Hans Heinrich XV von Hochberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Princely crown.svg
Hans Heinrich XV von Hochberg
Bundesarchiv Bild 183-2007-0327-503, Hans Heinrich XV. Fürst von Pleß.jpg
Principe di Pless
Stemma
In carica 14 agosto 1907 –
31 gennaio 1938
Predecessore Hans Heinrich XI von Hochberg
Successore Hans Heinrich XVII von Hochberg e Alexander von Hochberg
Trattamento Sua Altezza Serenissima
Altri titoli Conte di Hochberg, Barone di Fürstenstein
Nascita Pszczyna, 23 aprile 1861
Morte Parigi, 31 gennaio 1938
Sepoltura Pszczyna
Dinastia Hochberg
Padre Hans Heinrich XI von Hochberg
Madre Marie von Kleist
Consorte Daisy Cornwallis-West Clotilde de Silva y Gonzalez de Candamo
Figli Hans Heinrich XVII, Alexander, Bolko, Beatrice, Konrad
Religione Protestantesimo

Il Principe Hans Heinrich XV von Hochberg (Pszczyna, 23 aprile 1861Parigi, 31 gennaio 1938) è stato un militare tedesco.

Tomba della famiglia Hochberg nel castello di Pszczyna

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Apparteneva ad un'antica e nobile famiglia della Slesia, comparsa per la prima volta nell'XI secolo, quando il suo capostipite era stato gentiluomo coppiere di Alberto l'Orso. La sua famiglia possedeva feudi sia in Slesia che in Turingia, ma anche in Polonia presso Białowieża: questi ultimi erano stati donati da Corrado di Masovia ad un membro della famiglia. Gli Hochberg possedevano anche i titoli di principi di Pleß e baroni di Fürstenstein. Il padre di Hans Heinrich, il generale Hans Heinrich XI von Hochberg era stato pure uno dei maggiori imprenditori dell'industria tedesca e il secondo uomo più ricco della Germania dopo i Krupp. Il figlio risultava ancora fra i dieci uomini più ricchi del Paese prima dello scoppio della Grande Guerra[1]

Il conte von Hochberg, dopo aver studiato scienze politiche e filosofia all'Università di Berlino, aveva intrapreso la carriera militare come il padre, ed aveva raggiunto nel 1880 il grado onorario di colonnello di cavalleria allo Stato maggiore. Fu quindi nominato segretario di legazione a Londra, dove aveva conosciuto e poi sposato l'8 dicembre 1891 Lady Mary-Theresa Cornwallis-West[2], una discendente del generale Charles Cornwallis.

Alla morte del padre, nel 1907, von Hochberg ne ereditò le proprietà. kaiser Guglielmo II lo accolse nel suo entourage. Nonostante fosse un militare, era contrario alla guerra, ma dovette partecipare alla prima guerra mondiale come colonnello di un reggimento di Ussari operando nello Stato maggiore di von Hindenburg sul fronte orientale. Dopo il conflitto von Hochberg perse le sue terre polacche e con la Rivoluzione di novembre anche la sovranità sul suo principato tedesco. Abbandonò allora la Germania e si trasferì prima in Danimarca e poi, dopo la morte della moglie, in Spagna, dove fu accolto nella cerchia di Alfonso XIII. Qui partecipò attivamente al conflitto politico tra i conservatori-rivoluzionari comandati prima da de Rivera e poi da Franco, e i monarchici sostenitori del re, ovviamente dalla parte di questi ultimi, e ricevette il grado onorario di tenente colonnello dell'esercito spagnolo.

Esiliato in Francia, fu colpito dalla notizia del crollo delle sue aziende industriali ma, con il poco rimastogli della favolosa fortuna di suo padre, riuscì a stabilirsi sulla Costa Azzurra partecipando intensamente alle attività della Croce Rossa della quale era membro. Nel 1937 il governo tedesco, in memoria delle azioni compiute in guerra, gli donò i ricavati del 56% della produzione agricola dei suoi ex terreni, ma ciononostante il conte non volle più tornare in Germania.

Morì d'infarto all'hotel Ritz di Parigi. Le sue spoglie vennero trasportate in Slesia e sepolte nel parco del castello di Pszczyna.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1] Silesia and Central European Nationalisms: The Emergence of National and Ethnic Groups in Prussian Silesia and Austrian Silesia, 1848-1918, Tomasz Kamusella, Purdue University Press, 2007
  2. ^ database genealogico
Controllo di autorità VIAF: (EN301773884 · GND: (DE133696774