Grand Wizard Theodore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Grand Wizard Theodore
Grand wizzard theodore.JPG
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereTurntablism

Theodore Livingston, meglio conosciuto con gli pseudonimi di Grand Wizard Theodore, GrandWizzard Theodore o DJ GrandWizzard Theodore (New York, 5 marzo 1963), è un disc jockey statunitense afroamericano di musica hip hop, largamente considerato come l'inventore dello scratch[1][2].

Il fratello di Theodore, Mean Jean, fu il suo mentore ed insegnante riguardo alle precedenti tecniche di DJing esistenti, cosicché Theodore fu avviato a questa pratica già da ragazzino. A seguito di questo precoce interesse, Theodore non solo mise a punto lo scratch, ma diventò uno dei migliori interpreti del needle drop e di altre tecniche da lui inventate o perfezionate, anche grazie al suo praticantato accanto ad un altro mostro sacro dell'hip hop come Grandmaster Flash.[2]

Durante gli anni 1980, Theodore fu uno dei fondatori della band Grandwizard Theodore & the Fantastic Five, con cui pubblicò "Can I Get a Soul Clap" nel 1980. Il DJ recitò anche una parte nel film del 1983 intitolato Wild Style, contribuendo anche alla colonna sonora della pellicola. Descrisse e spiegò poi le origini dello scratch nel film documentario Scratch.[2]

Lo stile di missaggio espresso da Grand Wizard Theodore rimane moderno ed innovativo grazie alla sua capacità di aggiornare le sue tecniche alle ultime novità, questo lo fa differire dall'atteggiamento tenuto da altri DJ della old school, come Grandmaster Flash o Kool Herc, rimasti legati allo stile che li ha contraddistinti nella prima parte della loro carriera ma che attualmente inizia ad avere sulle spalle il peso dei suoi 30 anni.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ David Dye, NPR: The Birth of Rap: A Look Back, NPR, 22 febbraio 2007.
  2. ^ a b c d Steve Huey, Grand Wizard Theodore, All Music Guide.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN42130617 · ISNI (EN0000 0000 0200 5658 · LCCN (ENno2016154484 · GND (DE1072008149 · BNF (FRcb15070842f (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2016154484