Happy Days - La banda dei fiori di pesco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Happy Days - La banda dei fiori di pesco
Protagonisti - Happy Days - La banda dei fiori di pesco.jpeg
Una scena del film
Titolo originaleThe Lord's of Flatbush
Paese di produzioneUSA
Anno1974
Durata86 min.
Rapporto1.33 : 1
Generedrammatico, comico
RegiaMartin Davidson, Stephen Verona
SceneggiaturaMartin Davidson, Stephen Verona, Sylvester Stallone, Gayle Glecker
ProduttoreStephen Verona, Richard Millman
Casa di produzioneColumbia Pictures
FotografiaEdward Lachman
MusicheJoe Brooks
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Happy Days - La banda dei fiori di pesco (The Lord's of Flatbush), pubblicato in Italia anche col titolo Brooklyn Graffiti, è un B-Movie americano del 1974 su un gruppo di giovani teppisti in giacca di pelle abitanti nel sobborgo di Flatbush nei pressi di Brooklyn, New York, diretto da Martin Davidson e Stephen Verona ed interpretato da Perry King, Henry Winkler e Sylvester Stallone.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ambientato alla fine degli anni '50 la storia si impernia su quattro adolescenti di Brooklyn conosciuti come "La banda dei fiori di pesco" (the Lord's of Flatbush nell'originale). I ragazzi passano la vita giocando a biliardo, andando dietro alle ragazze e frequentando un pub. Il film si focalizza sui tentativi di Chico Tyrell di conquistare Jane, una ragazza che non vuole avere niente a che fare con lui, e Stanley Rosiello, che mette incinta la sua ragazza, Frannie, che invece vuole sposarlo.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film durarono dal settembre 1972 al dicembre dello stesso anno. Alcune scene furono girate a Stamford, nel Connecticut.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Per problemi di post-produzione e di distribuzione, il film arrivò in sala solo nel 1974, due anni dopo la fine delle riprese.

Budget[modifica | modifica wikitesto]

Il budget del film fu intorno ai 160mila dollari.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nonostante il titolo italiano si richiami alla serie televisiva Happy Days, il film in realtà non ha niente a che vedere con essa. Non è vero che la serie ha origine in questo film, che è uscito negli USA, dopo la prima stagione di Happy Days.
  • Il doppiaggio italiano identifica il personaggio di Henry Winkler come Fonzie, il personaggio interpretato dallo stesso Winkler in Happy Days. Si trattà però di una trovata della distribuzione italiana[1]: nella versione originale il personaggio si chiama Butchey Weinstein.
  • Henry Winkler iniziò a vestire più frequentemente in Happy Days una giacca di pelle dopo aver girato questo film. Prima del ruolo nel film vestiva normalmente una giacca a vento, a meno di non dover recitare nei pressi o in sella ad una motocicletta.
  • Sylvester Stallone ha sostenuto che Henry Winkler ha basato The Fonz sulla caratterizzazione fatta dallo stesso Stallone nel film.
  • Questo film è anche il debutto di Armand Assante.
  • Stallone fu pagato con 25 T-Shirt per questo film.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema