Hôtel Ritz (Parigi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hôtel Ritz
Hotel Ritz Paris.jpg
L'Hôtel Ritz in Place Vendôme
Localizzazione
StatoFrancia Francia
LocalitàParigi
Coordinate48°52′04.69″N 2°19′44″E / 48.86797°N 2.32889°E48.86797; 2.32889Coordinate: 48°52′04.69″N 2°19′44″E / 48.86797°N 2.32889°E48.86797; 2.32889
Informazioni generali
CondizioniIn uso
CostruzioneXVIII secolo
Inaugurazione1º giugno 1898
Stilebarocco
Usohotel
Realizzazione
ArchitettoJules Hardouin Mansart, Charles Mewès e Bernard Gaucherel
ProprietarioMohamed Al-Fayed

L'Hôtel Ritz è un hotel che si trova nel centro di Parigi al n.15 di Place Vendôme e che appartiene al gruppo The Leading Hotels of the World.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio fu costruito nella prima parte del XVIII secolo come residenza privata e la facciata è stata progettata da Jules Hardouin Mansart. Nel 1854 fu comprato dai fratelli Pereire, che ne fecero la sede del loro Crédit Mobilier e in seguito acquistato da César Ritz che lo trasformò in un hotel di lusso e lo aprì il 1º giugno 1898. Grazie anche al talento culinario del socio di minoranza, Auguste Escoffier, l'hotel divenne sinonimo di opulenza, servizio e cibi raffinati.

Il Ritz nel dipinto dell'artista svizzero Pierre-Georges Jeanniot (1848-1934).

Durante il 1940, dopo la conquista di Parigi da parte dei tedeschi, l'Hotel Ritz fu scelto dal capo della Luftwaffe (l'aviazione militare tedesca) Hermann Göring, come quartier generale dell'aviazione.

Il Ritz si compone degli edifici Vendôme e Cambon con camere sulla piazza Vendôme e, dall'altro lato, camere che guardano il famoso giardino. L'hotel divenne meta obbligata per alcune delle persone più ricche al mondo, al punto che le suites hanno preso il nome dagli illustri ospiti che le occuparono in passato tra cui Ernest Hemingway, che ha dato il nome a un bar dell'hotel, Francis Scott Fitzgerald, Marcel Proust, re Edoardo VII del Regno Unito, Rodolfo Valentino, Charlie Chaplin, Greta Garbo. La stilista Coco Chanel abitò al Ritz per oltre trent'anni e vi morì il 10 gennaio 1971.

Nel 1979 la famiglia Ritz vendette l'hotel al magnate egiziano Mohamed Al-Fayed, che lo restaurò e nel 1988 aggiunse la scuola di cucina francese Ritz-Escoffier. Fu proprio dall'hotel che il figlio Dodi Al-Fayed e la sua compagna Diana Spencer, partirono per il viaggio che si concluse con la loro morte, nel tunnel di Pont de l'Alma il 31 agosto 1997. Da quel giorno, l'hotel Ritz è meta di turisti e curiosi che, ogni giorno, dalla Place Vendome, tentano di riconoscere personaggi più o meno noti negli ospiti che raggiungono e lasciano l'hotel. Nel 1998 (centenario dell'apertura) l'hotel Ritz è stato eletto best hotel in the world.

La Suite Imperiale dove soggiornarono Dodi Al-Fayed e Diana Spencer è monumento nazionale.

L'hotel nel cinema[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN132068101 · LCCN (ENn82167538 · BNF (FRcb122291657 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n82167538