Haft Sang

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Haft Sang
PaeseIran
Anno2014
Formatoserie TV
Generesitcom
Stagioni1 Modifica su Wikidata
Episodi40 Modifica su Wikidata
Durata45 min (episodio)
Lingua originalefarsi
Rapporto16:9
Crediti
Interpreti e personaggi
Prima visione
Dal29 giugno 2014
Al31 luglio 2014
Rete televisivaIRIB TV3
Opere audiovisive correlate
OriginariaModern Family

Haft Sang (in farsi هفت‌سنگ) è una serie televisiva iraniana trasmessa nel 2014 dal terzo canale della televisione pubblica, la Islamic Republic of Iran Broadcasting (IRIB)[1].

Si tratta di un remake non autorizzato, in violazione quindi delle convenzioni internazionali sul copyright, della sitcom statunitense Modern Family, rispetto alla quale si differenzia per la durata doppia degli episodi, che vedono quindi la regia adottare un ritmo più lento rispetto alla fiction originale, e per l'assenza di personaggi omosessuali[1][2]. Inoltre, uno dei personaggi originali, Haley, è stato rimpiazzato da una versione maschile. Le attrici protagonisti, come in tutte le contemporanee produzioni televisive iraniane, indossano una hijab[3].

Con la complicità delle carenti leggi iraniane in materia di tutela del diritto d'autore, la televisione iraniana in precedenza aveva già realizzato remake non ufficiali di serie statunitensi di successo, quali Lost e Prison Break[3]. Tali violazioni sono state criticate anche da critici iraniani; i più conservatori, nonostante gli adattamenti effettuati, contestarono anche la scelta dell'emittente pubblica di proporre una serie "frivola" nel periodo del Ramadan[3].

Traducibile in italiano come "sette pietre", Haft Sang è anche il nome di un gioco tradizionale iraniano, richiamato nella sigla della serie[1].

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Aisha Harris, The Story Behind That Iranian Version of Modern Family, in slate.com, 3 luglio 2014. URL consultato l'8 luglio 2014.
  2. ^ (EN) Dan Kedmey, WATCH: Iran Shoots Modern Family Scenes Almost Frame for Frame, in TIME, 1º luglio 2014. URL consultato l'8 luglio 2014.
  3. ^ a b c (EN) Yeganeh Salehi, Iran’s copycat version of US comedy Modern Family angers conservatives, in The National, 7 luglio 2014. URL consultato l'8 luglio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione