Gyula Benczúr

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Autoritratto (1917)

Gyula Benczúr (Nyíregyháza, 28 gennaio 1844Szécsény, 16 luglio 1920) è stato un pittore ungherese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

I miei bambini, 1881

Gyula Benczùr ha ottenuto successi internazionali con suoi primi pochi dipinti e ha vinto numerose competizioni. Ha assistito Karl Theodor von Piloty nel dipingere gli affreschi di Maximilianeum e Rathaus in Monaco di Baviera. Ha anche illustrato alcuni libri di grandi scrittori tedeschi, come Friedrich Schiller. Il re Lodovico II di Baviera gli ha commissionato dipinti incentrati sul rococo. In seguito ha ricevuto molte offerte di lavoro come insegnante a livello internazionale; riceve proposte da Praga e Weimar ma lui accetta il lavoro presso la sede di Monaco.

Benczúr è stato il pittore favorito della classe dirigente ungherese e ha dipinto numerosi ritratti di re ed aristocratici.

Egli era considerato un rivale nella pitturaa soggetto storico di Hans Makart. Durante sua vita Benczúr ha vinto tanti premi dell'arte. Il suo autoritratto è conservato alla Galleria degli Uffizi nella Galleria degli Uffizi a Firenze.

Gli sono state intitolate strade a Balassagyarmat, Balatonkenese, Berettyóújfalu, Bonyhád, Budapest, Debrecen, Jászberény, Komló, Pécs, Szabadszállás, Szeged (in Ungheria) e Košice (in odierna Slovacchia).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Benczúr, Gyula; Exposizione Memoriale. Budapest: Museo Nazionale Ungherese, 1958
  • Pogány, Gábor Ö. Nineteenth Century Hungarian Painting [1958] Reprint, Budapest: Corvina Press, 1972
  • Telepy, Katalin: Benczúr. Nyíregyháza, Ungheria: Jósa András Múzeum, 1963
  • Kampis, Antal: The History of Art in Hungary. Budapest: Corvina Press, 1966

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN42581144 · LCCN: (ENn2001155828 · ISNI: (EN0000 0000 7857 8946 · GND: (DE11611763X · BNF: (FRcb169845356 (data) · ULAN: (EN500013687