Hantili II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hantili II
Re degli Ittiti
In carica metà del XV secolo a.C.
Predecessore Alluwamna o Tahurwaili
Successore Zidanta II
Padre Alluwamna
Madre Harapšeki

Hantili II (prima del 1490 a.C. – metà XV secolo a.C. circa) fu un sovrano ittita attorno alla metà XV secolo a.C.[1].

Hantili era figlio di Alluwamna, come attestato in un documento di concessione terriera indirizzato da Alluwamna ad Hantili stesso[2].

Sebbene nelle "liste delle offerte" agli antenati reali Hantili fosse citato subito dopo suo padre[3], in base a dei sigilli ritrovati ad Ḫattuša, è possibile che vi sia stato un interregno di un cugino, Tahurwaili[4].

Sua madre era probabilmente Harapšeki, figlia del re Telipinu.

Hantili II (o suo padre) potrebbe essere il re ittita non nominato nel trattato di alleanza stipulato tra re Paddatishu di Kizzuwatna in quel periodo[2].

Nelle liste delle offerte non è riportato il nome di alcuna moglie, né di alcun figlio[5]. A lui successe Zidanta II, probabilmente un nipote[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Thomas Harrison, The Great Empires of the Ancient World, Getty Publications, 2009, ISBN 978-0-89236-987-4.
  2. ^ a b (EN) Trevor Bryce, The Kingdom of the Hittites, Oxford University Press, 1999, ISBN 978-0-19-924010-4.
  3. ^ (EN) Joost Blastweiler, Kings, Queens and princes of the Hittite Kingdom in the offering lists of the Royal ancestors, in "Anatolia in the Bronze Age", su academia.edu, Arnhem, 2013.
  4. ^ (EN) Bin-Nun Shoshana R., Who was Tahurwaili, the grate king?, in Journal of Cuneiform Studies, vol. 26, nº 2, The American Schools of Oriental Research, aprile 1974, pp. 112-120, ISSN 0022-0256 (WC · ACNP).
  5. ^ (EN) Karlene Jones-Bley, Martin E. Huld e Angela Della Volpe, Proceedings of the Eleventh Annual UCLA Indo-European Conference, Los Angeles, June 4-5, 1999, Institute for the Study of Man, 2000, pp. 159-160, ISBN 978-0-941694-73-5.