Grigorij Grigor'evič Gagarin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ritratto di Viktor Bobrov, 1867.

Il principe Grigorij Grigor'evič Gagarin (in russo: Григорий Григорьевич Гагарин?; San Pietroburgo, 29 aprile 1810, 11 maggio del calendario giuliano[1]Châtellerault, 30 gennaio 1893) è stato un artista e nobile russo, appartenente alla famiglia omonima.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il figlio di Grigorij Ivanovič Gagarin (1782-1837), e di sua moglie, Ekaterina Petrovna Sojmonova (1790-1873).

Fino all'età di 13 anni visse a Parigi e a Roma, e in seguito studiò presso il collegio Tolomei di Siena. Nel 1826 lavorò presso l'ambasciata russa a Parigi, in qualità di archivista, per due anni come segretario presso l'ambasciata a Monaco di Baviera ed ritornò a San Pietroburgo nel 1839, poco dopo visse nel Caucaso.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1841 fu arruolato nell'esercito e assegnato al barone Ghana. Nel 1842 ha preso parte alla spedizione Aleksandr Ivanovič Černyšev, in Daghestan, dove visitò Tidib. Nel 1848 fu assegnato al principe Michail Semënovič Voroncov, a Tiflis. Oltre ai compiti militari e amministrativi per i quali ha ricevuto numerosi premi, e raggiungendo il grado di maggiore generale, si occupò del restauro degli affreschi nella Cattedrale Sioni e degli antichi monasteri georgiani.

Nel 1855 è stato nominato presidente dell'Accademia Imperiale delle Arti.

Matrimoni[modifica | modifica wikitesto]

Primo Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, nel 1843, la principessa Anna Nikolaevna Dolgorukova (1822-1845), figlia di Nikolaj Andreevič Dolgorukov. Ebbero una figlia:

  • Ekaterina Grigor'evna (1845-1920);

Secondo Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1848 sposò la contessa Sof'ja Andreevna Daškova (1822-1908), figlia del senatore Andrej Vasilevič Dashkov e di Anastasia Petrovna Mamonova, sorella di Vasilj Andreevič Dashkov. Ebbero sei figli:

Creatività[modifica | modifica wikitesto]

Durante il suo soggiorno all'estero, egli si interessò all'arte. Prese lezioni da Karl Pavlovič Brjullov, studiò disegno e pittura e nel corso dei suoi viaggi in Oriente si interessò all'arte bizantina.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell’Ordine di San Stanislao - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell’Ordine di San Stanislao
Cavaliere dell’Ordine di Sant'Anna - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell’Ordine di Sant'Anna
Cavaliere dell'Aquila Bianca - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Aquila Bianca
Cavaliere dell’Ordine di Aleksandr Nevskij - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell’Ordine di Aleksandr Nevskij
Cavaliere della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere della Legion d'Onore

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nelle zone appartenute all'Impero russo il calendario gregoriano venne introdotto il 14 febbraio 1918.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN106966284 · ISNI (EN0000 0001 2146 4427 · LCCN (ENn83006301 · GND (DE117671126 · BNF (FRcb14961709s (data) · ULAN (EN500025091 · CERL cnp00540786