Gyula Polgár

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gyula Polgár
Nome Gyula Sándor Polgár
Nazionalità Ungheria Ungheria
Altezza 177[1] cm
Peso 85[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore, centrocampista)
Ritirato 1948 (giocatore)
1968 (allenatore)
Carriera
Giovanili
1926-1930 non conosciuta Kisteleki TE
Squadre di club1
1930-1931 MTK Hungária 0 (0)
1931-1933 Budai 11 64 (?)
1933-1944 Ferencváros 242 (30)
1945-1947 MTK Budapest 81 (1)
1947-1948 Magenta 30 (0)
Nazionale
1932-1942 Ungheria Ungheria 26 (2)
Carriera da allenatore
1947-1948 Magenta
1948-19?? non conosciuta Kiskunfélegyháza
19?? non conosciuta Nagymányok
19??-1956 600px five horizontal Black White stripes.svg Pécsi Lokomotív
1957-1960 APIA Leichhardt
1959 non conosciuta Nuovo Galles del Sud
1961-1962 South Melbourne
1962 Pan-Hellenic
1964-1965 APIA Leichhardt
???? Sydney Hakoah
1967-1968 Canterbury-Marrickville
1968 non conosciuta St. George Budapest
Palmarès
Transparent.png Coppa Rimet
Argento Francia 1938
Transparent.png Coppa Internazionale
Bronzo 1933-35
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gyula Sándor Polgár, nato Gyula Sándor Pigniczki[2] (Kistelek, 8 febbraio 1912[1][2][3][4]Sydney, 24 giugno 1992[1][5]), è stato un allenatore di calcio e calciatore ungherese, di ruolo difensore e centrocampista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato come centravanti[5][6][7] per poi arretrare il suo raggio d'azione come terzino[5][6][8], mediano[9] o centromediano[10].

Elemento forte fisicamente e resistente[10], abile in regia del gioco[5][7], era dotato di una buona tecnica individuale e di un potente tiro dalla distanza[7].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli esordi giovanili nel Kisteleki e nell'MTK Hungária (con cui non è mai impiegato), esordisce nel massimo campionato ungherese con il Budai 11[7], con il quale si segnala come buon realizzatore[5]. Nel 1933 passa al Ferencváros[1]: nella formazione della capitale rimane fino al 1944, per un totale di 391 presenze e 40 gol tra campionato e coppe[1]. Vince quattro campionati e altrettante Coppe d'Ungheria, passando definitivamente a ruoli difensivi[5], e si segnala come uno dei migliori elementi del calcio nazionale, venendo eletto Calciatore ungherese dell'anno nel 1934[1].

Dopo la fine della guerra riprende l'attività nel MTK Budapest, evidenziando un certo calo atletico dovuto all'età avanzata[5]. Chiude la carriera trasferendosi in Italia, nel campionato di Serie B 1947-1948 con il Magenta nel quale ricopre anche l'incarico di allenatore[9].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha fatto parte della Nazionale di calcio dell'Ungheria per dieci anni, tra il 1932 e il 1942. Proprio in Nazionale inizia la trasformazione da attaccante in difensore, a causa della frattura della tibia di cui resta vittima il terzino e capitano Lajos Korányi nella partita contro l'Italia del 22 ottobre 1933[5][11]. Partecipa alla Coppa del Mondo FIFA 1934 e alla successiva edizione: mai impiegato nel primo caso, ha disputato la sua unica partita nel secondo torneo giocando nella finale contro l'Italia, persa per 4-2[3], nella quale compone con Sándor Bíró la coppia di terzini titolari per l'assenza di Koranyi[12].

