Grigory Leps

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Grigory Leps
Grigory Leps 2016 01.jpg
NazionalitàRussia Russia
GenereSoft rock
Pop
World music
Periodo di attività musicale1995 – in attività
EtichettaМистерия Рекордс
Sito ufficiale

Grigory Viktorovich Lepsveridze (in russo: Григорий Викторович Лепсверидзе?, in georgiano: გრიგორი ვიქტორის ძე ლეფსვერიძე?), meglio noto come Grigory Leps (in russo: Григорий Лепс?), a volte traslitterato Grigoriy Leps (Soči, 16 luglio 1962) è un cantante e cantautore russo.

Dotato di una potente voce baritonale e di una forte presenza scenica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Soči, nella Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa, da genitori di origini georgiane. Si diploma in percussioni e una volta terminato il servizio militare inizia a suonare e cantare per alcuni gruppi rock e lavora come cantante nei ristoranti[1].

Anni 1990[modifica | modifica wikitesto]

Spinto da altri artisti, lascia Soči per trasferirsi a Mosca. Il successo sperato tarda ad arrivare e Leps continua ad esibirsi nei ristoranti, questo lo porterà ben presto verso l'alcolismo e l'abuso di droghe portandolo a pesare oltre 100 kg. Nonostante le avversità, nel 1994 riesce a realizzare e pubblicare l'album "Natali" (in russo: Натали?), album di debutto, da cui viene estratto l'omonimo singolo che diventa nel giro di qualche mese un successo. Nel 1995, Leps venne ricoverato in ospedale per 6 mesi, vide per la prima volta il videoclip del brano "Natali" dal suo letto di ospedale[2][3][4]. I medici gli dissero che proseguire con l'abuso di alcool e droghe l'avrebbe ucciso. Dimesso dall'ospedale ne uscì cambiato[3].

Nel 1997 pubblica il suo secondo album, Tselaya Zhizn (in russo: Целая Жизнь?), che contiene anch'esso delle hit[5].

Anni 2000[modifica | modifica wikitesto]

Anni 2010[modifica | modifica wikitesto]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È stato sposato con l'ex cantante lirica Svetlana Dubinskaya, la quale lasciò la carriere per accudire la loro unica figlia, Inga Lepsveridze, in arte Inga Leps, attrice, nata il 23 dicembre 1984[6]. La coppia divorziò e Leps si risposò con la ballerina Anna Shaplykova conosciuta nel 2000, con la quale ha avuto due figlie, Eva (nata nel 2002) e Nicole (nata nel 2007), e un figlio, Ivan (nato nel 2010).

Attività criminali[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre 2013, il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti d'America ha messo Grigory Leps in lista nera, per presunte connessione con gruppi criminali internazionali [7]. Venne accusato di essere uno spallone per la Brothers' Circle[8].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Заслуженный артист Российской Федерации - nastrino per uniforme ordinaria Заслуженный артист Российской Федерации
— 2011

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RU) Шансон года - Билеты на концерт Лепса 2015 в Крокус Сити Холл, Игорь Крутой и Дмитрий Хворостовский билеты на концерт, цирк на вернадском, билеты в цирк на Цветном, заказ билетов (985) 768-65-75, su vip-bilet.ru. URL consultato il 14 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2016).
  2. ^ (EN) Grigory Leps - Интернет-магазин Лепс оптика [collegamento interrotto], su lepsoptica.com. URL consultato il 14 maggio 2017.
  3. ^ a b (RU) История, su grigoryleps.ru. URL consultato il 14 maggio 2017.
  4. ^ a b (EN) Grigory Leps, Russian singer-songwriter, su beautifulrus.com. URL consultato il 14 maggio 2017.
  5. ^ (RU) Григорий Лепс - звезда Русского Радио онлайн, su rusradio.ru. URL consultato il 14 maggio 2017.
  6. ^ (EN) Inga Leps - Actress - e-TALENTA, su e-talenta.eu. URL consultato il 14 maggio 2017.
  7. ^ (EN) US Blacklists Popular Russian Crooner Over Links to Mob, su sputniknews.com. URL consultato il 14 maggio 2017.
  8. ^ (EN) Treasury Designates Associates of Key Brothers' Circle Members, su treasury.gov. URL consultato il 14 maggio 2017.
  9. ^ (RU) Leps Bar / Ginza Project, su ginza.ru. URL consultato il 14 maggio 2017 (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2017).
  10. ^ (RU) lepsoptica.com, https://lepsoptica.com/. URL consultato il 14 maggio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN306380200 · ISNI (EN0000 0004 0683 679X · Europeana agent/base/109796 · LCCN (ENn2014008864 · WorldCat Identities (ENlccn-n2014008864