Haas VF-16

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Haas VF-16
Grosjean Barcelona testing 2016.jpg
Grosjean alla guida della VF-16 nel corso dei test precampionato di Barcellona
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Haas
Categoria Formula 1
Squadra Haas F1 Team
Progettata da Rob Taylor
Sostituita da Haas VF-17
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio monoscocca in fibra di carbonio
Motore Ferrari, 1.600cc, ibrido
Trasmissione Cambio longitudinale sequenziale semiautomatico Ferrari, 8 marce + RM
Altro
Carburante Shell V-Power
Pneumatici Pirelli, 13"
Avversarie Vetture di Formula 1 2016
Risultati sportivi
Debutto Australia Gran Premio d'Australia 2016
Piloti 8. Francia Romain Grosjean
21. Messico Esteban Gutiérrez
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
21 0 0 0

La Haas VF-16 è la prima monoposto costruita dalla casa automobilistica statunitense Haas F1 Team per partecipare al campionato mondiale di Formula 1, in cui fa il suo debutto nella stagione 2016.

Presentata il 21 febbraio 2016, dopo un primo giro di installazione nello stesso giorno, ha esordito il giorno seguente nei primi test pre-stagionali[1]. Guidata dal pilota francese Romain Grosjean e dal messicano Esteban Gutiérrez, è la prima vettura statunitense in Formula 1 dal 1986.

Il telaio è Dallara mentre Power Unit, trasmissione e sospensioni sono forniti dalla Scuderia Ferrari.

Nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome richiama la serie di centri di lavoro verticale CNC prodotta dalla Haas Automation dal 1988, anno di lancio del primo modello "Haas VF-1"[2]. La "V" sta per "verticale", standard strutturale per tale tipo di macchine, mentre "F-1" fu aggiunto per riprodurre ufficiosamente le iniziali di "Very First One", vale a dire "il primissimo modello"[2]. Più di 25 anni dopo, si decise di ri-utilizzare la nomenclatura di tali macchine utensili per fare da eco alla storia della Haas Automation, fondata dallo stesso proprietario della scuderia, Gene Haas, nel 1983; a "VF-1", per identificare la prima monoposto della Haas F1 Team fu aggiunto il numero 6, per riprodurre anche l'anno di esordio nella massima competizione motoristica[2][3].

Caratteristiche e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

La monoposto è stata disegnata sotto la guida del capo-progettista Rob Taylor mentre lo sviluppo dei particolari aerodinamici è stato affidato a Ben Agathangelou[4]. La vettura nasce da una stretta collaborazione tecnica con la Scuderia Ferrari e la Dallara. La prima oltre a fornire la power unit e il cambio, ha messo a disposizione la propria galleria del vento e i propri simulatori[4]. Il telaio è della Dallara, in monoscocca di fibra di carbonio e strutture composite[5].

Così come il nome, anche la livrea, con colorazioni di grigio chiaro, grigio scuro e rosso, richiama il logo e i colori delle macchine utensili della Haas Automation[6].

Carriera agonistica[modifica | modifica wikitesto]

Esteban Gutiérrez a bordo della VF-16.

La Haas comincia bene il Mondiale di Formula 1, con un sesto posto di Grosjean a Melbourne, mentre il compagno di squadra Esteban Gutiérrez è costretto al ritiro per un incidente nelle prime fasi di gara con la McLaren MP4-31 di Fernando Alonso. La VF-16 continua a marcare punti col francese anche nel Gran Premio del Bahrein, mentre il messicano è costretto nuovamente al ritiro. Grosjean continua a portare punti preziosi alla scuderia in Austria e negli Stati Uniti, mentre Gutiérrez non porta mai punti al team americano. La Haas VF-16 termina la stagione d'esordio all'8º posto nei costruttori con 29 punti.

Risultati in F1[modifica | modifica wikitesto]

Anno Vettura Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Bahrain.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Russia.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Europe.svg Flag of Austria.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Hungary.svg Flag of Germany.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Japan.svg Flag of the United States.svg Flag of Mexico.svg Flag of Brazil.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
2016 VF-16 Ferrari 061-H P Francia Grosjean 6 5 19 8 Rit 13 14 13 7 Rit 14 13 13 11 NP Rit 20 10 20 NP 11 29
Messico Gutiérrez Rit Rit 14 17 11 11 13 16 11 16 13 11 12 13 11 Rit 11 Rit 19 Rit 12

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Jonathan Noble, Haas F1 car completes first installation lap, su motorsport.com, 21 febbraio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2016.
  2. ^ a b c (EN) Introducing the VF-16, su haasf1team.com, 21 febbraio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2016.
  3. ^ Haas VF-16 - Ecco la prima monoposto del team americano, su quattroruote.it, Editoriale Domus, 21 febbraio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2016.
  4. ^ a b (EN) Haas join F1 grid after launch of their first car, the VF-16, su skysports.com, 22 febbraio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2016.
  5. ^ (EN) The Machine - Haas F1 Team, su haasf1team.com, 25 marzo 2016. URL consultato il 25 marzo 2016.
  6. ^ (EN) Haas present maiden F1 challenger, su formula1.com, 21 febbraio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1