Gruppi etnici dell'Europa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Per gruppi etnici europei o popoli europei si intendono i vari gruppi etnici presenti sul continente europeo, sia quelli presenti da tempi storici che quelli di immigrazione più recente.

Popoli indigeni[modifica | modifica wikitesto]

Una famiglia sami della Scandinavia settentrionale (1900 ca.)

I popoli indigeni d'Europa sono quei popoli identificati come popoli indigeni nell'accezione tradizionale del termine ossia gruppi etnici minoritari.

Pochi sono i popoli indigeni dell'odierna Europa, per lo più confinati nel nord e nelle estreme zone orientali della penisola eurasiatica. Sebbene ci siano molte minoranze etniche in Europa, poche sono quelle che mantengono tratti culturali tradizionali e potrebbero essere quindi indicati come popoli indigeni.

Attualmente possono essere considerati popoli indigeni europei i i sami (Scandinavia settentrionale), i nenci e altri popoli samoiedici (Siberia e del nord della Russia) e i komi (Urali occidentali).

Maggiori gruppi etnici per stato[modifica | modifica wikitesto]

Paese Etnia maggioritaria Percentuale Maggioranze regionali Minoranze
Albania Albanesi 98% Greci ~1%,[1][2]

altri: 1% (Arumeni, Rom, Macedoni, Bulgari).[3]

Armenia Armeni 98% Yazidi 1.2%, Russi 0.4%, Assiri 0.1%, Curdi 0.1%

altri: Greci, Ucraini, Georgiani (cens, 2011).[4]

Austria Austriaci(Tedeschi) 92% Slavi meridionali 4% (Croati del Burgenland, Sloveni della Carinzia, Croati, Sloveni, Serbi e Bosgnacchi), Turchi 1.6%,

altri o etnia non specificata: 2.4%. (cens. 2001)

Azerbaigian Azeri 92.2% Lezgini 2% (Nord del paese) Armeni, Russi, Talisci, Avari, Turchi, Tatari, Ucraini.
Bielorussia Bielorussi 83.7% Russi 8.3%, Polacchi 3.1%, Ucraini 1.7%

altri: 3.4%. (cens. 2009)

Belgio Fiamminghi 58% origine mista o altri: (ossia Lussemburghesi, Europei Orientali o Meridionali, Africani e Asiatici, e Latino Americani) 10%.
Bosnia ed Herzegovina Bosgnacchi 50.11% altri: 2.73% (2013)
Bulgaria Bulgari 84.8% Turchi 8.8% Rom 4.9%,

altri: 1.5% (Russi, Armeni, Arumeni, e Ucraini). (2011 cens.)[5]

Croazia Croati 90% Serbi 4.5%

altri: 5.9% (Bosgnacchi, Magiari, Sloveni, Cechi, Dalmati italiani, Tedeschi, Romeni e Rom). (cens. 2001)

Cipro (tranne

Cipro Nord)

Greci ciprioti 95% Turchi ciprioti
Repubblica Ceca Cechi 63.7% Moravi 4.9% Slovacchi 1.4%

altri: 32.80%. (cens. 2011)

Danimarca Danesi 90%[6] Faroesi (Fær Øer) Scandinavi, Tedeschi, Frisoni

altri: Europei, Groenlandesi

Estonia Estoni 68.8% Estoni Svedesi Russi del Baltico 25.1%, Ucraini 1.8%, Bielorussi 0.9%, Finlandesi 0.6%,

altri: (Tedeschi del Baltico) 0.2%. (statistiche 2016)

Finlandia Finlandesi 90.95% Russi 0.5%, Estoni 0.42%, (2008)
Francia Francesi 67%

(a volte questi gruppi vengono indicati solo come francesi)

Immigrati: Europei 7%, Maghrebini 7%, Subsahariani, Indocinesi, Asiatici, Latino-Americani e Polinesiani.[7]

Francesi di recente immigrazione (almeno un bisnonno):33%.[8][9]

Georgia Georgiani 83.8% Azeri 6.5%, Armeni 5.7%, Russi 1.5%,

altri: 0.5% (2006).[10]

Germania Tedeschi 81%[11]

Tedeschi di recente immigrazione (inclusi i tedeschi ritornati in patria e persone solo parzialmente discendenti da immigrati): 10%;

Immigrati: 9% (Turchi 2.1%, non-Europei dal 2 al 5%.[11] altri 6.7%)

Grecia Greci 98%

altri: Arumeni, Meglenorumeni, Turchi, Macedoni e Pomacchi 2%. (2010)[a]

Islanda Islandesi 92.4% immigrati: prevalentemente Polacchi, Russi, Greci, Portoghesi e Filippini 7.6%.
Irlanda Irlandesi 87.4% altri: Europei (in gran parte Lettoni, Polacchi e Ucraini) 7.5%, Asiatici 1.3%, Neri 1.1%

origine mista: 1.1%

etnia non specificata: (Scozzesi dell'Ulster e Pavee) 1.6%. (cens. 2006)

Italia Italiani 91,7% Sardi, Friulani,, Arbëreshë, Catalani, Grecanici, Ladini e Sloveni

immigrati: Europei (specialmente Rumeni, Albanesi, Ucraini e Polacchi) 4%, Arabi 1%

altri: (Cinesi, Filippini, Indiani, Africani di colore e Latino-americani) 2.5%.[12][13][14][15]

Kazakistan Kazaki 63.1% Russi 23.7% Uzbeki, Ucraini, Uiguri, Tatari, Tedeschi del Volga.
Kosovo Albanesi 92% Serbi 4% altri: 4% (Bosgnacchi, Gorani, Rom, Turchi e Ashkali e Egiziani).
Lettonia Lettoni 62.1%[16] Russi del Baltico 26.9% (zone costiere) Bielorussi 3.3%, Ucraini 2.2%, Polacchi 2.2%, Lituani 1.2%, Livoni 0.1%

altri: 2.0% (2011)

Lituania Lituani 83.5% Polacchi 6.74%, Russi 6.31%, Bielorussi 1.23%

altri: Tatari di Lipka 2.27%, Ebrei 0.01%. (cens. 2001)

Macedonia Macedoni 64% Rom 2.7%, Serbi 1.8%

altri: Greci, Bulgari, Rumeni e Croati

2.2%. (cens. 2002)

Malta Maltesi 95.3%[17]
Moldovia Moldovi 76% Russi 5.9%, Rumeni 2.1%, Bulgari 1.9%, altri: 1.3%. (cens. 2004)
Montenegro Bosgnacchi 8.65%, Albanesi 4.91%

altri: (Croati, Greci, Rom e Macedoni) 12,73%. (cens. 2011)

Paesi Bassi Olandesi 77.9% Frisoni 3% (Frisia) immigrati: cittadini dell'Unione europea 5%, Indonesiani 2.2%, Turchi 2.3%, Surinamesi 2.1%, Marocchini 2.3%, abitanti delle Antille Olandesi e di Aruba 0.9%

altri: 4.8%

Madrelingua frisoni: 0.01% (stima 2008)

Cipro Nord Turchi ciprioti 98% Ciprioti
Norvegia Norvegesi 85-87% [b] Sami 1.2 - 2.5% (nord del paese) [c] Polacchi 1.4%

Discendenti di immigrati da circa 219 paesi formano il 12% della popolazione (soprattutto Svedesi, Pakistani, Somali, Iracheni, Arabi e Curdi, Vietnamiti, Tedeschi e Lituani) (2012)[18]

Polonia Polacchi 97% Tedeschi 0.4%, Bielorussi 0.1%, Ucraini 0.1%

altri o etnia non specificata: (ossia Slesiani, Lituani prussiani e Casciubi) 2.7%

circa 5,000 Ebrei polacchi risiedono nel paese (cens. 2002)

