Grupo Planeta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Grupo Planeta
Logo
Edificio planeta.jpg
Sede di Barcellona
StatoSpagna Spagna
Forma societariaSocietà a responsabilità limitata
Fondazione1949
Sede principaleMadrid
Settoreeditoria, comunicazioni
Fatturato1.772 milioni (2011)
Sito web

Grupo Planeta è una holding e gruppo editoriale e mediatico spagnolo con sede a Madrid (Spagna). Riunisce aziende in sei diverse aree di business (editoria, collezionismo, formazione, vendita diretta, audiovisivi e media) in 25 paesi nel mondo di lingua spagnola e francese. Ha la sua origine nella Editorial Planeta, fondata nel 1949 a Barcellona, che è ancora il fiore all'occhiello del gruppo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Planeta comprende più di 100 e aziende provenienti da sette diverse aree di business, in particolare i 64 editori che fanno pianeta nel primo gruppo editoriale in lingua spagnola, e il decimo nel mondo. Oltre all'area editoriale, il gruppo agisce nei settori del collezionismo, della formazione, della vendita diretta, della formazione a distanza, dell'audiovisivo e dei media.

Durante il primo decennio del secolo, il Gruppo ha incrementato la propria presenza nel settore delle comunicazioni, mettendo in evidenza la sua quota di controllo di Atresmedia (con supporti come Antena 3, La Sexta e stazione radio Onda Cero) e il giornale nazionale La Razón.

Le aziende del Gruppo totalizzano 9000 posti di lavoro nel 2017. Il Gruppo ha fatturato, nel 2011, 1.772 milioni di euro.

Fino alla sua morte, nel gennaio 2015,[1] presidente del Grupo Planeta era José Manuel Lara Bosch, figlio del fondatore della Editorial Planeta, José Manuel Lara Hernandez. Dal 2014 il presidente è José Creuheras, che è stato vice presidente del gruppo.

L'11 ottobre 2017, Planeta ha annunciato il trasferimento del suo quartier generale a Madrid per il processo di indipendenza catalano.[2]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1982 fonda una joint venture, Planeta DeAgostini (anche DeA Planeta Libri) con la società editoriale italiana De Agostini, con sede a Madrid.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Carles Geli, Muere José Manuel Lara Bosch, el editor que llevó Planeta al futuro, in El País, 31 gennaio 2015. URL consultato il 29 novembre 2018.
  2. ^ (ES) El Grupo Planeta ha trasladado el domicilio social a Madrid | Grupo Planeta, grupo editorial, audiovisual y comunicación, su www.planeta.es. URL consultato il 29 novembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN162585267 · ISNI (EN0000 0001 1175 6768 · WorldCat Identities (EN162585267