Grandma's Reading Glass

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La lente della nonna
Grandma's Reading Glass, 1900, george albert smith screenshot.jpg
Grandma's Reading Glass
Titolo originale Grandma's Reading Glass
Paese di produzione Regno Unito
Anno 1900
Durata 2 min
Colore B/N
Audio muto
Genere commedia
Regia George Albert Smith
Produttore G.A.S. Films
Fotografia George Albert Smith

Grandma's Reading Glass (La lente della nonna) è un film del 1900 di George Albert Smith, uno dei primi registi del cinema inglese, appartenente alla scuola di Brighton.

Il film, dell'epoca pioneristica, è particolarmente importante nella storia del cinema perché è il primo, con As seen through a telescope a presentare un'inquadratura soggettiva, cioè una ripresa cinematografica dove si mostri "soggettivemente" quello che sta vedendo uno dei personaggi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La trama è molto semplice: un bambino, accanto alla nonna che cuce su una sedia a dondolo, sta guardando le cose che lo circondano attraverso la lente d'ingrandimento da lettura della nonna. Gli oggetti ci sono così mostrati, staccando dall'inquadratura principale (il "piano d'insieme"), entro un mascherino nero rotondo, come verosimilmente li dovrebbe vedere il bambino, con primissimi piani. Nell'ordine si vedono:

  • un giornale (primissima inquadratura)
  • un orologio da taschino aperto coi meccanismi
  • il canarino in gabbia
  • l'occhio della nonna (in realtà un occhio maschile, secondo l'uso vittoriano di non far recitare le donne)
  • il gattino.

In realtà l'uso della soggettiva è piuttosto rudimentale, con gli oggetti inquadrati in maniera simile ma diversa dal modo in cui compaiono nella scena generale e con qualche forzatura espressiva, come l'occhio che ruota innaturalmente per mostrare al meglio il movimento.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema