Governatorato dell'Eritrea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Colonia eritrea.
Governatorato dell'Eritrea
Coat of arms of Eritrea (1936-1941).svg
Informazioni generali
Capoluogo Asmara
85.000 abitanti (1939)
Dipendente da Africa Orientale Italiana
Suddiviso in 12 commissariati
Amministrazione
Forma amministrativa governo
Evoluzione storica
Inizio 1936
Fine 1941
Preceduto da Succeduto da
Colonia Eritrea
Cartografia
Italian East Africa (1938–1941) it.svg

Il governatorato dell'Eritrea fu un divisione amministrativa dell'Africa Orientale Italiana corrispondente per oltre metà del suo territorio all'attuale Repubblica Eritrea.

Il suo territorio, passato sotto il controllo del Regno Unito nel 1941, comprendeva la Colonia eritrea (corrispondente all'odierna Eritrea che aveva una superficie di 121.320 km²) creata con l'estensione dei possedimenti italiani sul Mar Rosso nel 1890 e parte dei territori dell'Impero d'Etiopia conquistato dall'Italia nel 1936.

Commissariati[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio dell'Eritrea Italiana era diviso in commissariati, a loro volta divisi in Residenze e Vice Residenze. Poiché le varie suddivisioni cambiavano nel tempo, diamo alcune situazioni legate al momento della pubblicazione della situazione stessa.

1929[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1929 era divisa nei seguenti 7 commissariati:[1]

1938[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1938 era divisa nei seguenti commissariati:[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guida d'Italia : Possedimenti e colonie, TCI 1929, p.588
  2. ^ Guida dell'Africa Orientale Italiana, CTI 1938, p.110

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guida d'Italia del TCI, Possedimenti e colonie, pag. 588, Milano, 1929
  • Guida dell'Africa Orientale Italiana, Consociazione Turistica Italiana, Milano, 1938
  • Annuario Generale 1938-XVI, Consociazione Turistica Italiana, Milano, 1938

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]