Gualandi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

I Gualandi sono un'antica famiglia di Pisa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Promotori della spedizione contro le Baleari, nel medioevo appoggiarono la Parte guelfa e furono tra le famiglie che l'arcivescovo Ruggieri degli Ubaldini aizzò contro Ugolino della Gherardesca, facendolo catturare durante una sommossa popolare, prima di essere rinchiuso a morire di fame nella Torre della Muda con altri quattro suoi discendenti (1289).

Questa famiglia è citata con quella dei Lanfranchi e dei Sismondi da Dante Alighieri a proposito della caccia sognata dal Conte e raccontata durante il suo episodio nell'Inferno (XXXIII, 32).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gualandi, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  • Vittorio Sermonti, Inferno, Rizzoli 2001.
  • Umberto Bosco e Giovanni Reggio, La Divina Commedia - Inferno, Le Monnier 1988.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Storia di famiglia Portale Storia di famiglia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Storia di famiglia