Portogallo Portoghesi 95% Madrelingua mirandesi 15.000~ (Distretto di Braganza) altri: Europei cittadini UE (ossia Spagnoli, Britannici, Italiani, Francesi, Rumeni, Bulgari e Ungheresi); Europei cittadini non-UE (ossia Ucraini, Moldavi, Russi, Serbi e Croati); Africani da paesi PALOP; Brasiliani; Cinesi; Indiani; Rom 5%
Regno Unito Britannici 87%[d] (Inglesi: 57%, Scozzesi: 8.0%, Gallesi: 4.5%, Nord irlandesi: 2.8%. Inoltre anche Cornici, Mannesi, Rom e abitanti delle isole del Canale). Sono inclusi gli abitanti di Gibilterra. Britannici di colore, Britannici asiatici (spesso persone del Sud-Est Asiatico o del subcontinente Indiano), Cinesi...

altri: cittadini del Commonwealth e altri Europei.

Romania Romeni 89.5% Ucraini 0.3%, Russi 0.2%, Turchi 0.2%,

altri: 0.4%

Ebrei: 0.1%. (cens. 2002)

Russia Russi 80% Ucraini 1.4%, Baschiri 1.2%, Armeni 0.9%, Avari 0.7%, Mordvini 0.5% e altri

etnia non specificata: ca. 3.94% (cens. 2010. I dati del censimento includono la Russia Asiatica).[19][20]

Serbia[e] Serbi 83% Ungheresi 3.9%, Rom 1.4%, Slavi meridionali 1.1%, Bosgnacchi 1.8%, Montenegrini 0.9%

altri: 8% (soprattutto Macedoni, Slovacchi, Rumeni di Voivodina, Croati, Ruteni, Bulgari, Tedeschi, Albanesi e altri (cens. 2002)

Slovacchia Slovacchi 80.7% Ungheresi in Slovacchia 8.5% (Sud del paese) Rom 2%, Ruteniani/Ucraini 0.7%

altri o di etnia non specificata 7.11%. (2011 cens.)

Slovenia Sloveni 83.1% Serbi 2%, Croati 1.8%, Bosgnacchi 1.1%,

altri (Dalmati Italiani, Tedeschi, Ungheresi e Rumeni) o di etnia non specificata 12%. (2002 cens.)

Spagna Spagnoli 89% Il gruppo etnico degli spagnoli è costituito da molti sottogruppi regionali, i principali sono:[21]


È da notare che le percentuali si riferiscono al numero di persone facenti parte delle comunità linguistiche, quindi oltre alle persone etnicamente castigliane, catalane, galleghe e basche sono inclusi anche gli stranieri o le persone di altre etnie parlanti le lingue dei rispettivi gruppi etnici (in ordine castigliano, catalano, gallego e basco)

Gitani, Ebrei, Latino Americani, Rumeni, Nord Africani, Sub-sahariani, Cinesi, Filippini, Arabi, altri...
Svezia Svedesi 73% Immigrati di prima o seconda generazione: Finlandesi, Jugoslavi, Danesi, Norvegesi, Siriani, Russi, Greci, Turchi, Iraniani, Iracheni, Pakistani, Thai, Coreani e Cileni.[22][23]
Svizzera Tedeschi 64,5% Immigrati: Balcanici (Serbi, Croati, Bosgnacchi or Albanesi) 6%, Italiani 4%, Portoghesi 2%, Tedeschi 1.5%, Turchi 1%, Spagnoli 1% e Ucraini 0.5%.
Turchia Turchi 75% Curdi 18% (Kurdistan settentrionale) Circassi, Zazari, Laz, Greci, Armeni, Ebrei, Assiri, Albanesi, Bulgari, Bosgnacchi, Arabi: totale 7%.
Ucraina Ucraini 77.8% Russi 17.3% Bielorussi 0.6%, Moldovi 0.5%, Tatari di Crimea 0.5%, Bulgari 0.4%, Ungheresi 0.3%, Rumeni 0.3%, Polacchi 0.3%, Ebrei 0.2%, Armeni 0.1%

altri: 1.8%. (2001 cens.)

