Gran Premio motociclistico delle Nazioni 1990

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Italia GP delle Nazioni 1990
453º GP della storia del Motomondiale
4ª prova su 15 del 1990
Circuit Misano (test).png
Data 20 maggio 1990
Nome ufficiale G.P. d'Italia 1990 - 68º G.P. delle Nazioni
Luogo Circuito Internazionale Santamonica, Misano Adriatico
Percorso 3,488 km
Clima Variabile
Risultati
Classe 500
408º GP nella storia della classe
Distanza 36 giri, totale 125,568 km
Pole position Giro veloce
Stati Uniti Wayne Rainey Stati Uniti Wayne Rainey
Yamaha Yamaha
Podio
1. Stati Uniti Wayne Rainey
Yamaha
2. Stati Uniti Kevin Schwantz
Suzuki
3. Australia Michael Doohan
Honda
Classe 250
415º GP nella storia della classe
Distanza 30 giri, totale 104,640 km
Pole position Giro veloce
Stati Uniti John Kocinski Stati Uniti John Kocinski
Yamaha Yamaha
Podio
1. Stati Uniti John Kocinski
Yamaha
2. Germania Helmut Bradl
Honda
3. Paesi Bassi Wilco Zeelenberg
Honda
Classe 125
388º GP nella storia della classe
Distanza 26 giri, totale 90,688 km
Pole position Giro veloce
Spagna Jorge Martínez Germania Stefan Prein
JJ Cobas Honda
Podio
1. Spagna Jorge Martínez
JJ Cobas
2. Germania Dirk Raudies
Honda
3. Italia Loris Capirossi
Honda
Classe sidecar
Distanza 26 giri
Pole position Giro veloce
Francia Alain Michel Svizzera Rolf Biland
LCR-Krauser LCR-Krauser
Podio
1. Svizzera Rolf Biland
LCR-Krauser
2. Regno Unito Steve Webster
LCR-Krauser
3. Paesi Bassi Egbert Streuer
LCR-Yamaha

Il Gran Premio motociclistico delle Nazioni 1990 fu la quarta gara del Motomondiale 1990. Si disputò il 20 maggio 1990 sul Circuito Internazionale Santamonica di Misano Adriatico.

Si è gareggiato in quattro classi con le vittorie di Wayne Rainey in classe 500, di John Kocinski in classe 250 e di Jorge Martínez in classe 125[1][2]. Nella gara dei sidecar si è imposto l'equipaggio Rolf Biland/Kurt Waltisperg.

Classe 500[modifica | modifica wikitesto]

Anche in questa occasione il numero dei partenti è stato abbastanza ridotto, con 19 piloti al via e solo 15 classificati al termine della gara.

Al termine di una gara effettuata in due manches a causa di una prima interruzione al 24º giro per la pioggia, ha ottenuto il suo terzo successo stagionale lo statunitense Wayne Rainey davanti al connazionale Kevin Schwantz e all'australiano Michael Doohan[1][2].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Stati Uniti Wayne Rainey Yamaha 46.21.150 1 20
2 Stati Uniti Kevin Schwantz Suzuki 46.23.271 2 17
3 Australia Michael Doohan Honda 46.29.020 3 15
4 Australia Wayne Gardner Honda 46.30.885 4 13
5 Regno Unito Niall Mackenzie Suzuki 47.34.602 6 11
6 Spagna Sito Pons Honda 47.41.515 7 10
7 Stati Uniti Randy Mamola Cagiva 1 giro 10 9
8 Spagna Juan Garriga Yamaha 1 giro 11 8
9 Italia Marco Papa Honda 1 giro 17 7
10 Italia Romolo Balbi Honda 1 giro 14 6
11 Italia Michele Valdo Honda 2 giri 16 5
12 Svezia Peter Lindén Honda 3 giri 18 4
13 Svizzera Nicholas Schmassmann Honda 3 giri 20 3
14 Paesi Bassi Cees Doorakkers Honda 5 giri 19 2
15 Italia Vittorio Scatola Paton 8 giri 15 1

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Germania Andreas Leuthe Honda 21
Brasile Alex Barros Cagiva 12
Italia Pierfrancesco Chili Honda 5
Francia Jean-Philippe Ruggia Yamaha 8

Non partiti[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Francia Christian Sarron Yamaha 9
Regno Unito Ron Haslam Cagiva 13

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Stati Uniti John Kocinski Yamaha 39.33.533 1 20
2 Germania Helmut Bradl Honda 39.47.943 4 17
3 Paesi Bassi Wilco Zeelenberg Honda 39.56.158 5 15
4 Spagna Carlos Cardús Honda 40.01.238 3 13
5 Germania Jochen Schmid Honda 40.03.589 7 11
6 Germania Martin Wimmer Aprilia 40.08.107 8 10
7 Germania Reinhold Roth Honda 40.13.752 14 9
8 Giappone Masahiro Shimizu Honda 40.14.452 10 8
9 Italia Marcellino Lucchi Aprilia 40.20.013 9 7
10 Italia Loris Reggiani Aprilia 40.20.165 18 6
11 Venezuela Carlos Lavado Aprilia 40.20.317 13 5
12 Spagna Jorge Martínez JJ Cobas 40.44.062 17 4
13 Italia Corrado Catalano Aprilia 40.45.336 26 3
14 Italia Paolo Casoli Yamaha 40.45.348 25 2
15 Italia Renzo Colleoni Aprilia 40.46.886 15 1
16 Svizzera Urs Jücker Yamaha 1 giro 31
17 Germania Bernd Kassner Yamaha 1 giro 22
18 Francia Jean Foray Yamaha 1 giro 32
19 Francia Alain Bronec Aprilia 1 giro 24
20 Germania Harald Eckl Aprilia 2 giri 21
21 Australia Darren Milner Aprilia 4 giri 34

