Grandi Autonomie e Libertà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Grandi Autonomie e Libertà (Grande Sud, Movimento per le Autonomie, Nuovo PSI, Popolari per l'Italia, Italia dei Valori, Vittime della Giustizia e del Fisco, Federazione dei Verdi), noto anche come Grandi Autonomie e Libertà e con l'acronomimo GAL, è un gruppo parlamentare italiano della XVII Legislatura costituitosi nel Senato della Repubblica il 20 marzo 2013[1].

Ad oggi è costituito da 11 senatori, eletti nelle liste di Grande Sud, Il Popolo della Libertà, Movimento per le Autonomie, Lega Nord. Il presidente del gruppo è Mario Ferrara[2][3]. Ad essi nel giugno 2015 si sono aggiunti Bartolomeo Pepe e Paola De Pin, fuoriusciti dal Movimento 5 Stelle diventati esponenti della Federazione dei Verdi.

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Grande Sud[modifica | modifica wikitesto]

Popolari per l'Italia[modifica | modifica wikitesto]

Italia dei Valori[modifica | modifica wikitesto]

Vittime della Giustizia e del Fisco[modifica | modifica wikitesto]

Federazione dei Verdi[modifica | modifica wikitesto]

Altri[modifica | modifica wikitesto]

Membri del passato[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gruppo Grandi Autonomie e Libertà
  2. ^ Si costituisce al Senato il gruppo Grandi Autonomie e Libertà (FI,Mpa)
  3. ^ Chi sono i 10 senatori di Grandi Autonomie e Libertà

Collegamenti[modifica | modifica wikitesto]