Polistirene antiurto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da HIPS (chimica))
Jump to navigation Jump to search

Il polistirene antiurto (o polistirene ad alto impatto o HIPS, dall'inglese High Impact PolyStyrene) è un materiale termoplastico costituito da polistirene e gomma stirene-butadiene (o gomma SBR).[1]

Sintesi[modifica | modifica wikitesto]

La sintesi del polistirene antiurto può essere svolta secondo i seguenti processi:

Struttura chimica del polistirene antiurto ottenuto per innesto; la catena polimerica principale (A) è costituita dal polistirene, mentre le catene polimeriche laterali (B) sono costituite da gomma SBR).

Quindi a seconda del processo utilizzato i polimeri che costituiscono l'HIPS (polistirene e gomma SBR) possono essere legati chimicamente (nel processo per innesto) o semplicemente miscelati (nel processo per miscelazione).

Effetti della presenza dell'elastomero[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto al polistirene comune, il polistirene antiurto presenta le seguenti peculiarità, dovute alla presenza della gomma SBR:

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

Involucro per CD in polistirene (parte trasparente) e polistirene antiurto (parte bianca, opaca).

Il polistirene antiurto è utilizzato nella fabbricazione di imballaggi, giocattoli, elementi delle celle frigorifere ed elettrodomestici.[1]

Può essere utilizzato anche per la stampa di oggetti che hanno bisogno di essere flessibili ma allo stesso modo consistenti e robusti; non è però da paragonare alle gomme, con le quali non condivide la loro elasticità.

I filamenti in HIPS sono molto leggeri e possono essere facilmente incollati con una varietà di adesivi a base di stirene, epossidiche, supercolle...ecc. In questo modo li rendono disponibili per applicazioni come la costruzione di modelli o per le stampe a parti da incollare insieme.

Il polistirene è ampiamente utilizzato nel settore del packaging alimentare, ma anche per la produzione di plastica usa e getta per esempio le posate / stoviglie e custodie CD / DVD.[1]

Gli oggetti stampati in HIPS possono essere sabbiati e se necessario dipinti con colori acrilici.

Se l'oggetto stampato in HIPS viene trattato con solvente all'acetone si può ottenere una superficie perfettamente lucida, tanto da somigliare ad una realizzazione in stampa ad iniezione.

L'HIPS si può sciogliere nel Limonene con concentrazione superiore al 90%, tanto che esistono le versioni di filamenti appositi per la realizzazione dei supporti durante la stampa a doppio estrusore.

HIPS è un materiale sensibile al fenomeno della frattura in ambiente attivo (ESC), in particolare in presenza di oli e grassi. La sensibilità ad ESC è legata alla dimensione delle particelle di gomma contenute[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l Villavecchia, pp. 2544-2547.
  2. ^ L. Andena, L. Castellani, A. Castiglioni, A. Mendogni, M. Rink, F. Sacchetti, Determination of environmental stress cracking resistance of polymers: Effects of loading history and testing configuration, in Engineering Fracture Mechanics, 101 (2013) 33-46.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]