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Spagna Jorge Martínez JJ Cobas 37.05.542 1 20
2 Germania Dirk Raudies Honda 37.08.174 12 17
3 Italia Loris Capirossi Honda 37.10.071 11 15
4 Paesi Bassi Hans Spaan Honda 37.12.860 8 13
5 Giappone Koji Takada Honda 37.19.267 4 11
6 Spagna Manuel Hernández Honda 37.20.124 23 10
7 Regno Unito Robin Milton Honda 37.20.278 20 9
8 Giappone Hisashi Unemoto Honda 37.20.796 16 8
9 Italia Maurizio Vitali Gazzaniga 37.25.029 9 7
10 Svizzera Heinz Lüthi Honda 37.25.128 15 6
11 Germania Alfred Waibel Honda 37.25.730 25 5
12 Italia Gabriele Debbia Aprilia 37.26.860 33 4
13 Italia Domenico Brigaglia Honda 37.28.777 29 3
14 Italia Emilio Cuppini Honda 37.28.873 14 2
15 Finlandia Johnny Wickström JJ Cobas 37.28.966 18 1
16 Spagna Manuel Herreros JJ Cobas 37.29.820 22
17 Svizzera Oliver Petrucciani JJ Cobas 37.49.494 27
18 Paesi Bassi Hans Koopman Honda 37.49.504 32
19 Germania Stefan Kurfiss Honda 37.12.031 30
20 Paesi Bassi Jos van Dongen Honda 38.13.742 28
21 Italia Bruno Casanova Aprilia 38.20.665 17
22 Italia Alessandro Gramigni Aprilia 38.25.423 19
23 Germania Hubert Abold Rotax 39.36.049 10
24 Regno Unito Robin Appleyard Honda 38.44.154 35
25 Germania Ralf Waldmann Rotax 1 giro 7
26 Francia Hervé Duffard Honda 1 giro 34

Classe sidecar[modifica | modifica wikitesto]

Nella gara delle motocarrozzette l'equipaggio Rolf Biland-Kurt Waltisperg vince in rimonta dopo una partenza non felice, anche grazie a problemi meccanici che rallentano Alain Michel-Simon Birchall quando erano in testa. Il secondo posto è di Steve Webster-Gavin Simmons, malgrado Webster soffrisse i postumi di una frattura a una scapola; si piazzano terzi Egbert Streuer-Geral de Haas[3].

In classifica Webster si porta in testa in solitaria a 54 punti, davanti a Michel a 39, Biland a 35, Jones a 28 e Streuer a 26.

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[4][modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1 Svizzera Rolf Biland Svizzera Kurt Waltisperg LCR-Krauser 35'27"847 20
2 Regno Unito Steve Webster Regno Unito Gavin Simmons LCR-Krauser +5"452 17
3 Paesi Bassi Egbert Streuer Paesi Bassi Geral de Haas LCR-Yamaha +9"839 15
4 Svizzera Paul Güdel Svizzera Charly Güdel LCR-Yamaha +16"148 13
5 Regno Unito Derek Jones Regno Unito Peter Brown LCR-Yamaha +20"766 11
6 Regno Unito Steve Abbott Regno Unito Shaun Smith Windle-Yamaha +48"640 10
7 Giappone Yoshisada Kumagaya Regno Unito Brian Houghton Windle-JPX 9
8 Regno Unito Barry Brindley Regno Unito Julian Tailford LCR-Yamaha 8
9 Svizzera Tony Wyssen Svizzera Kilian Wyssen LCR-Krauser 7
10 Austria Klaus Klaffenböck Austria Christian Parzer LCR-Yamaha 6
11 Regno Unito Barry Smith Regno Unito David Smith Windle-ADM 5
12 Germania Ralph Bohnhorst Germania Thomas Böttcher LCR-Yamaha 4
13 Paesi Bassi Theo van Kempen Paesi Bassi Jan Kuyt LCR-Krauser 3
14 Francia Alain Michel Regno Unito Simon Birchall LCR-Krauser 2
15 Svizzera Hans Hügli Svizzera Adolf Hänni LCR-Yamaha 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Italiani che jella, La Stampa, 21 maggio 1990. URL consultato il 22 maggio 2016.
  2. ^ a b (ES) Rainey controlò i dominò, El Mundo Deportivo, 21 maggio 1990. URL consultato il 22 maggio 2016.
  3. ^ (FR) Rainey, Kocinski et Biland (Nouvelliste), 21 maggio 1990, p. 37. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  4. ^ (FR) Tabella dei risultati su racingmemo.free, su racingmemo.free.fr. URL consultato il 20 gennaio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 1990
Flag of Japan.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Yugoslavia (1946-1992).svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Hungary.svg Flag of Australia.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1989
Gran Premio motociclistico d'Italia
Altre edizioni
Edizione successiva:
1991