Gwen Raiden

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gwen Raiden
Gwen Raiden.jpg
Gwen Raiden
UniversoBuffyverse
1ª app. inStato fondamentale
Ultima app. inGiocatori
Interpretato da
Voce italianaValentina Mari
Speciemutante
Sessofemminile
Data di nascita1977
Professione
  • ladra
  • cacciatrice di demoni
  • Abilità
  • abile ladra
  • esperta di nel corpo a corpo
  • elettrocinesi
  • incremento della capacità fisiche
  • tecnopatia
  • (EN)

    « I'm a Freak! »

    (IT)

    « Io sono un mostro! »

    (Gwen Raiden)

    Gwendolyn "Gwen" Raiden è un personaggio immaginario della serie televisiva Angel, interpretata da Alexa Davalos.

    Gwen è una mutante elettrocineta e tecnopatica ed una ladra professionista che svolgerà la funzione di alleata della Angel Investigations in numerosi episodi. Il personaggio è anomalo in quanto unico mutante mai mostrato nel Buffyverse.

    Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

    Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Angel (quarta stagione).

    Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

    Gwen nacque nel 1977. Dotata fin dalla nascita del potere di emettere e manipolare l'energia elettrica, dopo solo otto anni di vita i genitori la fecero richiudere in un istituto privato a "Gills Rock", nel Wisconsin, il 28 ottobre 1985. La piccola mutante era infatti incapace di controllare le emissioni di elettricità e dunque toccarla equivaleva a ricevere un elettroshock. Per questo motivo era costretta, anche d'estate, ad indossare un giubbotto imbottito in plastica isolante.

    All'istituto la piccola venne isolata dagli altri bambini, finché un giorno un ragazzino le chiese se era un mostro, dicendole che a prima vista non lo sembrava. La piccola sorrise ed il bambino le offrì la sua macchinina giocattolo in regalo; non appena le mani dei due si sfiorarono l'elettricità attraversò il corpo di Gwen carbonizzando la macchinina ed uccidendo il bambino, shockando la bambina e causando il suo isolamento definitivo dai compagni.

    Ladra[modifica | modifica wikitesto]

    Crescendo Gwen divenne una ladra professionista e, servendosi dei suoi poteri, divenne estremamente stimata nell'ambito della malavita. Nel 2002 la venticinquenne Gwen divenne la ladra più famosa e temuta di Los Angeles e dintorni, tuttavia nel profondo del cuore della ragazza persisteva un sentimento di profonda tristezza per l'isolamento della gente e l'impossibilità a toccare un altro essere umano senza ucciderlo, cose che l'hanno condannata a vivere senza rapporti interpersonali.

    Quando venne assoldata da un magnate di nome Elliot per rubare un oggetto mistico incontrò Angel per la prima volta, anch'egli sulle tracce dell'oggetto. I due combatterono per il possesso del manufatto e Gwen, portatasi in vantaggio, tenterà di ucciderlo tramite elettroshock, tuttavia essendo Angel già morto l'effetto provocato sarà far tornare il suo cuore a battere per alcuni secondi. Emozionato dall'evento Angel darà a Gwen un bacio di appassionato di gratitudine, che per la ragazza sarà il primo. Toccata Gwen lascia fuggire il vampiro con ciò che avrebbe dovuto rubare e, dunque il suo mandante tenterà di ucciderla per punizione, Angel tuttavia riuscirà a salvarla. Dalla gratitudine nascerà l'amicizia e l'alleanza tra i due, che la porterà a collaborare spesso con la Angel Investigations in seguito.

    Angel Investigations[modifica | modifica wikitesto]

    Gwen sarà alleata del gruppo durante la battaglia di questi contro La Bestia.

    Poche settimane dopo chiederà a Gunn di aiutarla in una presunta missione di salvataggio di una ragazzina rapita. Dopo poco tempo, però, l'uomo comprenderà che si tratta unicamente di un altro furto da parte della donna, il cui obbiettivo è un dispositivo chiamato L.I.S.A (Localized Ionic Sensory Activator). Quando Gunn chiederà perché Gwen gli abbia mentito essa ammetterà in lacrime che l'oggetto è l'unico dispositivo capace di modificare il suo potere di modo che divenga completamente sotto il suo controllo, permettendole di conseguenza di poter toccare le persone senza effetti collaterali. Saputo ciò Gunn, infatuatosi di lei, deciderà di aiutarla.

    Dopo molte peripezie i due riescono a rubare il dispositivo, dunque Gwen se lo installa sulla schiena ridimensionando i suoi poteri. Dopo aver constatato di poter finalmente toccare gli altri esseri umani, Gwen perderà la verginità con Gunn, sfogando finalmente gli anni di repressione.

    Caduta di Los Angeles[modifica | modifica wikitesto]

    Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Angel: After the Fall.

    Quando i Soci Anziani spediranno tutta Los Angeles all'inferno, L.I.S.A incomincerà a malfunzionare per via delle influenze del luogo. Infuriata Gwen si alleerà con Connor ed in seguito con Nina Ash per cacciare i demoni dalla città, nell'azione si uniranno ad Angel, e pian piano riprendono il controllo di parte di LA. In questo periodo incomincerà una breve relazione con Connor. La ragazza rimarrà uccisa combattendo l'altro boss della città: Gun, divenuto un vampiro. Quando Angel costringerà i Soci Anziani a resettare tale linea temporale con uno stratagemma tuttavia, Gwen ritornerà in vita e L.I.S.A riprenderà il corretto funzionamento.

    Dopo l'esperienza tutta la città ricorderà del periodo passato all'inferno nonostante la cancellazione e i membri della Angel Investigations diverranno eroi cittadini. Gwen, avendo dimostrato la sua lealtà attraverso il suo sacrificio, diverrà a tutti gli effetti un membro della squadra.

    Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

    Gwen è estremamente astuta e dotata di una grande intelligenza, è un'esperta in vari campi di spionaggio e le sue specialità sono il sabotaggio industriale e l'infiltrazione. Cose che ne fanno un'ottima ladra. Oltretutto dispone di svariate conoscenze riguardanti il corpo a corpo e le arti marziali.

    Gwen è dotata fin dalla nascita del potere di emettere e manipolare l'energia elettrica (elettrocinesi). Tale potere può essere usato in svariati modi dalla donna: dall'emissione di lampi d'energia a scopo offensivo, al sabotaggio d'apparecchiature magnetiche, alla defibrillazione del proprio e altrui cuore, fino alla stimolazione delle proprie fibre muscolari attraverso scariche elettriche, di modo da incrementare la propria forza e velocità fino al punto da poter affrontare Angel in un corpo a corpo. Il potere di Gwen le consentirebbe inoltre, se volesse, di provocare una tempesta magnetica.

    Inizialmente il suo potere era fuori controllo. ma grazie all'elettro-stabilizzatore molecolare noto come L.I.S.A (Localized Ionic Sensory Activator) riesce in seguito ad ottenerne il controllo assoluto. Tranne che qualora si trovi in una dimensione demoniaca.

    Gwen è inoltre in grado di sintonizzare il suo pensiero sulle frequenze elettromagnetiche, riuscendo così a "parlare" con le macchine e far fare loro ciò che più desidera.

    Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

    Il personaggio è un chiaro riferimento all'X-Men Rogue, anch'essa incapace di interagire o toccare gli altri esseri umani a causa del suo potere di assorbire la mente, l'energia vitale e i poteri delle altre persone. Il suo cognome, Raiden, è un riferimento al dio del tuono giapponese, nonché del personaggio di Mortal Kombat Raiden, dotato della medesima abilità.