Grundrisse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Grundrisse
Titolo originaleGrundrisse der Kritik der politischen Ökonomie
Altri titoliLineamenti fondamentali della critica dell'economia politica
Marx5.jpg
Karl Marx
AutoreKarl Marx
1ª ed. originaletra il 1857 e il 1858
Generesaggio
Sottogenereeconomico
Lingua originale tedesco

I Lineamenti fondamentali della critica dell'economia politica, noti anche come Grundrisse (in tedesco: Grundrisse der Kritik der politischen Ökonomie) sono dei manoscritti composti da Karl Marx tra il 1857 e il 1858.

Questi scritti rappresentavano il lavoro preparatorio per la stesura dell'opera pubblicata nel 1859 con il titolo Per la critica dell'economia politica. I Grundrisse furono editi per la prima volta in versione integrale dall'Istituto Marx-Engels-Lenin di Mosca (IMEL) nel 1939-1941 e cominciarono a circolare in Europa e nell'Occidente tra gli anni sessanta e gli anni settanta. In Italia, seminari su questi scritti furono tenuti dal filosofo Stefano Garroni.

Quest'opera viene considerata l'anello di congiunzione tra il giovane Marx dei Manoscritti economico-filosofici del 1844 e il Marx maturo de Il Capitale.

Edizioni italiane[modifica | modifica wikitesto]

  • Lineamenti fondamentali della critica dell'economia politica, 1857-1858, 2 voll., trad. di Enzo Grillo, Firenze, La nuova Italia, 1968-1970.
  • Lineamenti fondamentali di critica dell'economia politica (Grundrisse), 2 voll., trad. di Giorgio Backhaus, Torino, Einaudi, 1976.
  • Grundrisse. Lineamenti fondamentali della critica dell'economia politica, 2 voll., Milano, Pgreco, 2012. ISBN 978-88-95563-58-9.
  • Lineamenti fondamentali di critica dell'economia politica. Grundrisse, Roma, Manifestolibri, 2012. ISBN 978-88-7285-638-3.
Controllo di autoritàVIAF: (EN180307773 · GND: (DE4125829-0