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Tornato in patria dopo l'esperienza italiana, inizia l'attività di allenatore nelle serie minori del suo paese[13]. Nel 1956, dopo la rivoluzione ungherese, emigra in Australia[5], dove proseguirà a lungo su numerose panchine nel campionato del Nuovo Galles del Sud. Allena l'APIA Leichhardt in due riprese (dal 1957 al 1960 e dal 1964 al 1965, vincendo due titoli statali)[14][15][16] , e nel 1959 è chiamato alla guida della Rappresentativa statale per un'amichevole in Costa Rica contro il Deportivo Saprissa[15][17]. Negli anni Sessanta allena anche il South Melbourne Hellas, il Pan-Hellenic, il Canterbury-Marrickville[15], il St. George Budapest e il Sydney Hakoah[13].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Ungheria Ungheria
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
18/09/1932 Budapest Ungheria Ungheria 2 – 1 Cecoslovacchia Cecoslovacchia Coppa Internazionale 1931-1932 -
17/09/1933 Budapest Ungheria Ungheria 3 – 0 Svizzera Svizzera Coppa Internazionale 1933-1935 -
01/10/1933 Vienna Austria Austria 2 – 2 Ungheria Ungheria Amichevole 1
22/10/1933 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 1 Italia Italia Coppa Internazionale 1933-1935 -
14/01/1934 Francoforte Germania Germania 3 – 1 Ungheria Ungheria Amichevole 1
14/04/1935 Zurigo Svizzera Svizzera 6 – 2 Ungheria Ungheria Coppa Internazionale 1933-1935 -
22/09/1935 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 0 Cecoslovacchia Cecoslovacchia Coppa Internazionale 1933-1935 -
06/10/1935 Vienna Austria Austria 4 – 4 Ungheria Ungheria Coppa Internazionale 1933-1935 -
31/05/1936 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 1 Italia Italia Amichevole -
27/09/1936 Budapest Ungheria Ungheria 5 – 3 Austria Austria Coppa Internazionale 1936-1938 -
04/10/1936 Bucarest Romania Romania 1 – 2 Ungheria Ungheria Amichevole -
18/10/1936 Praga Cecoslovacchia Cecoslovacchia 5 – 2 Ungheria Ungheria Coppa Internazionale 1936-1938 -
06/12/1936 Dublino Irlanda Irlanda 2 – 3 Ungheria Ungheria Amichevole -
25/04/1937 Torino Italia Italia 2 – 0 Ungheria Ungheria Coppa Internazionale 1936-1938 -
19/06/1938 Colombes Italia Italia 4 – 2 Ungheria Ungheria Mondiali 1938 - Finale -
07/12/1938 Glasgow Scozia Scozia 3 – 1 Ungheria Ungheria Amichevole -
12/11/1939 Belgrado Jugoslavia Jugoslavia 0 – 2 Ungheria Ungheria Amichevole -
02/05/1940 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 0 Croazia Croazia Amichevole -
19/05/1940 Budapest Ungheria Ungheria 2 – 0 Romania Romania Amichevole -
29/09/1940 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 0 Jugoslavia Jugoslavia Amichevole -
06/10/1940 Budapest Ungheria Ungheria 2 – 2 Germania Germania Amichevole -
01/12/1940 Genova Italia Italia 1 – 1 Ungheria Ungheria Amichevole -
08/12/1940 Zagabria Croazia Croazia 1 – 1 Ungheria Ungheria Amichevole -
23/03/1941 Belgrado Jugoslavia Jugoslavia 1 – 1 Ungheria Ungheria Amichevole -
06/04/1941 Colonia Germania Germania 7 – 0 Ungheria Ungheria Amichevole -
01/11/1942 Budapest Ungheria Ungheria 3 – 0 Svizzera Svizzera Amichevole - Cap.
Totale Presenze 26 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Ferencváros: 1933-1934, 1937-1938, 1939-1940, 1940-1941
Ferencváros: 1934-1935, 1941-1942, 1942-1943, 1943-1944
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Ferencváros: 1937

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1934

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

  • National Premier League NSW: 2
APIA Leichhardt: 1964, 1965

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (HU) Polgár (Pigniczky) Gyula Tempofradi.hu
  2. ^ a b Hungary Civil Registration 1895-1980 - Kistelek Familysearch.org. Il registro riporta il cognome tedesco che all'epoca veniva assegnato a tutti gli ungheresi residenti nell'Impero austro-ungarico.
  3. ^ a b Tom Dunmore, Encyclopedia of the FIFA World Cup, p. 294.
  4. ^ Secondo l'Almanacco illustrato del Calcio 1948 è nato il 7 dicembre 1916. Altre fonti ungheresi riportano 8 febbraio 1910.
  5. ^ a b c d e f g h i (HU) Polgár Gyula Tempofradi.hu
  6. ^ a b A Budapest si discute sul valore della nuova "nazionale", La Stampa, 21 aprile 1937, pag.4
  7. ^ a b c d Intensa preparazione sui due fronti per le partite di Budapest e Vercelli, La Stampa, 18 ottobre 1933, pag.4
  8. ^ Imbattuta a Budapest la Juventus incontra a ranghi incompleti il Ferencvaros, La Stampa, 31 luglio 1938, pag.6
  9. ^ a b Almanacco illustrato del Calcio, Rizzoli edizioni, 1948, p. 165.
  10. ^ a b Come hanno giuocato: i "granata", La Stampa, 2 dicembre 1940, pag.4
  11. ^ La Nazionale A a Budapest e la rappresentativa Alta Italia a Berlino piegano con lo stesso punteggio (1-0) l'accanita resistenza dei forti avversari Ungheresi e Tedeschi, Il Littoriale, 23 ottobre 1933, pag.3
  12. ^ Gira il film della grande partita, Il Littoriale, 20 giugno 1938, pag.5
  13. ^ a b (NL) Polgar Gyula Labdarugo.be
  14. ^ APIA Leichhardt Tigers - Tutti gli allenatori Calcio.com
  15. ^ a b c (EN) Australian Player Database Ozfootball.net
  16. ^ Soccer contest to find best and fairest, The Sydney Morning Herald, 9 aprile 1966, pag.17
  17. ^ N.S.W. dances to win over Costa Rica, The Sydney Morning Herald, 17 maggio 1959, pag.56

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]