible Dad: un padre irresponsabile in bicicletta con il figlio seduto su un seggiolino.
  • Effective Shopper: una donna obesa alla guida di uno scooter.
  • Moped Couple: una coppia di fidanzati su una moto.
  • Lawnmower Man: un uomo di colore obeso su un tosaerba.
  • Explorer Guy: un esploratore su un carrello da miniera.
  • Santa Claus: un babbo natale con una slitta trainata da elfi anziché renne.
  • Pogostick Man: un ragazzo che salta su un pogo.
  • Irresponsible Mom: una madre irresponsabile in bicicletta con i suoi figli.
  • Helicopter Man: un uomo obeso che pilota un elicottero.

Vi sono poi alcuni personaggi che non possono essere selezionati singolarmente, come i bambini o gli elfi, ma che possono essere comunque controllati nel gioco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Severed Limbs and Slam-Dunked Toddlers: An Interview With The Creator of "Happy Wheels", in Creators, 28 ottobre 2010. URL consultato il 16 giugno 2018.
  2. ^ a b c Interview: JIM BONACCI, su TjfToday. URL consultato il 16 giugno 2018.
  3. ^ Totaljerkface.com - Home Of Happy Wheels - Happy Wheels, su www.totaljerkface.com. URL consultato il 16 giugno 2018.
  4. ^ Totaljerkface.com - Home Of Happy Wheels - News Comments, su www.totaljerkface.com. URL consultato il 16 giugno 2018.
  5. ^ Totaljerkface.com - Home Of Happy Wheels - News Comments, su www.totaljerkface.com. URL consultato il 16 giugno 2018.
  6. ^ (DE) Erfolgreiches Browserspiel "Happy Wheels" rollt in den AppStore - iPlayApps.de, in iPlayApps.de, 20 agosto 2015. URL consultato il 16 giugno 2018.
  7. ^ Tali nomi in genere vengono attribuiti da uno o più Youtubers
Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi