Greatest Video Hits 1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Greatest Video Hits 1
Artista Queen
Tipo album Video compilation
Pubblicazione 2002 (DVD)
19 ottobre 1981 (VHS)
Dischi 2
Tracce 22
Genere Pop rock
Rock
Hard rock
Arena rock
Glam rock
Etichetta EMI, Parlophone
Produttore Queen e David Richards
Registrazione 1973 - 1980
Formati DVD, VHS
Certificazioni
Dischi d'oro Germania Germania (3)[1]
(vendite: 75 000+)
Messico Messico[2]
(vendite: 10 000+)
Dischi di platino Australia Australia (6)[3]
(vendite: 90 000+)
Canada Canada (3)[4]
(vendite: 30 000+)
Francia Francia (2)[5]
(vendite: 40 000+)
Polonia Polonia[6]
(vendite: 10 000+)
Regno Unito Regno Unito (3)[7]
(vendite: 150 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[8]
(vendite: 100 000+)
Queen - cronologia
Album video precedente
(2002)
Album video successivo
(2003)

Greatest Video Hits 1, pubblicato nel 2002, è un doppio DVD che raccoglie tutti i videoclip dei Queen realizzati tra il 1973 e il 1980, e si può considerare una riedizione della VHS Greatest Flix, pubblicata nel 1981.

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Vi sono contenuti i video di tutte le canzoni raccolte nel Greatest Hits (1981) oltre ad altri successi scritti tra il 1971 e il 1980. La raccolta contiene inoltre alcuni extra come foto esclusive e biografie degli artisti. Dalla trasgressione di Fat Bottomed Girls e Bicycle Race, alla produzione disco di Another One Bites the Dust, passando per i grandi successi di Bohemian Rhapsody e We Will Rock You il DVD ripercorre tramite i videoclip le fasi più importanti del primo periodo (anni settanta) della carriera del noto gruppo britannico.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Edizione DVD, 2002[modifica | modifica wikitesto]

DVD 1
  1. Bohemian Rhapsody
  2. Another One Bites the Dust
  3. Killer Queen
  4. Fat Bottomed Girls
  5. Bicycle Race
  6. You're My Best Friend
  7. Don't Stop Me Now
  8. Save Me
  9. Crazy Little Thing Called Love
  10. Somebody to Love
  11. Spread Your Wings
  12. Play the Game
  13. Flash
  14. Tie Your Mother Down
  15. We Will Rock You
  16. We Are the Champions

Audio:

  • PCM Stereo
  • DTS 5.1
DVD 2
  1. Now I'm Here (Live at The Rainbow)
  2. Good Old-Fashioned Lover Boy
  3. Keep Yourself Alive
  4. Liar
  5. Love of My Life (live version '79, tratta da Live Killers)
  6. We Will Rock You (Fast live version '77)

Edizione VHS, 1981[modifica | modifica wikitesto]

  1. Killer Queen ("video collage")
  2. Bohemian Rhapsody
  3. You're My Best Friend
  4. Somebody to Love
  5. Tie Your Mother Down
  6. We Are the Champions
  7. We Will Rock You
  8. We Will Rock You (Fast live version '77)
  9. Spread Your Wings
  10. Bicycle Race
  11. Fat Bottomed Girls
  12. Don't Stop Me Now
  13. Love of My Life (live version '79, tratta da Live Killers)
  14. Crazy Little Thing Called Love
  15. Save Me
  16. Play the Game
  17. Another One Bites the Dust
  18. Flash

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella VHS del 1981 non venne presentato il video ufficiale di Killer Queen, bensì un "collage" di immagini e informazioni su ciascun membro della band (come introduzione) con il sottofondo audio del brano. Il video originale, ovvero l'esibizione a Top of the Pops del 1974, è invece presente nella riedizione in DVD.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Gold/Platin Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 22 ottobre 2014.
  2. ^ (ES) Certificaciones – Queen, Asociación Mexicana de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 22 ottobre 2014.
  3. ^ (EN) Accreditations - 2006 DVD, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 22 ottobre 2014.
  4. ^ (EN) Gold Platinum Database - Queen, Music Canada. URL consultato il 22 ottobre 2014.
  5. ^ (FR) Les Certifications, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 22 ottobre 2014.
  6. ^ (PL) Przyznane w 2003 roku, ZPAV. URL consultato il 22 ottobre 2014.
  7. ^ (EN) Certified Awards, British Phonographic Industry. Digitare "Queen" in "Keywords", dunque premere "Search".
  8. ^ (EN) Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 22 ottobre 2014.