Gruppo del Monte Antola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il gruppo del Monte Antola comprende le vette che si trovano lungo, o prossime, le dorsali che dipartono dalla cima del monte Antola.

E' grossomodo compreso tra il torrente Trebbia a sud e a est, dove confina con il Nodo della Scoffera e il gruppo del monte Maggiorasca, e il torrente Scrivia a ovest, dove inizia il massiccio del Monte delle Figne, per poi terminare a nord nella pianura Padana[1].

Dorsali[modifica | modifica wikitesto]

Cartina con la dislocazione delle principali vette e dorsali del gruppo del Monte Antola

Ampie zone del gruppo del monte Antola appaiono isolate e selvagge, i folti boschi di faggio e castagno che ricoprono i versanti sono popolati dalla fauna tipica dell'appennino tra la quale è ormai nuovamente presente anche il lupo, quale segnale di ritrovati equilibri naturali. Il Parco naturale regionale dell'Antola in provincia di Genova è stato istituito nel 1995.

Oggi suddivisa amministrativamente in quattro province (Genova, Alessandria, Pavia, Piacenza) e quindi in quattro regioni (Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna) la zona del gruppo del monte Antola era fino alla prima metà del XX secolo punto di passaggio e di scambi commerciali tra le comunità insediate nelle le valli e che oggi conservano ricordi e tradizioni comuni, in particolar modo musica e danze legate all'uso del piffero.

Via del sale[modifica | modifica wikitesto]

Il crinale nord vedeva il passaggio della via del sale lombarda che, partendo da Pavia e salendo dalla valle Staffora lo percorreva per scendere dal monte Antola a Torriglia e raggiungere Genova.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Appennino ligure, su montiliguri.weebly.com.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Andrea Parodi, La catena dell'Antola, Andrea Parodi editore, Arenzano (GE), 2001
  • Andrea Parodi, Alessio Schiavi, La catena dell'Antola 113 escursioni, Andrea Parodi Editore, Cogoleto (GE), 2015

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]