Guardacoste

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Motovedetta della Guardia costiera - Classe 200/S )

Il guardacoste è una unità navale di piccole dimensioni adibita a compiti di pattugliamento negli spazi marini di pertinenza di uno Stato per la tutela di interessi politici, economici o militari. Nel mondo i guardacoste sono solitamente utilizzati da forze armate o di polizia ad inquadramento militare perché la vigente normativa marittima concede poteri ispettivi più penetranti alle unità cosiddette da guerra, ma vi sono eccezioni per le imbarcazioni inquadrate in servizi particolari ad ordinamento civile, come la guardia alla pesca, la dogana, i servizi antidroga od antimmigrazione. In Italia il corpo della Guardia di Finanza tradizionalmente impiega un consistente numero di unità di pattugliamento marittimo inquadrabili nella definizione di guardacoste, le capitanerie di porto (dipendenti dalla Marina Militare, nell'ambito del servizio di guardia costiera ), che impiegano un certo numero di unità con capacità operative di guardacoste, anche se principalmente rivolte alla salvaguardia della vita umana in mare. Il guardacoste è in realtà una vedetta, ma con tale classificazione si è inteso distinguere dalle navi minori, incapaci di condurre attività di pattugliamento prolungato a largo raggio, da quelle con caratteristiche costruttive tali da consentire attività autonoma prolungata.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina