Gus Fring

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gustavo Fring
GusFring.jpg
Gus Fring
Universo Breaking Bad
Lingua orig. Inglese
Soprannome Gus
Autore Vince Gilligan
1ª app. in Mandala
Ultima app. in Fine della storia
Interpretato da Giancarlo Esposito
Voce italiana Danilo De Girolamo
Sesso Maschio
Etnia Latinoamericana
Luogo di nascita Cile
Professione
  • Titolare della catena Fast Food "Los Pollos Hermanos"
  • Distributore di metanfetamina

Gustavo "Gus" Fring è il principale antagonista di Breaking Bad, interpretato da Giancarlo Esposito e doppiato da Danilo De Girolamo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di origine cilena, Gus è uno dei distributori più importanti di metanfetamina negli Stati Uniti sud-occidentali. Egli possiede e gestisce diverse imprese legittime, tra cui una catena di ristoranti fast food (chiamata Los Pollos Hermanos) e un impianto di lavanderia industriale. Entrambe le imprese vengono usate per il riciclaggio di denaro sporco.

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Quando Walter White cerca un acquirente per la sua metanfetamina, il suo avvocato, Saul Goodman, lo mette in contatto con Gustavo Gus Fring. Walter e il suo partner, Jesse Pinkman, decidono così d'incontrarlo in uno dei ristoranti Los Pollos Hermanos. Tuttavia il misterioso Gus non si presenta all'appuntamento scatenando l'ira di Jesse. Soltanto in un secondo momento Walter capirà che in realtà è lo stesso proprietario del ristorante a essere il misterioso Gus. Fring dirà comunque a Walter che non è interessato a condurre affari con lui, poiché Jesse oltre a essere un irresponsabile è anche un tossicodipendente. Walter persuade Gus a riconsiderare la sua decisione, promettendo che non avrà mai a che fare con Jesse, dicendogli inoltre che con il suo prodotto, il più puro in circolazione, potrebbe guadagnare ingenti somme di denaro. Gus alla fine accetterà e inizierà un tormentato rapporto lavorativo con Walter.

Terza stagione[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio della terza stagione Gus, vista la purezza della metanfetamina di Walter, propone a quest'ultimo di lavorare nel suo laboratorio assieme a Gale Boetticher, un giovane chimico. Walter accetta escludendo all'inizio Jesse che, dopo esser uscito dalla riabilitazione, si mette a spacciare in proprio causando l'ira di Hank che lo picchia davanti casa sua. Per salvare il cognato da una denuncia che potrebbe fargli perdere il lavoro, Walter chiede a Gus di sostituire Gale con Jesse. I due si mettono a cucinare ma qualche tempo dopo i rapporti tra Walter e Gus cominciano a vacillare per colpa di Jesse. Il ragazzo, infatti, si è fidanzato con Andrea, ragazza madre conosciuta dopo essere uscito dalla riabilitazione, il cui fratello minore lavora per alcuni spacciatori che in precedenza lo avevano costretto come iniziazione a uccidere Combo, amico di Jesse. Quest'ultimo decide di vendicarsi tentando, grazie ad una amica prostituta, di consegnare loro degli hamburger avvelenati. Jesse fallisce di nuovo e Walter interviene investendo gli spacciatori con l'auto. Gustavo, sentendosi tradito e offeso visto che gli spacciatori uccisi lavoravano per lui, decide di uccidere Walter e riassumere Gale, l'unico che conosce la formula della metanfetamina oltre a Jesse, che s'è dato intanto alla macchia. Walter capisce che sta per essere ucciso e riesce a chiamare Jesse ordinandogli di ammazzare Gale per salvare entrambi.

Quarta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'inizio della quarta stagione, Gus si ritrova in mezzo una guerra fra lui e il Cartello messicano che porta a diversi morti. Costretto a tenere in vita Walt per un lasso di tempo, tenta di seminare zizzania fra Jesse e il suo mentore, cosicché impari la formula della metanfetamina e possa sostituirlo. Dopo numerosi attacchi da parte del Cartello, Fring porta con sé Mike e Jesse in Messico, fingendo di volersi accordare coi messicani. Durante la festa con tutti i maggiori trafficanti e il boss stesso, Gus avvelena tutti con uno stratagemma, uccidendoli e ottenendo finalmente la sua vendetta contro il Cartello per quanto avvenuto in passato. Walter capisce di doversi sbarazzare di lui per poter sopravvivere. Riesce a convincere Jesse a stare dalla sua parte e, dopo un tentativo fallito, riesce nel suo intento alleandosi con Hector Salamanca, ultimo esponente del Cartello costretto a stare su una sedia a rotelle dopo un ictus. Hector per vendicarsi delle morti del Cartello e dei suoi nipoti, con l'aiuto di Walter, si fa saltare in aria con Gustavo, ponendo fine alla vita del trafficante cileno, al termine di una sequenza agghiacciante: Gus, in seguito all'esplosione, sembra uscire dalla stanza come se nulla fosse, ma, appena l'inquadratura si sposta, si nota come l'intera parte destra del volto sia massacrata, addirittura priva dell'occhio con buona parte del teschio visibile: con assoluta compostezza e lo sguardo dell'unico occhio perso nel vuoto, l'uomo si sistema la cravatta, com'è solito fare, per l'ultima volta, prima di cadere a terra morto.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Giancarlo Esposito ha vinto un Drama Choice Awards per la sua interpretazione, oltre ad aver ricevuto la candidatura agli Emmy Awards nel 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione