Happy House

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Happy House
ArtistaSiouxsie and the Banshees
Tipo albumSingolo
Pubblicazione7 marzo 1980
Durata3:52
Album di provenienzaKaleidoscope
GenerePost-punk
EtichettaPolydor
ProduttoreSiouxsie and the Banshees, Nigel Gray
Registrazione1980
Formati7"
Siouxsie and the Banshees - cronologia
Singolo precedente
(1979)
Singolo successivo
(1980)

Happy House è un singolo del gruppo musicale britannico Siouxsie and the Banshees, pubblicato il 7 marzo 1980 come primo estratto dall'album Kaleidoscope.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Happy House e in generale l'album Kaleidoscope hanno segnato un cambiamento musicale per Siouxsie and the Banshees, grazie anche al cambio di formazione che ha visto l'ingresso nella band del batterista Budgie, proveniente dalle Slits, e del chitarrista John McGeoch, proveniente dai Magazine.

Budgie, che era interessato ai poliritmi africani, ha utilizzato sulla canzone un'atmosfera reggae, mentre McGeoch ha suonato la chitarra in modo atmosferico e tagliente. Siouxsie ha affermato che la band ha quasi inventato un nuovo suono con questo singolo: era "la fase due dei Banshees".[1]

Quando le è stato chiesto se Happy House fosse una canzone cinica, Siouxsie ha risposto: "E' sarcastica. In un certo senso, come la televisione, tutti i media, è come la pubblicità, la famiglia perfetta, mentre è più normale che i mariti picchino le mogli. Ci sono famiglie davvero fuori di testa, ma la proiezione è tutta sorridente, capelli biondi, il sole, mangiare burro senza essere grassi e tutti perfetti".[2]

Happy House è stato pubblicato il 7 marzo 1980 in 7" come primo singolo dal terzo album in studio Kaleidoscope. Il singolo è stato il secondo top 20 della band, arrivando alla diciassettesima posizione delle classifiche inglesi [3].

Video[modifica | modifica wikitesto]

Girato il 15-16/03/80. Il video del brano vede una casa distorta da cartone animato fatta in modo da sembrare "felice e divertente", in modo da riflettere il testo della canzone. Siouxsie esplora la casa vestita da Arlecchino, imitando a tratti l'esecuzione del riff del brano su di un ukulele, mentre Severin col basso e Budgie con la batteria suonano insieme in salotto. Nonostante il riff di chitarra molto particolare (interpretato da McGeoch) che è senza dubbio il fulcro della canzone, McGeoch non compare nel video perché contrattualmente non gli fu permesso.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Cover[modifica | modifica wikitesto]

La canzone poi è stata rivisitata da altri artisti.

  • Nel 1993 il gruppo dance italiano Cappella ha avuto un grande successo inserendo l'inconfondibile riff di Happy House nel loro singolo U Got 2 Know. I Cappella sono stati poi citati in giudizio per il mancato pagamento dei diritti d'autore e hanno perso la causa.[5]
  • Nel 2000, il gruppo di Rock elettronico Mindless Self Indulgence hanno campionato il riff di Happy House per il loro singolo Bitche tratto dall'album Frankenstein Girls Will Seem Strangely Sexy.
  • Nel 2003, il gruppo europeo Ginger Ale ha fatto una cover del brano per il loro album d'esordio.[6]
  • Nel 2011, The Weeknd ha campionato alcuni elementi di Happy House per la sua canzone House of Balloons tratto dal mixtape omonimo.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi di Sioux, musiche di Sioux, Severin.

Lato A
  1. Happy House - 3:52
Lato B
  1. Drop Dead/Celebration - 4:17

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Tracks" TV'interview. Arte. Broadcast June 1999
  2. ^ "Siouxsie interview". Elektron (dutch television). December 1982.
  3. ^ Siouxsie & the Banshees [uk charts], su officialcharts.com. URL consultato il 29 aprile 2013.
  4. ^ Happy House su Discogs.com, pubblicato da Polydor su disco in vinile da 7"
  5. ^ Price, Simon. "Kisses in the Dreamhouse". Melody Maker. 8 August 1993. P.41. "Happy House built on a naggingly eerie synth riff (recently stolen by Cappella's "U Got 2 Know)"
  6. ^ "Happy House" Happy House dei Ginger Ale su DailyMotion.com. 2003

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]