Gualtieri Senza Averi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gualtieri Senza Averi, in inglese Walter the Penniless, in francese Gautier Sans-Avoir, "Gualtiero di Passy", "Gualtiero Senza Denari" (... – 1096), Signore di Boissy-sans-Avoir, guidò con Pietro l'Eremita la Crociata dei poveri in Terra Santa, poco prima che si muovesse quella "dei baroni", o "dei nobili" che è diventata nota come prima Crociata.

Partito ben prima di quest'ultima, Gualtieri guidò la sua banda armata senza alcuna esperienza logistica, cercando di transitare per via di terra, attraverso le regioni balcaniche per entrare quindi nei territori imperiali bizantini. Il neo-costituito Regno di Ungheria, recentemente cristianizzato, e la Bulgaria furono quindi le entità politiche che egli si trovò obbligato ad affrontare. La necessità di approvvigionarsi di viveri - senza che esistesse alcuna possibilità di indennizzo per gli inevitabili espropri - comportò l'esasperata reazione degli abitanti delle zone agricole e la loro ira di fronte alle violenze che le forze di Gualtieri perpetrarono, come accadde a Belgrado e nelle aree bulgare, con la conseguente uccisione di molti di quei crociati ante-litteram.

Gualtieri e Pietro (che avevano percorso itinerari diversi per giungere a Costantinopoli) quando vi giunsero furono fatti trasportare al di là del Bosforo in Anatolia dall'Imperatore Alessio I Comneno. I seguaci dei due capi cristiani attaccarono i turchi selgiuchidi ma, senza esperienza bellica e non essendo muniti di provviste, furono facilmente sconfitti.

Pietro riuscì nondimeno a tornare a Costantinopoli per cercare aiuti (o mettersi comunque in salvo) ma Gualtieri morì con i suoi seguaci nel 1096.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Steven Runciman, Storia delle Crociate, Torino, Einaudi, 1966 (4ª ed.). Trad. it. dell’originale A History of the Crusades, Londra, Cambridge University Press,1951.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]