Ungheria Magiari 93.2% Rom 1.9%, Tedeschi 0.6%,

altri (Croati, Rumeni, Bulgari, Turchi e Ruteni) o entia non conosciuta: 4.6% (cens. 2001)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Eastern Europe at the end of the 20th century, Ian Jeffries, p. 69
  2. ^ The Greeks: the land and people since the war. James Pettifer. Penguin, 2000. ISBN 0-14-028899-6
  3. ^ CIA Factbook 2010, su cia.gov. URL consultato il 26 luglio 2010.
  4. ^ [1].
  5. ^ nsi.bg, http://www.nsi.bg/Census_e/Census_e.htm.
  6. ^ Persons of Danish origin: 4 985 415. Total population: 5 511 451 Statistics Denmark
  7. ^ France, State.gov, 15 febbraio 2012. URL consultato il 13 agosto 2012.
  8. ^ "Immigration is hardly a recent development in French history, as Gérard Noiriel amply demonstrates in his history of French immigration, The French Melting Pot. Noiriel estimates that one third of the population currently living in France is of "foreign" descent", Marie-Christine Weidmann-Koop, "France at the dawn of the twenty-first century, trends and transformations", Summa Publications, Inc., 2000, P.160
  9. ^ " In present day France, one-third of the population has grandparents that were born outside of France", Jean-Benoît Nadeau and Julie Barlow, "Sixty Million Frenchmen Can't be Wrong: What makes the French so French", Robson Books Ltd, 2004, p.8
  10. ^ [2].
  11. ^ a b Germans and foreigners with an immigrant background Archiviato il 4 maggio 2009 in Internet Archive.
  12. ^ [3].
  13. ^ [4] Non-EU citizens legally residing Jan 2014
  14. ^ Cittadini Stranieri. Popolazione residente per sesso e cittadinanza al 31 Dicembre 2012 Italia - Tutti i Paesi, su demo.istat.it.
  15. ^ (BG) Италианските българи, 24 Chasa.
  16. ^ On key provisional results of Population and Housing Census 2011 | Latvijas statistika, Csb.gov.lv, 18 gennaio 2012. URL consultato il 13 agosto 2012.
  17. ^ Populstat.info
  18. ^ Personer med innvandringsbakgrunn, etter innvandringskategori, landbakgrunn og kjønn. 1. januar 2012 ( Archiviato il 18 settembre 2012 in Internet Archive. SSB (Statistics Norway), Retrieved November 6, 2012
  19. ^ Официальный сайт Всероссийской переписи населения 2010 года. Информационные материалы об окончательных итогах Всероссийской переписи населения 2010 года
  20. ^ Всероссийская перепись населения 2010. Национальный состав населения РФ 2010
  21. ^ Gruppi etnici della Spagna, su populstat.info.
  22. ^ SCB.se
  23. ^ SCB.se
  1. ^ Percents represent citizenship, since Greece does not collect data on ethnicity.
  2. ^ There is no legal or generally accepted definitions of who is of Norwegian ethnicity in Norway. 87% of population have at least one parent who is born in Norway.
  3. ^ In Norvegia non vi è una specificazione precisa di chi rientri o meno nella popolazione Sami, conseguentemente una stima precisa è impossibile.
  4. ^ In the 2011 census in England and Wales, white residents could identify themselves as White Irish or White British though no separate White English or White Welsh options were offered. In Scotland, white residents could identify themselves as White Scottish or Other White British. In the census of Northern Ireland, White Irish and White British were combined into a single "White" ethnic group on the census forms.
  5. ^ Tranne il Kosovo.