Gran Premio motociclistico di Gran Bretagna 1983

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regno Unito GP di Gran Bretagna 1983
366º GP della storia del Motomondiale
10ª prova su 12 del 1983
Silverstone 1975.jpg
Data 31 luglio 1983
Nome ufficiale Marlboro British Grand Prix
Circuito Circuito di Silverstone
Percorso 4,71 km
Risultati
Classe 500
322º GP nella storia della classe
Distanza 28 giri, totale 131,88 km
Pole position Giro veloce
Stati Uniti Kenny Roberts Stati Uniti Kenny Roberts
Yamaha in 1:28.000 Yamaha in 1:28.200
Podio
1. Stati Uniti Kenny Roberts
Yamaha
2. Stati Uniti Freddie Spencer
Honda
3. Stati Uniti Randy Mamola
Suzuki
Classe 250
330º GP nella storia della classe
Distanza 24 giri, totale 113,04 km
Pole position Giro veloce
Francia Patrick Fernandez Francia Jacques Bolle
Bartol Pernod
Podio
1. Francia Jacques Bolle
Pernod
2. Francia Thierry Espié
Chevallier
3. Francia Christian Sarron
Yamaha
Classe 125
320º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 94,2 km
Pole position Giro veloce
Spagna Ricardo Tormo Spagna Ángel Nieto
MBA in 1:39.260 Garelli in 1:39.670
Podio
1. Spagna Ángel Nieto
Garelli
2. Svizzera Bruno Kneubühler
MBA
3. Svizzera Hans Müller
MBA
Classe sidecar
223º GP nella storia della classe
Pole position Giro veloce
Paesi Bassi Egbert Streuer Paesi Bassi Egbert Streuer
LCR-Yamaha LCR-Yamaha
Podio
1. Paesi Bassi Egbert Streuer
LCR-Yamaha
2. Francia Alain Michel
LCR-Yamaha
3. Regno Unito Derek Jones
LCR-Yamaha

Il Gran Premio motociclistico di Gran Bretagna 1983 fu il decimo appuntamento del motomondiale 1983.

Si svolse il 31 luglio 1983 sul circuito di Silverstone e vide la vittoria di Kenny Roberts nella classe 500, di Jacques Bolle nella classe 250, di Ángel Nieto nella classe 125 e di Egbert Streuer nella classe sidecar.

In questo Gran Premio sono morti due piloti. Durante la gara della 500, Norman Brown, procedendo a passo lento per problemi tecnici, viene investito da Peter Huber. Brown muore sul colpo, mentre Huber muore più tardi in ospedale.

In questa giornata di gara sono anche stati assegnati matematicamente due titoli iridati: Carlos Lavado in classe 250 e Ángel Nieto in classe 125. Resta ancora da assegnare quello della classe regina dove la lotta è ristretta ai due piloti statunitensi Freddie Spencer e Kenny Roberts con il primo che ha, a questo punto della stagione, due punti solo di vantaggio sul secondo.

Classe 500[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1 Stati Uniti Kenny Roberts Yamaha 42:19.070 15
2 Stati Uniti Freddie Spencer Honda +4.110 12
3 Stati Uniti Randy Mamola Suzuki +4.200 10
4 Stati Uniti Eddie Lawson Yamaha +8.370 8
5 Francia Marc Fontan Yamaha +30.750 6
6 Giappone Takazumi Katayama Honda +31.480 5
7 Regno Unito Ron Haslam Honda +41.250 4
8 Paesi Bassi Boet van Dulmen Suzuki +1:13.910 3
9 Regno Unito Barry Sheene Suzuki +1:13.920 2
10 Australia Paul Lewis Suzuki +1:26.650 1
11 Regno Unito Keith Huewen Suzuki
12 Germania Anton Mang Suzuki
13 Regno Unito Chris Guy Suzuki
14 Regno Unito Mark Salle Suzuki
15 Regno Unito Kevin Wrettom Suzuki
16 Australia Wayne Gardner Honda
17 Regno Unito Steve Henshaw Suzuki
18 Francia Franck Gross Honda
19 Irlanda Alan Irwin Suzuki
20 Paesi Bassi Rob Punt Suzuki
21 Regno Unito Con Law Suzuki
22 Svezia Peter Sjöström Suzuki
23 Italia Maurizio Massimiani Honda
24 Svizzera Philippe Coulon Suzuki

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Paesi Bassi Jack Middelburg Honda 10
Italia Marco Lucchinelli Honda 16
Svizzera Sergio Pellandini Suzuki 8
Regno Unito Robert McElnea Suzuki 12
Regno Unito Steve Parrish Yamaha 17
Regno Unito Roger Marshall Honda 20
Belgio Didier de Radiguès Honda 21
Italia Loris Reggiani Suzuki 22
Regno Unito John Pace Suzuki 23
Italia Leandro Becheroni Suzuki 24
Regno Unito Graham Wood Yamaha 25
Irlanda Norman Brown Suzuki Incidente 32
Italia Virginio Ferrari Cagiva 27
Regno Unito Dave Dean Suzuki 28
Regno Unito Gary Lingham Suzuki 30
Svizzera Peter Huber Suzuki Incidente 36
Svizzera Wolfgang von Muralt Suzuki 38

Non qualificati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Svizzera Andreas Hofmann Suzuki 42
Regno Unito Simon Buckmaster Suzuki 43
Italia Fabio Biliotti Suzuki 44
Sudafrica Jon Ekerold Cagiva 45
Brasile Marco Greco Suzuki 46
Nuova Zelanda Dennis Ireland Suzuki 47
Italia Corrado Tuzii Honda 48
Norvegia Bent Slydal Suzuki 49
Regno Unito Steve Williams Yamaha 50

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1 Francia Jacques Bolle Pernod 38:22.290 15
2 Francia Thierry Espié Chevallier +0.170 12
3 Francia Christian Sarron Yamaha +0.290 10
4 Venezuela Carlos Lavado Yamaha +0.310 8
5 Germania Martin Wimmer Yamaha +0.400 6
6 Germania Reinhold Roth Yamaha +1.620 5
7 Giappone Teruo Fukuda Yamaha +1.820 4
8 Francia Thierry Rapicault Yamaha +1.820 3
9 Belgio Didier de Radiguès Chevallier +2.660 2
10 Australia Graeme McGregor Bartol +20.270 1
11 Spagna Carlos Cardús Rotax +37.700
12 Germania Harald Eckl Yamaha +37.880
13 Germania Herbert Bessendörfer Yamaha +38.000
14 Regno Unito Alan Carter Yamaha +38.280
15 Sudafrica Alan North Yamaha
16 Venezuela Ivan Palazzese Yamaha +38.590
17 Regno Unito Paul Tinker Yamaha +38.670
18 Francia Jean-Michel Mattioli Yamaha +39.870
19 Regno Unito Donnie McLeod Yamaha +41.570
20 Irlanda Graham Young Waddon +41.570
21 Francia Jean-Louis Guignabodet Rotax +43.590
22 Regno Unito Tony Head Armstrong +58.630
23 Australia Chris Oldfield Armstrong +59.830
24 Regno Unito Andy Watts EMC +1:21.060
25 Giappone Kiyotaka Sakai Yamaha +1:34.360
26 Irlanda Con Law Ehrlich +1:35.280
27 Svizzera Bruno Lüscher Yamaha +1 giro
28 Paesi Bassi Peter Looijesteijn Waddon +1 giro
29 Francia Éric Saul Rotax +1 giro
30 Svizzera Edwin Weibel Yamaha +1 giro

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

39 piloti alla partenza.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1 Spagna Ángel Nieto Garelli 33:52.340 15
2 Svizzera Bruno Kneubühler MBA +0.110 12
3 Svizzera Hans Müller MBA +0.220 10
4 Argentina Willy Pérez MBA +1.250 8
5 Austria August Auinger MBA +12.380 6
6 Italia Fausto Gresini MBA +32.830 5
7 Francia Jean-Claude Selini MBA +33.060 4
8 Paesi Bassi Henk van Kessel MBA +34.350 3
9 Italia Maurizio Vitali MBA +34.530 2
10 Italia Pierluigi Aldrovandi MBA +46.640 1
11 Germania Gerhard Waibel MBA +47.450
12 Belgio Olivier Liegeois Sanvenero +47.880
13 Italia Pier Paolo Bianchi Sanvenero +47.910
14 Paesi Bassi Anton Straver MBA +54.910
15 Germania Helmut Lichtenberg MBA +1:08.930
16 Svizzera Peter Sommer MBA +1 giro
17 Regno Unito Robin Appleyard MBA +1 giro
18 Jugoslavia Janez Pintar MBA +1 giro
19 Regno Unito Tony Smith MBA +1 giro
20 Paesi Bassi Willem Heykoop Sanvenero +1 giro
21 Austria Werner Schmied Sanvenero +1 giro
22 Regno Unito Chris Leah MBA +1 giro
23 Danimarca Thomas Pedersen MBA +1 giro
24 Jugoslavia Robert Hmeljak MBA +2 giri

Classe sidecar[modifica | modifica wikitesto]

La gara dei sidecar è contraddistinta dalla lotta per la vittoria tra gli equipaggi Michel-Monchaud, Jones-Ayres e Streuer-Schnieders, con quest'ultimi che alla fine la spuntano precedendo nell'ordine i francesi e i britannici. Si piazzano quarti i leader della classifica Rolf Biland-Kurt Waltisperg, rallentati da problemi tecnici; a due GP del termine della stagione continuano comunque a condurre con 68 punti, davanti a Streuer a 52 e a Werner Schwärzel a 47[1].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1 Paesi Bassi Egbert Streuer Paesi Bassi Bernard Schnieders LCR-Yamaha 31'42"39 15
2 Francia Alain Michel Francia Claude Monchaud LCR-Yamaha 31'45"35 12
3 Regno Unito Derek Jones Regno Unito Brian Ayres LCR-Yamaha 31'50"09 10
4 Svizzera Rolf Biland Svizzera Kurt Waltisperg LCR-Yamaha 32'15"02 8
5 Regno Unito Steve Webster Regno Unito Tony Hewitt ?-Yamaha 32'15"13 6
6 Germania Werner Schwärzel Germania Andreas Huber Seymaz-Yamaha 32'25"78 5
7 Giappone Masato Kumano Giappone Kunio Takeshima LCR-Yamaha 4
8 Austria Wolfgang Stropek Austria Hans-Peter Demling LCR-Yamaha 3
9 Regno Unito Keith Cousins Regno Unito Phil Hookham ?-Yamaha 2
10 Svizzera Hans Hügli Germania Karl Paul Seymaz-Yamaha 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Deux tués: le Suisse Huber et le Britannique N. Brown, La Liberté, 1º agosto 1983, p. 14. URL consultato il 7 novembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 1983
Flag of South Africa (1928-1994).svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of Spain.svg Flag of Austria.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of San Marino.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1982
Gran Premio motociclistico di Gran Bretagna
Altre edizioni
Edizione successiva:
1984