Grand Hotel Villa Serbelloni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Grand Hotel Villa Serbelloni
Localizzazione
StatoItalia Italia
Regione  Lombardia
LocalitàBellagio
IndirizzoVia Roma, 1
Coordinate45°59′19.68″N 9°15′40.25″E / 45.9888°N 9.26118°E45.9888; 9.26118
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1850-1854
StileNeoclassico e Impero
UsoAlbergo
Piani3
Realizzazione
CostruttoreConte Frizzoni
ProprietarioFamiglia Bucher

Il Grand Hotel Villa Serbelloni è un albergo situato a Bellagio. L’edificio è di particolare interesse storico in quanto, prima di diventare un albergo, fu una villa nobiliare[1] appartenente alla famiglia Frizzoni[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Da dimora nobiliare ad albergo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1850 iniziarono i lavori di costruzione della lussuosa villa con vista lago, commissionata da una nobile famiglia di Bergamo a Rodolfo Vantini.[2] Il Conte Frizzoni chiamò numerosi importanti architetti del nord Italia per soddisfare ogni richiesta della moglie; i lavori terminarono nel 1854 e la villa fu aperta per il compleanno della Contessa.

Con un primo passaggio di mano, nel 1865 la villa fu rilevata da un gruppo di uomini d'affari milanesi, i quali affidarono a Giuseppe Pestagalli il progetto di realizzazione delle ali laterali, finalizzato a convertire l'edificio in un albergo.

Nel 1873 ingenti somme di denaro furono investite per ampliare la villa e trasformarla nel “Grand Hotel Bellagio”: fu un immediato successo e la nobiltà da tutto il mondo accorse. Lo stile impero e neoclassico si uniscono armoniosamente accogliendo gli ospiti all’interno della struttura.[3]

L'albergo e i suoi ospiti illustri[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1918, al termine della Prima Guerra Mondiale, l’imprenditore svizzero Arturo Bucher acquistò la villa ottocentesca[2] per ristrutturarla, riportando l’albergo all’antico splendore, il personale di servizio arrivò a 150 unità.

Negli anni 50 del ‘900 Bellagio divenne molto popolare tra politici internazionali, star di Hollywood e letterati: Winston Churchill, Franklin Delano Roosevelt,[2] John Fitzgerald Kennedy,[2] Fārūq I d'Egitto, Al Pacino, Umberto Eco[2] e Isabel Allende[2] furono alcuni degli importanti ospiti che furono ospitati nel Grand Hotel.

Nel 2018 la famiglia Bucher celebra i 100 anni di gestione del Grand Hotel Villa Serbelloni.[4]

L'albergo fa parte dei locali storici d'Italia.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Grand Hotel Villa Serbelloni di Bellagio. I 100 anni della famiglia Bucher, su Italia Convention, 31 maggio 2018. URL consultato il 26 gennaio 2021.
  2. ^ a b c d e f g Trabella, cap. 37.
  3. ^ Grand Hotel Villa Serbelloni - 5 stelle lusso, lago di Como, su villaserbelloni.com. URL consultato il 26 gennaio 2021.
  4. ^ La nostra Storia, su villaserbelloni.com. URL consultato il 26 gennaio 2021.
  5. ^ Grand Hotel Villa Serbelloni, su localistorici.it. URL consultato il 24 novembre 2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesca Trabella, 50 Ville del Lago di Como, Lipomo, Dominioni Editore, 2020, ISBN 978-88-87867-38-1.