Greatest Hits (Foo Fighters)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Greatest Hits
ArtistaFoo Fighters
Tipo albumRaccolta
Pubblicazione3 novembre 2009[1]
Durata63:31
Dischi1
Tracce16
GenereRock alternativo[2]
Post-grunge[2]
EtichettaRoswell, RCA
ProduttoreFoo Fighters (tracce 1-2, 6-7, 9-10, 12, 14-15), Nick Raskulinecz (tracce 1, 2 e 7), Gil Norton (tracce 3-5, 8 e 11), Adam Kasper (tracce 6 e 10), Barrett Jones (tracce 9 e 12), Butch Vig (tracce 14-15)
Registrazione1994-2009
FormatiCD, CD+DVD, 2LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroAustria Austria[3]
(vendite: 10 000+)
Belgio Belgio[4]
(vendite: 15 000+)
Canada Canada[5]
(vendite: 40 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia (4)[6]
(vendite: 280 000+)
Danimarca Danimarca[7]
(vendite: 30 000+)
Irlanda Irlanda[8]
(vendite: 15 000+)
Italia Italia[9]
(vendite: 50 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[10]
(vendite: 15 000+)
Regno Unito Regno Unito (3)[11]
(vendite: 900 000+)
Foo Fighters - cronologia
Album successivo
(2011)
Singoli
  1. Wheels
    Pubblicato: 25 settembre 2009

Greatest Hits è la prima raccolta del gruppo musicale statunitense Foo Fighters, pubblicata il 3 novembre 2009 dalla Roswell e dalla RCA Records.[1]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Contiene 12 tra i singoli più famosi pubblicati dal gruppo nel corso della propria carriera, con l'aggiunta della versione dal vivo del brano Skin and Bones (presente nell'omonimo album dal vivo) e di tre inediti: Wheels (unico singolo estratto dalla raccolta e pubblicato il 25 settembre 2009),[12] Word Forward e una versione acustica di Everlong.[13]

Wheels e Word Forward sono stati composti durante il tour di supporto all'album Echoes, Silence, Patience & Grace e registrati specificamente per la raccolta insieme al produttore Butch Vig.[14]

La raccolta venne pubblicata anche in versione Deluxe, con l'aggiunta di un libro e di un DVD che racchiude alcuni brani eseguiti dal vivo e tutti i videoclip del gruppo pubblicati fino a quel momento, compreso quello di Wheels, il quale è stato diretto da Sam Brown (lo stesso che diresse quello di The Pretender).[1][15]

Controversia[modifica | modifica wikitesto]

Il frontman Dave Grohl ha espresso il suo disappunto riguardo alla pubblicazione di un Greatest Hits, motivando che avrebbe preferito aspettare fino a quando il gruppo non avesse deciso di sciogliersi. Tuttavia, l'etichetta discografica attendeva una raccolta da quattro anni, e per tale motivazione ha esercitato una clausola nel contratto del gruppo che ha permesso loro di pubblicarlo.[16] Grohl ha spiegato inoltre che avrebbe preferito una lista tracce differente, con la presenza di alcuni brani rispetto ad altri inclusi nella pubblicazione definitiva.[16]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Foo Fighters, eccetto dove indicato.

  1. All My Life – 4:23
  2. Best of You – 4:14
  3. Everlong – 4:09
  4. The Pretender – 4:27 (Dave Grohl)
  5. My Hero – 4:18
  6. Learn to Fly – 3:54
  7. Times Like These – 4:27
  8. Monkey Wrench – 3:50
  9. Big Me – 2:12 (Dave Grohl)
  10. Breakout – 3:20
  11. Long Road to Ruin – 3:48
  12. This Is a Call – 3:53 (Dave Grohl)
  13. Skin and Bones – 4:02 (Dave Grohl)
  14. Wheels – 4:38
  15. Word Forward – 3:46
  16. Everlong (Acoustic) – 4:10 (Dave Grohl)
Tracce bonus nell'edizione deluxe di iTunes[17]
  1. Wheels (Video) – 4:40
  2. Everlong (Live from Everywhere but Home) (Video) – 4:35
  3. Breakout (Live at Hyde Park) (Video) – 4:29
  4. Skin and Bones (Video) – 4:00
  5. All My Life (Live at Wembley Stadium) (Video) – 4:30
The Music Videos – DVD bonus nell'edizione deluxe
  1. I'll Stick Around
  2. Big Me
  3. Monkey Wrench
  4. Everlong
  5. My Hero
  6. Walking After You
  7. Learn to Fly
  8. Next Year
  9. All My Life
  10. Times Like These
  11. Low
  12. Best of You
  13. DOA
  14. Resolve
  15. The Pretender
  16. Long Road to Ruin
  17. Wheels
  18. Everlong (Live from Everywhere but Home)
  19. Breakout (Live from Hyde Park)
  20. Skin and Bones (Live from Skin and Bones)
  21. All My Life (Live from Wembley)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2009) Posizione
massima
Australia[18] 1
Austria[18] 10
Belgio (Fiandre)[18] 3
Belgio (Vallonia)[18] 28
Canada[19] 6
Danimarca[18] 23
Finlandia[18] 22
Germania[18] 8
Italia[18] 20
Messico[18] 62
Norvegia[18] 7
Nuova Zelanda[18] 1
Paesi Bassi[18] 9
Regno Unito[20] 4
Spagna[18] 25
Stati Uniti[21] 11
Svezia[18] 12
Svizzera[18] 16

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Greatest Hits - Tracklisting Revealed, Foo Fighters, 22 settembre 2009. URL consultato il 25 maggio 2013.
  2. ^ a b (EN) Greatest Hits, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 25 maggio 2013.
  3. ^ (DE) IFPI Austria - Verband der Österreichischen Musikwirtschaft, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato l'8 gennaio 2015.
  4. ^ (FR) LES DISQUES D'OR/DE PLATINE - 2010, Ultratop. URL consultato il 7 dicembre 2010.
  5. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato l'8 gennaio 2015.
  6. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2015 Albums, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 16 febbraio 2016.
  7. ^ (DA) Certificeringer, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 16 febbraio 2016.
  8. ^ (EN) 2009 Certification Awards – Platinum, The Irish Charts. URL consultato l'8 gennaio 2015.
  9. ^ Certificazioni, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  10. ^ (EN) NZ Top 40 Albums Chart, The Official New Zealand Music Chart. URL consultato il 16 febbraio 2016.
  11. ^ (EN) BPI Awards, British Phonographic Industry. URL consultato il 28 maggio 2015. Digitare "Foo Fighters" in "Keywords", dunque premere "Search".
  12. ^ Wheels - Single, iTunes. URL consultato il 25 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2009).
  13. ^ (EN) Foo Fighters to Release Greatest Hits, XFM.co.uk, 8 settembre 2009. URL consultato il 25 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 25 maggio 2013).
  14. ^ (EN) 2011 Preview: Foo Fighters, Foo Archive, dicembre 2010. URL consultato il 25 maggio 2013.
  15. ^ (EN) Foo Fighters Reveal "Greatest Hits" Track List, Rolling Stone, 21 settembre 2009. URL consultato il 25 maggio 2013.
  16. ^ a b (EN) Grohl unhappy with greatest hits release, Breaking News, 5 novembre 2009. URL consultato il 25 maggio 2013.
  17. ^ Foo Fighters: Greatest Hits (Deluxe Edition), iTunes. URL consultato il 25 maggio 2013.
  18. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (EN) Foo Fighters - Greatest Hits, Ultratop. URL consultato l'8 gennaio 2015.
  19. ^ (EN) Canadian Albums - Week of November 21, 2009, Billboard. URL consultato il 6 febbraio 2011.
  20. ^ Sexton, Paul. "Bon Jovi Beaten by Cheryl Cole on U.K. Chart". billboard.biz. November 9, 2009.
  21. ^ Greatest Hits - Foo Fighters album info. Billboard.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock