Gyps coprotheres

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Avvoltoio del Capo
Gyps coprotheres1.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Accipitriformes
Famiglia Accipitridae
Genere Gyps
Specie G. coprotheres
Nomenclatura binomiale
Gyps coprotheres
(Forster, 1798)
Gyps coprotheres

Il grifone del Capo (Gyps coprotheres) è un avvoltoio del Vecchio Mondo appartenente al genere Gyps; è una specie endemica dell'Africa meridionale, dove si trova principalmente in Lesotho, Sudafrica (in particolare nel transvaal) e Botswana.

Questi animali misurano di solito 100–115 cm di lunghezza, con piumaggio marrone-bruno, eccetto il sottoala che è più chiaro. Gli adulti sono più chiari rispetto ai giovani, e le loro copritrici alari possono sembrare addirittura bianche da grandi distanze.

Per nidificare, scelgono i dirupi più inaccessibili; depongono un uovo all'anno. Durante la cova e l'allevamento dei nidiacei questi animali sono estremamente guardinghi e al minimo sospetto abbandonano il nido.

Questa specie è diminuita abbastanza vistosamente di numero negli ultimi anni; attualmente ne restano circa 8.000 esemplari allo stato libero. I maggiori pericoli per la sopravvivenza di questo animale provengono dai bocconi avvelenati, dal disturbo alle colonie nidificanti e dalla morte per elettroshock.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Gyps coprotheres in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli