Hans Tietmeyer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hans Tietmeyer e Helmut Schlesinger

Hans Tietmeyer (Metelen, 18 agosto 1931Francoforte sul Meno, 27 dicembre 2016[1]) è stato un economista e banchiere tedesco, presidente della Deutsche Bundesbank tra il 1993 e il 1999, considerato una delle figure di spicco della finanza europea.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Hans Tietmeyer è nato a Metelen (Vestfalia) e ha studiato all'Università di Münster, Università di Bonn e all'Università di Colonia, inizialmente si è dedicato alla carriera accademica.

Nel 1962 ha iniziato a lavorare per il ministero dell'economia e nel 1982 è diventato segretario permanente nel ministero delle finanze con la delega di curare le questioni di finanza internazionale.

Nel 1990 è diventato membro del consiglio di amministrazione della Deutsche Bundesbank, assumendone la vicepresidenza l'anno dopo e infine la presidenza nel 1993, conservandola fino al 1999; divenne in seguito vice presidente del consiglio direttivo della Banca dei Regolamenti Internazionali.

Ha pubblicato oltre 100 tra articoli e saggi di economia e ha vinto alcuni tra i più prestigiosi premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali, è membro anche della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali e presidente della London Business School.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hans Tietmeyer, Former Bundesbank President, Dies at Age 85, articolo del 28 dicembre 2016 sul sito di Bloomberg

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN73947655 · LCCN: (ENnr92002405 · ISNI: (EN0000 0001 1672 2559 · GND: (DE120113848 · BNF: (FRcb12448375m (data)