Gran Premio di Francia 1931

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francia Gran Premio di Francia 1931
Gara del Campionato europeo 1931
Circuit (ébauche).svg
Data 21 giugno 1931
Nome ufficiale XVII° Gran Premio di Francia
XXV Grand Prix de l'A.C.F.
Circuito Circuito di Montlhéry
Percorso 12,505 km
Distanza 101 giri, 1.268,825 km
Risultati
Pole position Giro più veloce
Italia Luigi Fagioli
Maserati in 5'29"0
Podio
1. Italia Achille Varzi
Monaco Louis Chiron
Bugatti
2. Italia Giuseppe Campari
Italia Baconin Borzacchini
Alfa Romeo
3. Italia Clemente Biondetti
Italia Luigi Parenti
Maserati

Il Gran Premio di Francia fu la XVII edizione del Gran Premio di Francia, si svolse a Montlhéry e fu valido quale seconda prova del Campionato europeo di automobilismo 1931, un mese dopo l'effettuazione del GP d'Italia.

La gara[modifica | modifica wikitesto]

La gara si sviluppava sulla distanza delle 10 ore di corsa e, in tale lasso di tempo, l'equipaggio vincitore composta dal pilota italiano Achille Varzi e dal monegasco Louis Chiron alla guida di una Bugatti T51 percorse 101 giri del circuito, lungo 12,505 km, per un totale di 1.268,825 km.

Furono 12 gli equipaggi[1] che conclusero la gara e 11 i ritirati[2].

Alla partenza, data alle 8.00 del mattino, si presentarono tre squadre ufficiali, quelle dell'Alfa Romeo, della Bugatti e della Maserati che portarono tre vetture ciascuna, affiancate da scuderie private che gareggiavano con vetture di vario tipo; in forma semi-ufficiale si presentò anche la Mercedes con l'equipaggio Rudolf Caracciola e Otto Merz che fu però costretto al ritiro.

Tra gli equipaggi ufficiali ritirati vi fu la Maserati di Luigi Fagioli e Ernesto Maserati.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Scuderia Auto Giri Tempo Griglia Pt.
1 32 Monaco Louis Chiron Bugatti Bugatti T51 101 10 h 8 min 52 s 4 a 126,88 km/h 1
Italia Achille Varzi 1
2 18 Italia Giuseppe Campari Alfa Corse Alfa Romeo 8C-2300 97 +4 giri 2
Italia Baconin Borzacchini 2
3 46 Italia Clemente Biondetti Maserati Maserati 26M 94 +7 giri 3
Italia Luigi Parenti 3
4 40 Regno Unito Henry Birkin Maserati Maserati 26M 94 +7 giri 4
Regno Unito George Eyston 4
5 36 Francia Robert Sénéchal Delage Delage 15SB 91 +10 giri 4
Francia Henri Fretet 4
6 4 Italia Ferdinando Minoia Alfa Corse Alfa Romeo 8C-2300 90 +11 giri 4
Italia Goffredo Zehender 4
7 28 Francia Albert Divo Bugatti Bugatti T51 90 +11 giri 4
Francia Guy Bouriat 4
8 20 Francia René Dreyfus Maserati Maserati 26M 88 +13 giri 4
Italia Pietro Ghersi 4
9 24 Francia René Ferrant Privata Peugeot 174S 85 +16 giri 4
Francia Louis Rigal 4
10 48 Francia Jean Pesato Privata Alfa Romeo 6C-1750 84 +17 giri 4
Francia Pierre Félix 4
11 44 Italia Tazio Nuvolari Alfa Corse Alfa Romeo 8C-2300 83 +18 giri 4
Italia Giovanni Minozzi 4
12 30 Regno Unito Earl Howe Privata Bugatti T51 77 +24 giri 4
Regno Unito Brian Lewis 4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ogni equipaggio era composto da due piloti che si alternarono alla guida
  2. ^ XXV Grand Prix de l'A.C.F., teamdan.com. URL consultato il 27 settembre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobilismo Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo