Grigia Compagnia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

« "Come hai inteso anche tu, risposero a un appello", disse Gimli. "Raccontano che giunse a Gran Burrone questo messaggio: Aragorn ha bisogno della sua gente. I Numenoreani lo raggiungano a Rohan! Ma donde venisse questo messaggio è per loro un mistero. Suppongo che l'abbia inviato Gandalf". "No, fu Galadriel", disse Legolas. "Non parlò forse della cavalcata della Grigia Compagnia giunta dal Nord?" »

(J.R.R. Tolkien, Il Signore degli Anelli, Il ritorno del re, capitolo II.)

La Grigia Compagnia è un insieme di personaggi di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien nel suo romanzo Il Signore degli Anelli. Tale compagnia fu fondata da Galadriel e da Elrond, ed era composta dai Dúnedain del Nord e dai fratelli Elladan e Elrohir. Ai tempi del viaggio di Frodo, la Compagnia cavalcò per ben tre giorni per raggiungere le terre di Rohan. Il loro capo fu Halbarad il Dúnedain, e quando giunsero ai Guadi dell'Isen, Halbarad cedette il comando al loro vero signore, l'Erede di Isildur, Sire Aragorn. Ad essi si unirono l'Elfo Legolas e il Nano Gimli. Successivamente fu la Grigia Compagnia ad attraversare i Sentieri dei Morti e a combattere nella Battaglia dei Campi del Pelennor prima, ed in seguito davanti al Nero Cancello di Mordor.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien