Governo di Israele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Governo di Israele
ממשלת ישראל
Emblem of Israel alternative.svg
Thirty-sixth government of Israel, June 2021 (AVO 5997).jpg
Ritratto del Governo Bennett
StatoIsraele Israele
TipoEsecutivo
In caricaGoverno Bennett (Yesh Atid, Blu e Bianco, Partito Laburista Israeliano, Israel Beitenu, Yamina, Meretz, Nuova Speranza e Lista Araba Unita)
da13 giugno 2021
Istituito1949
Operativo dal1949
Primo ministroNaftali Bennett
SedeGerusalemme
Sito webwww.gov.il

Il Governo di Israele (ufficialmente: in ebraico: ממשלת ישראל, Memshelet Israel) esercita l'autorità esecutiva nello Stato di Israele. Consiste di ministri scelti e guidati dal primo ministro. La composizione del governo deve essere approvata da un voto di fiducia nella Knesset (il parlamento israeliano). Secondo la legge israeliana, il primo ministro può licenziare i membri del governo, ma deve farlo per iscritto e le nuove designazioni devono essere approvate dalla Knesset. La maggior parte dei ministri guida i ministeri, anche se alcuni sono ministri senza portafoglio. La maggior parte dei ministri sono membri della Knesset, sebbene solo il primo ministro e il "primo ministro ad interim" designato debbano essere membri della Knesset. Alcuni ministri sono anche chiamati vice ministri e vice primi ministri. A differenza del primo ministro ad interim, questi ruoli non hanno significati legali. Il governo opera in conformità con la Legge fondamentale. Si incontra la domenica settimanale a Gerusalemme. Ci possono essere riunioni aggiuntive se le circostanze lo richiedono. Il primo ministro convoca queste riunioni.

Uso dei termini[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo discusso in questo articolo è indicato nei documenti ufficiali israeliani come il Governo di Israele. Questo è in accordo con la normale traduzione del suo nome ebraico, (in ebraico: ממשלה, Memshala). In Israele, il termine gabinetto (in ebraico: קבינט) è generalmente usato per il Gabinetto di Sicurezza di Stato (in ebraico: הקבינט המדיני-ביטחוני HaKabinet haMedini-Bitachoni), un forum più piccolo di membri del gabinetto che decide in materia di difesa e politica estera e può comprendere fino a metà dei membri del gabinetto (pieni).

Governo provvisorio e primi governi di Israele[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Governo provvisorio di Israele.
David Ben-Gurion alla proclamazione dello Stato di Israele, 1948

Il primo governo fu il governo provvisorio di Israele (HaMemshala HaZmanit) che governò poco prima dell'indipendenza fino alla formazione del primo governo formale nel marzo del 1949 in seguito alle prime elezioni della Knesset nel gennaio di quell'anno. È stato formato come amministrazione popolare (Minhelet HaAm) il 12 aprile 1948, in preparazione dell'indipendenza poco più di un mese dopo. Tutti i suoi tredici sono stati scelti dal Moetzet HaAm, l'organismo legislativo temporaneo istituito allo stesso tempo.

Governo attuale[modifica | modifica wikitesto]

Questo governo (il Governo Bennett) è un governo di coalizione formato da 24 ministri e retto dal primo ministro Naftali Bennett. Le figure più importanti del nuovo governo includono: il Vice primo ministro Yair Lapid e il ministro della Difesa Benny Gantz.

Esso si è formato a seguito di lunghe negoziazioni fra i partiti maggiori come Yesh Atid e Blu e Bianco e vari partiti minori, come il Partito Laburista Israeliano, Yamina e la Lista Araba Unita. Quest’ultimo partito, tra l’altro, è entrato per la prima volta nella coalizione di maggioranza, facendo sì che questo governo fosse il primo di Israele ad avere membri di un partito arabo nel proprio gabinetto ministeriale. Esso è entrato in carica il 13 giugno 2021 e, per i primi due anni, secondo l’accordo di governo, sarà gestito da Naftali Bennett (Yamina) mentre, per gli ultimi due, esso sarà gestito da Yair Lapid (Yesh Atid).

La formazione del governo è stata particolarmente difficile in quanto la frammentazione politica nel Parlamento Israeliano spesso non permette di formare governi di lunga durata e ciò, molto frequentemente, causa elezioni anticipate. In questo caso specifico, il governo si è formato, dopo un periodo di instabilità politica viste le ben quattro elezioni svoltesi in meno di due anni, dopo l’ultima elezione, ovvero quella nel marzo del 2021. Nel frattempo l’ex-primo ministro Benjamin Netanyahu ha retto una serie di governi di minoranza, vista la vittoria relativa in Parlamento del suo Partito, Likud. Dopo l’ultima tornata elettorale, Likud ha di nuovo ottenuto una maggioranza relativa in parlamento, ma non è riuscito, a differenza dell’opposizione, a trovare abbastanza alleati di governo per avere una maggioranza assoluta nell’Assemblea.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN312993723 · WorldCat Identities (ENviaf-312993723