Gruppo Sportivo Vigili del Fuoco Francesco Ravalico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
G.S. VV.F. Francesco Ravalico Trieste
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Rosso e bianco
Dati societari
Città Trieste
Paese Italia Italia
Confederazione CEV
Federazione FIPAV
Fondazione 1961
Scioglimento 1979
Palazzetto
( posti)
Sito web www.gsvigilidelfuocotrieste.it
Palmarès
Si invita a seguire le direttive del Progetto Pallavolo

Il Gruppo Sportivo Vigili del Fuoco Francesco Ravalico, noto semplicemente come Ravalico Trieste, è una società polisportiva italiana.

Storia della società[modifica | modifica wikitesto]

Fondata nel 1961 per iniziativa del corpo dei Vigili del Fuoco di Trieste, fu intitolata a Francesco Ravalico, caduto durante la seconda guerra mondiale. Attualmente pratica nuoto, lotta libera e lotta greco-romana, canottaggio; negli anni sessanta e settanta militò in Serie A con la squadra di pallavolo.

Quest'ultima, radunò i migliori giocatori triestini (tra di loro Adriano Pavlica) militanti in società come la Libertas e la Bor e, già nel 1963-64, esordì in Serie A. Nel 1966-67 retrocesse in B, per fare ritorno in massima serie nel 1969-70, dopo essere stata inglobata nella Triestina Pallavolo e dopo aver trovato il patrocinio di uno sponsor, l'Arclinea. Presidente onorario della squadra era il pugile Nino Benvenuti. La squadra giuliana militò in Serie A complessivamente per 14 stagioni, fino alla retrocessione del 1978-79 e al ritiro; in due occasioni aveva raggiunto il quinto posto (1963-64 e 1965-66).

Per la sua attività, e in particolare per i successi nella disciplina del nuoto per salvamento, il CONI le attribuì due stelle al merito sportivo nel 1989 (bronzo) e nel 1990 (oro).

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]