Gran Premio di Monaco 1966

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monaco Gran Premio di Monaco 1966
142º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 1 di 9 del Campionato 1966
Monte Carlo circuit 1955-1971.png
Data 22 maggio 1966
Nome ufficiale XXIV Grand Prix de Monaco
Circuito Circuito di Montecarlo
Percorso 3.145 km
Circuito cittadino
Distanza 100 giri, 314.500 km
Risultati
Pole position Giro più veloce
Regno Unito Jackie Stewart Italia Lorenzo Bandini
BRM in 1:29.9 Ferrari in 1:29.8
Podio
1. Regno Unito Jackie Stewart
BRM
2. Italia Lorenzo Bandini
Ferrari
3. Regno Unito Graham Hill
BRM

Il Gran Premio di Monaco 1966 fu una gara di Formula 1, disputatasi il 22 maggio 1966 sul Circuito di Montecarlo. Fu la prima prova del mondiale 1966 e vide la vittoria di Jackie Stewart su BRM, seguito da Lorenzo Bandini e da Graham Hill.

Le vetture con Motore BRM e Climax utilizzavano ancora i motori V8 della stagione precedente con cilindrata elevata da 1,5 litri a 2 litri o addirittura, come nel caso di Hulme, il vetusto 4 cilindri 2500 anni cinquanta. Bandini invece si schierò, a differenza di Surtees, con la Ferrari 246 con motore V6 2400 cm³.

In questa gara esordì anche la McLaren, un nuovo team guidato dal suo fondatore Bruce McLaren. L'esordio fu sfortunato a causa dei problemi di sviluppo di un motore Ford tipo 406 di derivazione di serie, già sviluppato per Indianapolis con cilindrata ridotta a 2995 cm³ dai 4200 originari. Il progetto si rivelò fallimentare sia per la potenza (meno di 300  CV) sia per l'affidabilità.

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Pos N. Pilota Costruttore Scuderia Tempo Distacco
1 4 Regno Unito Jim Clark Lotus 33 -Climax Team Lotus 1:29.9 -
2 17 Regno Unito John Surtees Ferrari 312 Scuderia Ferrari SpA SEFAC 1:30.1 +0.2
3 12 Regno Unito Jackie Stewart BRM P261 Owen Racing Organisation 1:30.3 +0.4
4 11 Regno Unito Graham Hill BRM P261 Owen Racing Organisation 1:30.4 +0.5
5 16 Italia Lorenzo Bandini Ferrari 246 Scuderia Ferrari SpA SEFAC 1:30.5 +0.6
6 8 Nuova Zelanda Denny Hulme Brabham BT11/22-Climax Brabham Racing Organisation 1:31.1 +1.2
7 10 Austria Jochen Rindt Cooper T81 -Maserati Cooper Car Company 1:32.2 +2.3
8 15 Regno Unito Bob Anderson Brabham BT11-Climax DW Racing Entreprises 1:32.5 +2.6
9 9 Stati Uniti Richie Ginther Cooper T81-Maserati Cooper Car Company 1:32.6 +2.7
10 2 Nuova Zelanda Bruce McLaren McLaren M2B-Ford 406 V8 Bruce McLaren Motor Racing 1:32.8 +2.9
11 7 Australia Jack Brabham Brabham BT 19-Repco Brabham Racing Organisation 1:32.8 +2.9
12 6 Regno Unito Mike Spence Lotus 25/33 -BRM Reg Parnell Racing 1:33.5 +3.6
13 14 Svizzera Jo Siffert Brabham BT11-BRM RRC Walker Racing Team 1:34.4 +4.5
14 18 Svezia Jo Bonnier Cooper T81 - Maserati Joakim Bonnier Racing Team 1:35.0 +5.1
15 21 Francia Guy Ligier Cooper T81-Maserati Privato 1:35.2 +5.3
16 19 Stati Uniti Bob Bondurant BRM P261 Team Chamaco-Collect 1:37.3 +7.4

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Pos N. Pilota Costruttore/Motore Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 12 Regno Unito Jackie Stewart BRM P261 100 2:33:10.5 3 9
2 16 Italia Lorenzo Bandini Ferrari 246 100 + 40.2 5 6
3 11 Regno Unito Graham Hill BRM P261 99 + 1 Giro 4 4
4 19 Stati Uniti Bob Bondurant BRM P261 95 + 5 Giri 16 3
Ret 9 Stati Uniti Richie Ginther Cooper T81-Maserati 80 Trasmissione 9
NC 21 Francia Guy Ligier Cooper T81-Maserati 75 Non classificato 15
NC 18 Svezia Jo Bonnier Cooper T81 - Maserati 73 Non classificato 14
Ret 4 Regno Unito Jim Clark Lotus 33 -Climax 60 Sospensioni 1
Ret 10 Austria Jochen Rindt Cooper T81 -Maserati 56 Motore 7
Ret 14 Svizzera Jo Siffert Brabham BT11-BRM 35 Frizione 13
Ret 6 Regno Unito Mike Spence Lotus 25/33 -BRM 34 Sospensioni 12
Ret 7 Australia Jack Brabham Brabham BT 19-Repco 17 Cambio 11
Ret 17 Regno Unito John Surtees Ferrari 312 16 Trasmissione 2
Ret 8 Nuova Zelanda Denny Hulme Brabham BT11/22-Climax 15 Trasmissione 6
Ret 2 Nuova Zelanda Bruce McLaren McLaren M2B-Ford 406 V8 9 Perdita olio 10
Ret 15 Regno Unito Bob Anderson Brabham BT11-Climax 3 Motore 8

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Costruttori[modifica | modifica wikitesto]

  • 13° vittoria per la BRM
  • 30° pole position per la Lotus
  • 1º Gran Premio per la McLaren

Motori[modifica | modifica wikitesto]

  • 13° vittoria per il motore BRM
  • 1º Gran Premio per il motore Repco

Giri al comando[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Costruttori[modifica | modifica wikitesto]

Pos Costruttore Punti
1 Regno Unito BRM 9
2 Italia Ferrari 6

Note[modifica | modifica wikitesto]

Salvo indicazioni diverse le classifiche sono tratte da Sito di The Official Formula 1, formula1.com. URL consultato il 15 giugno 2009.

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1966
Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Mexico (1934-1968).svg
Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1965
Gran Premio di Monaco
Edizione successiva:
1967
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1