Hans-Gert Pöttering

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hans-Gert Pöttering
Pöttering, Hans-Gert-9757.jpg

Presidente del Parlamento europeo
Durata mandato 16 gennaio 2007 –
14 luglio 2009
Predecessore Josep Borrell
Successore Jerzy Buzek

Capogruppo del PPE al Parlamento Europeo
Durata mandato 25 maggio 1999 –
9 gennaio 2007
Predecessore Wilfried Martens
Successore Joseph Daul

Dati generali
Partito politico CDU (Partito Popolare Europeo)
Titolo di studio dottorato di ricerca
Università Università di Bonn
Università di Ginevra
Firma Firma di Hans-Gert Pöttering

Hans-Gert Pöttering (Bersenbrück, 15 settembre 1945) è un politico tedesco, la cui carriera si svolge ininterrottamente dal 1979 nella Comunità europea (oggi Unione europea). Dal 16 gennaio 2007 al 14 luglio 2009 è stato presidente del Parlamento europeo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Origini e formazione[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Bassa Sassonia, Pöttering non conobbe mai suo padre perché morto negli ultimi giorni di servizio come militare nel corso della seconda guerra mondiale. Pöttering è cresciuto a Bersenbrück. Nel 1966 si è diplomato alla scuola superiore Artland di Quakenbrück. Ha svolto fino al 1968 il servizio militare a Fürstenau e Munster, diventando in seguito ufficiale di riserva (ultimo grado: Tenente di R.).

Ha seguito studi di giurisprudenza, politica e storia presso le Università di Bonn e di Ginevra. È stato collaboratore scientifico (1976-1979), docente incaricato presso l'Università di Osnabrück (1989) e professore onorario (1995).

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Pöttering alla Giornata della CDU nel 2012
Hans-Gert Pöttering nel 2019

Portavoce della Junge Union (giovani democristiani) della Bassa Sassonia (1974-1980) per la politica europea, è presidente della CDU del circondario di Osnabrück dal 1990, membro dell'ufficio di presidenza e del direttivo federale della CDU e portavoce del Partito Popolare Europeo per la sicurezza dal 1999.

È deputato al Parlamento europeo ininterrottamente dal 1979 e presidente del gruppo PPE-DE dal 1999. A partire dal 2007 fino al 2009 è presidente del Parlamento europeo.

È anche membro dei seguenti organismi:

Insignito nel 2008 in Premio Internazionale Vittorino Colombo.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Gran Decorazione d'Onore in Oro con Fascia dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca (Austria) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Decorazione d'Onore in Oro con Fascia dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca (Austria)
— 2002
Cavaliere di gran croce del Grand'ordine della regina Jelena (Croazia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce del Grand'ordine della regina Jelena (Croazia)
— 2006
Collare dell'ordine della Croce della Terra Mariana (Estonia) - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'ordine della Croce della Terra Mariana (Estonia)
— 2013
Commendatore dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia)
— 2011
Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
«Di iniziativa del Presidente della Repubblica»
— 13 luglio 2007[1]
Commendatore di gran croce dell'Ordine delle tre stelle (Lettonia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di gran croce dell'Ordine delle tre stelle (Lettonia)
— 2009
Croce di commendatore con placca dell'Ordine al merito della Repubblica di Polonia (Polonia) - nastrino per uniforme ordinaria Croce di commendatore con placca dell'Ordine al merito della Repubblica di Polonia (Polonia)
— 2011
Gran croce dell'Ordine al merito (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Gran croce dell'Ordine al merito (Portogallo)
— 2009
Grand'Ufficiale dell'Ordine della Stella di Romania (Romania) - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine della Stella di Romania (Romania)
— 2014
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al merito civile (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al merito civile (Spagna)
— 2011
Gran Croce al Merito con Placca e Cordone dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce al Merito con Placca e Cordone dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca
— 2010
Grand'Ufficiale dell'Ordine Nazionale al Merito (Tunisia) - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine Nazionale al Merito (Tunisia)
— 2016
Membro di I Classe dell'Ordine di Jaroslav il Saggio (Ucraina) - nastrino per uniforme ordinaria Membro di I Classe dell'Ordine di Jaroslav il Saggio (Ucraina)
— 2008
Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica ungherese (Ungheria) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica ungherese (Ungheria)
— 2013

Onorificenze accademiche[modifica | modifica wikitesto]

Docteur honoris causa - nastrino per uniforme ordinaria Docteur honoris causa
— Università di Breslavia
Docteur honoris causa - nastrino per uniforme ordinaria Docteur honoris causa
— Università Babeș-Bolyai
Docteur honoris causa - nastrino per uniforme ordinaria Docteur honoris causa
— Università di Opole
Docteur honoris causa - nastrino per uniforme ordinaria Docteur honoris causa
— Università della Varmia e Masuria
Docteur honoris causa - nastrino per uniforme ordinaria Docteur honoris causa
— Università europea Miguel de Cervantes
Docteur honoris causa - nastrino per uniforme ordinaria Docteur honoris causa
— Pontificia università cattolica argentina
Docteur honoris causa - nastrino per uniforme ordinaria Docteur honoris causa
— Università Ateneo de Manila
Docteur honoris causa - nastrino per uniforme ordinaria Docteur honoris causa
— Università della Corea
Docteur honoris causa - nastrino per uniforme ordinaria Docteur honoris causa
— Università Europea di Lettere

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Adenauers Sicherheitspolitik 1955–1963. Ein Beitrag zum deutsch-amerikanischen Verhältnis. Droste Verlag, Düsseldorf 1975, ISBN 3-7700-0412-4
  • Die Europäische Gemeinschaft nach den Beschlüssen von Maastricht: Vertiefung und Erweiterung, Europa Union Vlg., Bonn 1992, ISBN 3-7713-0424-5
  • Europas Vereinigte Staaten: Annäherungen an Werte und Ziele. Edition Interfrom, Zürich 2000, ISBN 3-7201-5237-5, zusammen mit Ludger Kühnhardt
  • Weltpartner Europäische Union. Edition Interfrom, Zürich 2001, ISBN 3-7201-5252-9, zusammen mit Ludger Kühnhardt
  • Kontinent Europa. Kern, Übergänge, Grenzen. Edition Interfrom, Zürich 2002, ISBN 3-7201-5276-6, zusammen mit Ludger Kühnhardt
  • Von der Vision zur Wirklichkeit. Auf dem Weg zur Einigung Europas. Bouvier, Bonn 2004, ISBN 978-3-416-03053-3
  • Im Dienste Europas. Bouvier, Bonn 2009, ISBN 978-3-416-03251-3
  • Wir sind zu unserem Glück vereint. Mein europäischer Weg. Böhlau, Köln 2014, ISBN 978-3-412-22262-8
  • Mein Europa. Werte – Überzeugungen – Ziele. Verlag Herder, Freiburg 2015, ISBN 978-3-451-34837-2

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente del Parlamento europeo Successore Flag of Europe.svg
Josep Borrell Fontelles 16 gennaio 2007 - 14 luglio 2009 Jerzy Buzek
Controllo di autoritàVIAF (EN57483042 · ISNI (EN0000 0001 1064 3673 · LCCN (ENn82250192 · GND (DE121963624 · BNE (ESXX4418154 (data) · BNF (FRcb128106925 (data) · J9U (ENHE987007517027805171 · CONOR.SI (SL32688227 · WorldCat Identities (ENlccn-n82250192