Grande casa del popolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Grande casa del popolo
Casa Grande del Pueblo
Plaza Murillo .jpg
La torre vista da Plaza Murillo
Localizzazione
StatoBolivia Bolivia
LocalitàLa Paz
Coordinate16°29′48.04″S 68°08′01.95″W / 16.496677°S 68.133875°W-16.496677; -68.133875
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione2017-2018
Inaugurazione2018
UsoSede del presidente della Bolivia
Altezza129
Piani29
Realizzazione
Costo34.000.000 $
ProprietarioBolivia
CommittenteEvo Morales

La Grande casa del popolo (spagnolo: Casa Grande del Pueblo) è la residenza presidenziale boliviana; ha sostituito il Palacio Quemado nel 2018.[1] Inaugurata il 9 agosto 2018 durante la presidenza di Evo Morales come residenza ufficiale del Presidente della Bolivia, con il governo ad interim di Jeanine Áñez la sede governativa tornò al Palacio Quemado dal 2019 al 2020, ma con Luis Arce, l'8 novembre 2020, è tornata ad essere la residenza del presidente.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Pianificazione[modifica | modifica wikitesto]

La proposta per la costruzione della torre venne inizialmente rifiutata a causa delle restrizioni comunali di altezza nel quartiere storico; il sindaco di La Paz affermò che i modelli di uso del suolo e di insediamento vietavano tali edifici ed il suo portavoce Luis Lugones si espresse dicendo: "Se il governo volesse costruire un palazzo di 10 o 12 piani, sarebbe proibito".[3] Tuttavia, i sostenitori del presidente Evo Morales nell'Assemblea Legislativa Plurinazionale aiutarono a bypassare la legge, consentendo la costruzione della torre.[4][5]

La controversia interessava il luogo del sito proposto per la torre, Casa Alencastre, già residenza dell'arcivescovo, costruita nel 1821, prima della creazione dello stato boliviano.[3][6] Gruppi culturali e storici si opposero alla distruzione di Casa Alencastre,[3][6] ma l'edificio storico venne infine demolito.[6]

La Grande casa del popolo è stata inaugurata da Morales il 9 agosto 2018[7] ed è costata 34 milioni di dollari.[4]

Design e caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La torre di 29 piani è alta 129 metri; una volta completata, è diventata l'edificio più alto della capitale La Paz.[8][9]

Nella hall è presente un murale di Pachamama creato da Roberto Mamani Mamani, mentre un arco mostra 36 volti, metà maschili e metà femminili, che rappresentano i 36 gruppi indigeni riconosciuti in Bolivia.[10] All'esterno sono visualizzati tre simboli che rappresentano le tre zone climatiche della Bolivia: le Ande, le valli montane e le pianure.[10]

L'edificio dispone di un eliporto e gli ultimi due piani sono riservati al presidente, con palestra, spa e ascensore privato.[4][11] La suite presidenziale ha una superficie totale di 1068 m2.[12] La camera da letto è di 61 m2[12] e presenta mobili di design unico, tra cui un letto con motivi indigeni che adornano la struttura.[8] Il bagno e lo spogliatoio misurano 47 m2[12] e comprendono sia una doccia che una jacuzzi.[8] Un salotto è decorato con un dipinto che presenta ritratti di diversi politici mondiali, tra cui Nelson Mandela e Fidel Castro.[13]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) New palace for Bolivian president, 2 novembre 2014-11-02. URL consultato il 2019.
  2. ^ (ES) Arce ingresa a la Casa Grande del Pueblo para iniciar sus funciones como Presidente, su Los Tiempos, 9 novembre 2020. URL consultato il 24 novembre 2020.
  3. ^ a b c Casa Alencastre es más antigua que la república - La Razón, su la-razon.com. URL consultato il 7 dicembre 2019 (archiviato dall'url originale il 7 dicembre 2019).
  4. ^ a b c (EN) Dan Collyns, Bolivian president’s new residence is as imposing as it is divisive, in The Guardian, 16 agosto 2018, ISSN 0261-3077 (WC · ACNP). URL consultato il 7 dicembre 2019.
  5. ^ (EN) In impoverished Bolivia, president's new palace an eyesore for some, su France 24, 20 giugno 2018. URL consultato il 7 dicembre 2019.
  6. ^ a b c (ES) Desaparición del patrimonio histórico arquitectónico en La Paz, su www.eldiario.net. URL consultato il 7 dicembre 2019.
  7. ^ (EN) Cómo es la imponente y polémica "Casa Grande del Pueblo", la nueva sede del gobierno de Bolivia construida por Evo Morales, in BBC News, 18 agosto 2018. URL consultato il 7 dicembre 2019.
  8. ^ a b c (ES) Bolivia: conozca la suite presidencial que ocupó Evo Morales en la Casa Grande del Pueblo, su Expreso, 15 novembre 2019. URL consultato il 7 dicembre 2019.
  9. ^ (ES) Las fotos de la suite de Evo Morales en La Casa del Pueblo: “Parece una habitación de un jeque árabe", su Infobae, 15 novembre 2019. URL consultato il 7 dicembre 2019.
  10. ^ a b Bolivian Express | Casa Grande del Pueblo, su www.bolivianexpress.org. URL consultato il 7 dicembre 2019.
  11. ^ (EN) In impoverished Bolivia, president's new palace an eyesore for some, su France 2], 20 giugno 2018. URL consultato il 7 dicembre 2019.
  12. ^ a b c (ES) La suite de Evo tiene 1.068 m2 e incluye sauna, jacuzzi y sala de masajes, su Diario Pagina Siete, 20 maggio 2018. URL consultato il 7 dicembre 2019.
  13. ^ (ES) ¿Qué lujos tenía Evo Morales en la residencia presidencial?, su El Universo, 16 novembre 2019. URL consultato il 7 dicembre 2019.

 

Architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura