Gran Premio motociclistico d'Olanda 1979

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paesi Bassi GP d'Olanda 1979
311º GP della storia del Motomondiale
7ª prova su 13 del 1979
Data 23 giugno 1979
Nome ufficiale 49° TT d'Olanda
Luogo TT Circuit Assen
Percorso 7,718 km
Circuito stradale
Risultati
Classe 500
276º GP nella storia della classe
Distanza 16 giri, totale 123,480 km
Pole position Giro veloce
Stati Uniti Kenny Roberts Italia Virginio Ferrari
Yamaha in 2' 55" 9 a 157,958 km/h Suzuki in 2' 54" 5 a 159,225 km/h
(nel giro 11 di 16)
Podio
1. Italia Virginio Ferrari
Suzuki
2. Regno Unito Barry Sheene
Suzuki
3. Paesi Bassi Wil Hartog
Suzuki
Classe 350
254º GP nella storia della classe
Distanza 16 giri, totale 123,480 km
Pole position Giro veloce
Australia Gregg Hansford Australia Gregg Hansford
Kawasaki Kawasaki
Podio
1. Australia Gregg Hansford
Kawasaki
2. Francia Patrick Fernandez
Yamaha
3. Italia Walter Villa
Yamaha
Classe 250
280º GP nella storia della classe
Distanza 15 giri, totale 115,770 km
Pole position Giro veloce
Sudafrica Kork Ballington Sudafrica Kork Ballington
Kawasaki in 3' 05" 6 a 149,703 km/h Kawasaki in 3' 02" 8 a 151,996 km/h
Podio
1. Italia Graziano Rossi
Morbidelli
2. Australia Gregg Hansford
Kawasaki
3. Sudafrica Kork Ballington
Kawasaki
Classe 125
271º GP nella storia della classe
Distanza 14 giri, totale 108,052 km
Pole position Giro veloce
Svizzera Bruno Kneubühler Spagna Ángel Nieto
MBA in 3' 14" 4 a 142,926 km/h Minarelli in 3' 13" 2 a 143,814 km/h
Podio
1. Spagna Ángel Nieto
Minarelli
2. Spagna Ricardo Tormo
Bultaco
3. Italia Maurizio Massimiani
MBA
Classe 50
143º GP nella storia della classe
Distanza 9 giri, totale 69,460 km
Pole position Giro veloce
Spagna Ricardo Tormo Italia Eugenio Lazzarini
Bultaco Kreidler
Podio
1. Italia Eugenio Lazzarini
Kreidler
2. Francia Patrick Plisson
ABF
3. Svizzera Rolf Blatter
Kreidler

Il Gran Premio motociclistico d'Olanda fu il settimo appuntamento del motomondiale 1979.

Si svolse sabato 23 giugno 1979 sul circuito di Assen alla presenza di 210.000 spettatori, e corsero tutte le classi tranne i sidecar "moderni" (B2B).

In 500 Barry Sheene e Virginio Ferrari ingaggiarono una lotta fatta di sorpassi a ripetizione che si concluse con la vittoria dell'italiano. Ferrari ritornò in testa alla classifica iridata con sei punti di vantaggio su Kenny Roberts, ottavo al traguardo a causa di problemi meccanici. La gara, fatto poco usuale per l'epoca, fu trasmessa in televisione dalla Rai, la quale aveva accettato l'offerta (gratuita) dell'Eurovisione da parte della televisione olandese.

In 350 Kork Ballington si ritirò dopo un giro con il motore rotto, lasciando spazio al compagno di Marca Gregg Hansford.

Nella 250 Graziano Rossi ottenne la seconda vittoria stagionale davanti alle due Kawasaki ufficiali.

Vittoria di misura di Ángel Nieto su Ricardo Tormo in 125.

Quarta vittoria stagionale in 50 per Eugenio Lazzarini, in una gara a lungo dominata da Tormo, ritiratosi con il motore rotto.

Nei sidecar B2A vittoria di Rolf Biland.

Classe 500[modifica | modifica wikitesto]

30 piloti alla partenza, 17 al traguardo.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1 Italia Virginio Ferrari Suzuki 47' 07" 3 15
2 Regno Unito Barry Sheene Suzuki +0" 1 12
3 Paesi Bassi Wil Hartog Suzuki +21" 4 10
4 Paesi Bassi Boet van Dulmen Suzuki +27" 2 8
5 Svizzera Philippe Coulon Suzuki +39" 0 6
6 Italia Franco Uncini Suzuki 5
7 Paesi Bassi Jack Middelburg Suzuki 4
8 Stati Uniti Kenny Roberts Yamaha 3
9 Francia Christian Sarron Yamaha 2
10 Regno Unito Steve Parrish Suzuki 1
11 Italia Gianni Rolando Suzuki
12 Italia Graziano Rossi Morbidelli
13 Stati Uniti Randy Mamola Suzuki
14 Giappone Ikujiro Takai Yamaha +1 giro
15 Nuova Zelanda Dennis Ireland Suzuki +1 giro
16 Paesi Bassi Dick Alblas Suzuki +1 giro
17 Germania Ovest Gerhard Vogt Suzuki +1 giro

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo ritiro
Finlandia Seppo Rossi Suzuki problemi al motore
Venezuela Johnny Cecotto Yamaha
Paesi Bassi Henk de Vries Suzuki problemi al motore
Francia Bernard Fau Suzuki problemi al motore
Italia Marco Lucchinelli Suzuki problemi al motore
Germania Ovest Jürgen Steiner Suzuki incidente
Austria Max Wiener Suzuki incidente
Danimarca Børge Nielsen Suzuki incidente
Francia Michel Rougerie Suzuki problemi al motore
Regno Unito Alex George Suzuki problemi al motore
Paesi Bassi Piet van der Wal Yamaha problemi al motore
Svezia Peter Sjöström Suzuki problemi al motore
Paesi Bassi Willem Zoet Suzuki problemi al motore

Non qualificati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto
Germania Ovest Gustav Reiner Suzuki
Regno Unito Dave Potter Suzuki

Classe 350[modifica | modifica wikitesto]

Non qualificati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto
Australia Kenny Blake Yamaha
Australia Murray Sayle Yamaha
Venezuela Carlos Lavado Yamaha
Paesi Bassi Piet van der Wal Yamaha
Germania Ovest Walter Hoffmann Yamaha
Italia Paolo Pileri RTM

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

30 piloti alla partenza, 21 al traguardo.

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

30 piloti alla partenza, 14 al traguardo.

Non qualificati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto
Italia Gianpaolo Marchetti MBA
Monaco Patrick Hérouard Morbidelli
Paesi Bassi Jan Huberts MBA
Australia Barry Smith Morbidelli
Francia Jean-Paul Magnoni Morbidelli

Classe 50[modifica | modifica wikitesto]

Classe sidecar B2A[modifica | modifica wikitesto]

Per le motocarrozzette "tradizionali" si trattò della 187ª gara effettuata dall'istituzione della classe nel 1949; si svolse su 14 giri, per una percorrenza di 107,856 km.

Pole position di Werner Schwärzel/Andreas Huber (Yamaha); giro più veloce di Rolf Biland/Kurt Waltisperg (Schmid-Yamaha).

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1 Svizzera Rolf Biland Svizzera Kurt Waltisperg Schmid-Yamaha 45' 20" 0 15
2 Germania Ovest Rolf Steinhausen Germania Ovest Kenny Arthur KSA-Yamaha +31" 8 12
3 Regno Unito Jock Taylor Regno Unito James Neil Windle-Yamaha +46" 9 10
4 Regno Unito Dick Greasley Regno Unito John Parkins Yamaha 8
5 Svezia Göte Brodin Svezia Billy Gällros Krauser-Yamaha 6
6 Paesi Bassi Egbert Streuer Paesi Bassi Johan van der Kaap Schmid-Yamaha 5
7 Germania Ovest Hermann Huber Germania Ovest Bernhard Schappacher Krauser-Yamaha 4
8 Germania Ovest Max Venus Germania Ovest Hartmut Schimanski Yamaha 3
9 Germania Ovest Otto Haller Germania Ovest Rainer Gundel Krauser-Yamaha 2
10 Francia Alain Michel Regno Unito Stuart Collins Seymaz-Yamaha 1

Fonti e bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 1979
Flag of Venezuela (1954–2006).svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of Spain (1977–1981).svg Flag of Yugoslavia (1943–1992).svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of France.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1978
Gran Premio motociclistico d'Olanda
Altre edizioni
Edizione successiva:
1980